Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SPIDER-MAN: HOMECOMING

All'interno del forum, per questo film:
Spider-man: Homecoming
Titolo originale:Spider-Man: Homecoming
Dati:Anno: 2017Genere: fantastico (colore)
Regia:Jon Watts
Cast:Tom Holland, Michael Keaton, Jon Favreau, Zendaya, Donald Glover, Tyne Daly, Marisa Tomei, Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow, Jacob Batalon, Abraham Attah, Hannibal Buress, Tony Revolori, Laura Harrier
Note:Aka "Spiderman - Homecoming".
Visite:668
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/7/17 DAL BENEMERITO FABBIU POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/7/17
Seconda ripartenza per Spider-man dopo i tre rivoluzionari capitoli di Raimi e i due meno felici di Marc Webb. Peter Parker (Holland), che aveva già messo fuori la testa in CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR, si guadagna un'avventura tutta sua con Iron-man (Downey jr., of course) a fargli da mentore. E' quest'ultimo infatti a valutare Spider-man per conto degli Avengers e a procurargli i "trucchi del mestiere", che il giovane ed eccitatissimo Parker utilizza fin da subito per lanciarsi a combattere il crimine dove gli capita, magari a due passi da casa, come gli fa notare sua zia (Tomei). Il nemico di turno è questa volta l'Avvoltoio (Keaton), cattivone con qualche ragione alle spalle (il governo gli ha fatto perdere il lavoro), che all'uopo s'infila nella sua imponente armatura alata e se ne vola a far danni. Il regista Jon Watts spinge al massimo le acrobazie del supereroe più atletico facendolo saltare con e senza ragnatele più a bassa quota di quanto eravamo abituati (salvo poi fargli scalare l'obelisco di Washington come neanche King Kong). A livello spettacolare le riprese colpiscono spesso nel segno, anche se comunque troppe sono le esibizioni notturne che col buio impediscono di godere al massimo degli effetti speciali. Meglio gli interventi in piena luce, come quello sul traghetto tranciato in due. Peccato che in ogni caso molto spazio sia lasciato anche alle avventure scolastiche di Parker, con l'innamoramento per la bella compagna di classe (Harrier) - con cui dovrebbe partecipare al Decathlon culturale - regolarmente trascurata quando il dovere "chiama"; non entusiasmante nemmeno il rapporto con l'amico nerd ciccione (Batalon), unico a conoscere la sua vera doppia identità. Fasi affrontate col tocco leggero della commedia giovanile più banale, con personaggi modellati senza fantasia sugli stereotipi del genere; né migliorano le cose la tutina parlante chiamata tragicamante “Lady Costume” (poi con un minimo di gusto in più ribattezzata Karen) o un Michael Keaton bravo ma alle prese con un villain impalpabile. Va meglio solo quando in scena c'è Downey jr., che come sempre sa sfruttare più di chiunque altro i botta e risposta ironici celati in una sceneggiatura a tratti anche brillante (non sarebbe onesto negare che molte battute vanno a segno). La missione di Watts sembra comunque chiara: non far scendere mai il ritmo dell'azione, sostenuto da un montaggio serratissimo. Paradossalmente (ma capita sempre più di frequente, al cinema) è proprio quest'ipertrofia a sfiancare, finendo col farti arrivare a metà già col fiato corto. Perché sì, Holland è un Peter Parker spontaneo e vivace, le scorribande volanti sono a tratti mirabolanti, le ragnatele sparate fulmineamente sono un bell'asso nella manica, ma la sensazione è quella del film per ragazzi senza un briciolo di consistenza, del giocattolone vietato ai maggiori che quando esagera (le scene sui rettori dell'aereo) si finisce col seguire distrattamente in attesa dei titoli di coda.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 15/7/17 8:00 - 3952 commenti

Il "bimbo ragno" è piuttosto simpatico, come anche il suo voluminoso amico, "l'uomo sulla sedia". Ma se da un lato, essendo il protagonista un adolescente, intratterrà il pubblico con le sue scelte sbagliate, spesso anche forzate e i suoi azzardi in combattimento, dall'altra bisognerà sorbirsi anche il lato puramente adolescenziale (si punta decisamente a quel target di pubblico). In più, la scelta del costume vocale sembra troppo forzata e un po' fastidiosa. Fortunatamente però, Keaton, nei panni del cattivo di turno, dà una certa soddisfazione, salvando il salvabile. Non male, dopotutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il protocollo Triciclo e Baby Monitor; Le opzioni Starkesche della nuova tuta, ragnetto incluso; La scena del traghetto; "Perché quel costumaccio?".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 3/10/17 10:55 - 6557 commenti

Dopo l'exploit nella Civil War, Spider Man, stanco di aspettare una nuova chiamata da parte degli Avengers, si imbarca da solo nello scontro con un tizio molto ben equipaggiato che non vuole conquistare il mondo o vendicarsi di esso ma solo mantenere la propria famiglia... E'il carattere di questo cattivo l'aspetto forse più originale di questo rebout inaspettatamente riuscito, più scanzonato e con meno pretese di quello di Raimi e molto superiore alla tristanzuola saga diretta da Webb. Hollard perfetto per il ruolo, Keaton fantastico come "Avvoltoio", Downey jr non si limita al cameo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La corsa combina-guai di Spiderman attraverso giardini e cortili .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 15/7/17 9:48 - 2327 commenti

Eccoci nuovamente alle prese con l'uomo ragno, che stavolta è un teenager un po' timido. Il chiaro intento dell'opera è stavolta assecondare in toto un pubblico di giovanissima età, con un mix di di teen-movie (la scuola, la cartella, le prime tiritere sentimentali) e action per il quale l'opera di Jon Watts non delude. Inficia negativamente l'eccessiva durata, con parti che non aggiungono nulla né di buono né di interessante alla pellicola; andavano tagliate e basta. Il giovane Holland appare appropriato al ruolo.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

124c 10/7/17 0:47 - 2482 commenti

Lo Spider-man di Tom Holland riparte da Captain America: Civil war accennando poco o nulla sul morso del ragno e sullo zio morto, ma portandosi dietro l'esuberanza dei quindici anni e il ragno-costume progettato da Tony Stark. Finalmente in un film di Spider-man si ride; forse un po' troppo ma si ride. E' un bene, ma anche un male perché talvolta sembra si tenda a scendere verso le Tartarughe ninja. Dicono che questo sia il vero Spider-man, anche se si vede solo nella seconda parte, con il colpo di scena di Michael Keaton. Manca un Raimi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scene a scuola, quasi una parodia di quelle viste in Smallville e nei film di Harry Potter; La scena della nave; May Parker gnocca.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 8/7/17 14:43 - 1797 commenti

Reboot dell'"uomo ragno" che resettando quanto sinora visto presenta un nuovo eroe finalmente caratterizzato in sintonia con l'originale, divertito e fracassone (sebbene sia complessivamente un adattamento "mixato" di più versioni e con una zia May più sexy del solito), in grado di interconnettersi con tutta la saga degli Avengers. Non vengono narrate le origini (che ormai sono chiare a tutti e di fatto superflue) ma si riparte lì da dove il personaggio veniva anticipato (nel capitolo di Captain America: Civil War). Divertente e avventuroso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'interrogatorio in macchina sulla strada per il ballo della scuola.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Trivex 21/8/17 12:49 - 1309 commenti

Digressione del fantasy verso il giovanilistico, con obiettivo centrato. Più "spider-boy" che altro, l'eroe è fallibile per immaturità ma per questo anche divertente. E poi qui arriva una ventata di originalità e si rischia davvero di tornare indietro nel tempo, almeno per finta. I canoni del "teen-movie" infatti riportano magari noi vecchietti al tempo delle scuole superiori, dove non mancavano né gli antipatici né le belle figliole a cui si faceva il filo, spesso non ricambiati. Buoni gli "sfx", bella la vicenda e positivo il finale. Da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La nave spezzata in due; Il finale e... quello che viene dopo.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rambo90 13/7/17 0:19 - 4927 commenti

Cinecomic inaspettatamente godibile ed entusiasmante. Con una chiave in bilico tra action e comedy, questo nuovo Spiderman colpisce nel segno, tra strizzate d'occhio nerd e un buon gusto per ritmo ed effetti speciali. Bene Holland, fantastico il villain Keaton e adeguato il cast di supporto. Sceneggiatura intelligente con un paio di colpi di scena ben scritti e dialoghi quasi sempre brillanti. Le premesse per una trilogia di livello ci sono tutte.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ryo 11/7/17 0:45 - 1539 commenti

Finalmente l'uomo ragno nell'universo cinematografico Marvel! Apprezzo che il film salti la fase delle origini e quella del senso di colpa ("da grandi poteri derivano... " ecc.). La trama è divertente, nonostante sia indirizzata e improntata ai teenager. Ottima la presenza di Iron Man. Non mi è invece piaciuto lo stravolgimento dei comprimari: Flash Thompson indiano, il migliore amico/spalla di Peter e una MJ "particolare". Inoltre il costume troppo tecnologico snatura il fumetto in maniera incredibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Faccia a faccia con l'avvoltoio nella sera del ballo.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Xamini   5/8/17 18:14 - 753 commenti

Rilettura de L'uomo ragno a tratti efficace, sicuramente ritmata. Di primo acchito verrebbe in mente Il rapporto Smallville/Superman (la chiave è il teen movie) ma questo Homecoming possiede anche una forte vocazione comica, forze esagerata. Il ragazzo è sveglio, è chiaramente un talento (è un supereroe) e mostra tutti i limiti dell'età: un po' esaltato, avventato, pasticcione ma con parecchio coraggiosa. Buona l'idea di Ironman come figura paterna, lontano dai soliti canoni anche il cattivo Keaton, ormai autoironicamente prigioniero di un paio di ali. Divertente e forse un po' lungo.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Ira72 21/11/17 17:19 - 458 commenti

Dopo aver raschiato più o meno tutti i barili, ecco servita la versione più teen di Spiderman. Rivolta essenzialmente a un pubblico adolescente, sia per battute ricorrenti più o meno demenziali che per l’ambientazione scolastica tra prime cotte, amici del cuore e bulletti nemici. La durata è infinita per la trama che si vuole sviscerare. Stringi, stringi resta pochino, non fosse per Michael Keaton che veste perfettamente i panni del folle avversario. Fresco, scanzonato, ma poco carismatico Holland.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Raremirko 11/8/17 15:30 - 435 commenti

Niente di trascendentale, ma comunque un film simpatico e godibile. Perlomeno prende una strada diversa dagli altri cinque, dando più peso a tecnologia, Iron man e Avengers in uno stile molto più teen e adolescenziale rispetto al passato. Bene il cattivo di Keaton, discreti sfx e complessivamente film discreto (ma secondo me anche il meno bello fra tutti, considerando Raimi e Webb). Certo ce ne vuole a fare tre reboot in 15 anni...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sequenze dell'ascensore e della nave, le migliori.
I gusti di Raremirko (Giallo - Horror - Thriller)

Maxx g 17/7/17 17:09 - 336 commenti

Chi credeva di vedere il solito Uomo ragno con annesso omicidio dello zio Ben e presenza del Daily Bugle sarà costretto a ricredersi. La pellicola segue standard diversi e mostra uno Spiderman imbranato e quasi fantozziano. La presenza di Stark/Iron Man rende tutto diverso e aggiunge una discreta dose di ironia. Forse eccessivamente lungo, riesce a strappare qualche risata ma nulla più. E poi la durata è eccessiva. Buona la parte di Michael Keaton, forse vera star della pellicola. Sufficienza d'obbligo senza entusiasmo.
I gusti di Maxx g (Comico - Horror - Western)