Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PRIMA DI DOMANI

All'interno del forum, per questo film:
Prima di domani
Titolo originale:Before I Fall
Dati:Anno: 2017Genere: drammatico (colore)
Regia:Ry Russo-Young
Cast:Zoey Deutch, Halston Sage, Logan Miller, Kian Lawley, Elena Kampouris, Cynthy Wu, Medalion Rahimi, Erica Tremblay, Liv Hewson, Diego Boneta, Jennifer Beals, Nicholas Lea
Visite:193
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/7/17 DAL BENEMERITO DUSSO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 4/8/17
Chissà se Ramis e Murray, quando girarono il fondamentale RICOMINCIO DA CAPO, immaginavano che avrebbero aperto la strada non alla solita coda di sequel e remake ma a un intero sottogenere, che intorno alla medesima idea del giorno rivissuto infinite volte ha costruito nel tempo trame fantascientifiche, comiche, apocalittiche... PRIMA DI DOMANI propone la declinazione drammatica del tema (con ovvie derive filosofiche che dovrebbero portare a riflettere), ma si caratterizza per un singolare ricalco della trovata originaria: una prima parte in cui si racconta più a lungo il giorno-tipo, una seconda in cui si rivive il tutto increduli, una terza in cui si decide di sfruttare il costante ritorno al mattino successivo (con conseguente cancellazione del giorno precedente) per sfogarsi e lasciarsi andare ad atteggiamenti sconvenienti, un quarta in cui si comincia a elaborare una strategia che sfrutti la conoscenza di quanto accadrà nell'immediato futuro. Un déjà vu che coinvolge in fin dei conti lo stesso spettatore, cui resta l'impressione di rivedere sempre lo stesso film; un'azione ripetuta come quella di Sisifo il quale - studiato non a caso durante la lezione in classe - riporta il suo masso in cima al monte per vederselo scivolar giù e dover ricominciare ogni volta la salita da capo. E non è ovviamente escluso che il giorno dei cupidi sia un evento inserito apposta per richiamare apertamente il giorno della marmotta di Ramis, così come il primo piano sull'orologio a inizio giornata. Di suo la regista Ry Russo-Young ci aggiunge una sensibilità tutta femminile che ingentilisce l'opera, la trasforma in un aggraziato teen movie cui lo splendido volto di Zoey Deutch (nel film è Sam, per Samantha) regala tridimensionalità forte. Sam con la famiglia e la sorella, Sam con le amiche, Sam con il suo boyfriend e il suo altro pretendente, Sam con la compagna di scuola lesbica e con quella disadattata. Rapporti che si trasformano, sperimentano nuove forme rimodellate dall'esperienza, si evolvono e in un giorno esplorano aspetti diversi di volta in volta. La fotografia (pur se troppo scura) e le musiche si adeguano alla raffinatezza e alla delicatezza dello stile seguendo i pensieri e le indecisioni della protagonista, rovesciando una carrettata di saccarina su una sceneggiatura che nel finale raggiunge vette quasi degne d'una parodia. Si segue, perché l'idea in fondo ancora incuriosisce e apre una serie di infinite varianti su cui giocare, di incastri da scoprire (il modesto colpo di scena relativo all'incidente), di interpretazioni sulle quali divertirsi a elaborare ipotesi, ma l'impressione è che il film sia scritto con faciloneria, banale nella descrizione dei personaggi, riciclato con l'unico obiettivo di intenerire e scaldare i cuori.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Dusso 20/7/17 11:38 - 1476 commenti

La solita idea di Ricomincio da capo è qui ripresa in chiave adolescenziale e maggiormente drammatica. Se funziona la carinissima Zoey Dutch, se convince la curata e fredda ambientazione (compresa la fotografia) sempre molto in chiave "teen", la ripetizione delle giornate manca un po' di mordente e anche il finale lascia un po' perplessi. Colonna sonora piuttosto anonima.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Digital 21/7/17 20:50 - 679 commenti

Utilizzando l’escamotage del giorno ripetuto ciclicamente si sviluppa un film che pur non facendo gridare al miracolo riesce a generare una certa curiosità. Ovviamente il tutto sa di riciclato, ma gli interpreti sono accettabili (specialmente la protagonista), la regia dimostra di avere una certa classe, mentre la fotografia uggiosa acuisce il senso di tristezza e malinconia insita in alcuni dei personaggi principali. Un innocuo prodotto pensato prevalentemente per i più giovani, con una morale semplice, ma in fin dei conti gradevole.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)