Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GOLD - LA GRANDE TRUFFA

All'interno del forum, per questo film:
Gold - La grande truffa
Titolo originale:Stephen Gaghan
Dati:Anno: 2016Genere: drammatico (colore)
Regia:Stephen Gaghan
Cast:Matthew McConaughey, Edgar RamÝrez, Bryce Dallas Howard, Corey Stoll, Toby Kebbell, Craig T. Nelson, Stacy Keach, Bruce Greenwood, Bill Camp, Joshua Harto, Timothy Simons, Macon Blair, Adam LeFevre, Frank Wood, Michael Landes, Bhavesh Patel, Rachael Taylor
Note:Liberamente ispirato allo scandalo minerario che coinvolse nel 1993 la SocietÓ Bre-X, proprietaria di un giacimento di oro nella giungla indonesiana dell'Indonesia, quotata in Borsa per milioni di dollari.
Visite:244
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/5/17 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 10/5/17 16:27 - 3914 commenti

Pellicola poco convincente, nonostante la buona prova del protagonista. E' infatti difficile non avvertire un retrogusto di artefatto, di un po' troppo costruito per il pubblico, dovendo probabilmente sottostare alle sue esigenze. Ma nonostante questo, pu˛ contare su una prima metÓ piuttosto interessante negli sviluppi. La seconda invece, essendo la conseguenza di un macroscopico azzardo, non ha dalla sua particolari colpi di scena o guizzi, incanalandosi dove Ŕ pi¨ logico che vada (tratto da una storia vera). Se non altro, il colpo di coda darÓ una piccola, ma significativa scossa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il malarico protagonista tenta di sopravvivere; La "questione" del nome; "Sto toccando una tigre"; La "salatura" dorata.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 9/5/17 16:36 - 6305 commenti

Presentato nei trailer come il nuovo Lupo di Wall Street, il protagonista Ŕ invece uno che ci crede fino in fondo, mosso da una volontÓ di affermazione motivata, pi¨ che della sete del guadagno, dal voler riscattare una vita di fallimenti. Se il film di Scorsese era un poderoso affresco ambientale, questo Ŕ soprattutto il ritratto in chiaroscuro di un uomo: imbruttito per esigenze di copione, McConaughey inanella un'altra interpretazione magistrale, rispetto alla quale per˛ manca un approfondimento adeguato del contesto. Efficace il finale beffardo per un film imperfetto ma interessante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "A me non interessavano i soldi. A me interessava l'oro".
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 21/5/17 0:17 - 3207 commenti

L'ennesima storia di soldi e truffe che faresti fatica a credere vera per quanti ne sono rimasti allegramente invischiati. Unica licenza poetica, oltre alla tigre, Ŕ il fatto di localizzare la vicenda negli Usa: in realtÓ societÓ, borsa e truffati erano canadesi. Come racconto alterna sequenze e battute riuscite ad altre piuttosto scontate per cui alla fine ricordi principalmente la prova e il fisico imbruttito di McConaughey.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Dusso 11/5/17 11:40 - 1476 commenti

Molto scorrevole e gradevole da seguire, ma lo si dimentica facilmente non presentando momenti e sequenze particolarmente memorabili. Da segnalare in ogni caso l'ottima interpretazione di McCounaghey e i bellissimi scenari asiatici. Che dire poi dell'ambientazione anni 80? Fossimo rimasti ai giorni nostri non sarebbe cambiato nulla visto che non Ŕ per nulla curata, anzi...
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Kinodrop 11/5/17 17:56 - 525 commenti

La vera truffa evocata nel titolo italiano non Ŕ tanto quella del finale, ma quella di un'economia globale fondata su strategie finanziarie volatili e pericolose. Una storia sfilacciata, tra l'avventuroso e lo spregiudicato (in perfetto stile yankee) con un protagonista visionario e bukowskiano ben interpretato da un "volutamente appesantito" McConaughey. La vicenda acquista un po' in interesse quasi alla fine, ma la regia nell'insieme Ŕ quanto di pi¨ scontato e impersonale si possa immaginare. Una confezione ad hoc per "il gusto attuale".
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)