Cerca per genere
Attori/registi più presenti

INSOSPETTABILI SOSPETTI

All'interno del forum, per questo film:
® Insospettabili sospetti
Titolo originale:Going in Style
Dati:Anno: 2017Genere: commedia (colore)
Regia:Zach Braff
Cast:Michael Caine, Alan Arkin, Morgan Freeman, Ann-Margret, Peter Serafinowicz, Joey King, Christopher Lloyd, Matt Dillon, Maria Dizzia, John Ortiz, Siobhan Fallon Hogan, Kenan Thompson, Richie Moriarty, Josh Pais, Katlyn Carlson
Note:Remake di "Vivere alla grande" (1979).
Visite:272
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/5/17 DAL DAVINOTTI
Tre amici sugli ottanta (chi più chi meno, l'età è quella), ex operai in una fabbrica che sta per revocare arbitrariamente le loro pensioni causa fusione, si ritrovano in bolletta e, specialmente nel caso di Joe (Caine), la situazione si fa spiacevole: gli mancano i soldi per finir di pagare il mutuo della casa e il rischio concreto - spiattellatogli in faccia dal consulente bancario con aria strafottente - è quello di perdere tutto. Testimone proprio durante il colloquio in banca di una rapina incruenta e fruttuosa, Joe capisce che forse, assieme ai suoi due amici storici, se ne può organizzare una simile e sottrarre alla banca con le armi i soldi che gli possano garantire la pensione infaustamente negata. Banditi per caso insomma. D'altronde cos'hanno da perdere? In prigione avrebbero comunque un tetto, due pasti al giorno e le spese sanitarie pagate... Gli altri due non sembrano sulle prime granché d'accordo ma poi, a ben vedere... Un terzetto di eccellenti attori a volte può salvare un film (remake del molto più malinconico e profondo VIVERE ALLA GRANDE di Martin Brest), anche quando il copione non è esattamente dei più brillanti. Le gag sono poche e quelle buone dosate con parsimonia, ma almeno nella prima parte - in cui si mira più dichiaratamente alla commedia agrodolce con impennate di prevedibile sarcasmo e punte di inevitabile malinconia - il film vive di buoni momenti, singoli (Arkin alle prese col nipote dell'amica che suona disastrosamente il sax) o corali (il doppio furto al supermarket). I personaggi calzano perfettamente sui tre attori: Caine è il solito elegante gentleman d'innata classe, Arkin il burbero cinico e contrario a tutto per partito preso, Freeman il più umano e conciliatore. Si integrano bene e non solo al circolo di bocce, dove tra le seconde linee troviamo peraltro il buon Christopher Lloyd nel ruolo (tanto per cambiare) del mezzo matto spiritato. L'alchimia insomma si crea, anche se spesso i tre si trovano alle prese con battute piuttosto infelici (quando commentano il serial in tv) o spalle meno efficaci del previsto (la cameriera attempata al bar). Se però il gioco regge fino alla metà, dalla rapina in avanti i toni da commedia si stemperano per lasciare spazio a un'azione blanda che prevede l'attuazione del piano e l'entrata in scena di nuove figure un po' troppo stereotipate (l'ex marito della figlia di Joe, il suo amico spacciatore, la bimba orientale). Matt Dillon, per l'ennesima volta in versione "stordita" nei panni del tenente di polizia dall'intelligenza limitata, è un altro cliché di un film che negli atti di bontà conclusivi dichiara la sua natura di commedia inoffensiva e consolatoria, illuminata qua e là dai lampi di classe dei tre protagonisti. In definitiva né più né meno di quanto ci si può aspettare da un film così: professionalmente curato, a tratti piacevole; qualche risata la strappa, anche se non si può certo definire travolgente.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 18/7/17 8:00 - 9718 commenti

Una non tanto velata critica al sistema economico e sociale americano (e non solo), con le banche che sfruttano spregiudicatamente i risparmi dei loro clienti, è alla base di una commedia alquanto innocua ma che in fondo merita la visione per la professionalità e il carisma del terzetto protagonista. Caine, Arkin e Freeman reggono da soli un film più efficace nella prima parte (in cui si delineano i caratteri dei protagonisti e le loro relazioni) che nella seconda, sorta action annacquato. Gli attori avrebbero meritato un copione migliore.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Puppigallo 10/5/17 11:00 - 3930 commenti

Simpatica commediola, leggera, senza alcuna pretesa se non quella di sottolineare quanto le persone anziane, dopo aver contribuito, non debbano essere rottamate, o peggio. I tre protagonisti (autoironici) si destreggiano piuttosto bene, con una certa naturalezza; e questo fa sì che lo spettatore li segua per vedere come potrà andare a finire una vicenda, tanto improbabile quanto allegramente singolare. La classica pellicola cleenex (usa e getta), ma che dura il giusto e non annoia (risvolti sentimentali a parte: un dazio quasi obbligatorio da pagare).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Fate i gattini"; Il test al supermarket, "Salta in questo cestino!". "Ma mi hai preso per E.T.?"; "Siete infiltrati?". "Più che altro infeltriti". .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Markus 6/5/17 19:46 - 2263 commenti

Cinema senile, che alla mancanza di originalità sa donare un'ora e mezza di spensieratezza con qualche inevitabile concessione alla malinconia per via dell'età dei tre mattatori. Si organizza un colpo in banca per rientrare nelle spese e spendere gli ultimi anni della propria vita in agiatezza economica, ma la storia convince complessivamente meglio nella prima parte con momenti di sagacia e un ritmo insperato, rispetto alla seconda, decisamente fiacca. La riuscita della pellicola, come facile ipotizzare, sta tutta nella verve dei tre protagonisti.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rambo90 10/5/17 22:50 - 4837 commenti

Colpo maestro al servizio dei tre inossidabili mattatori. Loro portano avanti lo spettacolo e i loro fan non avranno di che restar delusi. Trama prevedibile ma script scoppiettante, che regala molte risate e anche un pizzico di suspense. Buona la regia, che dona ritmo e freschezza a tutta l'operazione. Trio indimenticabile. Notevole.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ugopiazza 10/5/17 14:14 - 117 commenti

Commedia di una pochezza imbarazzante con una sceneggiatura che sembra scritta al buio. I tre immensi attori protagonisti fanno ciò che possono per salvare la baracca, ma non possono far altro che arrendersi di fronte a un copione in cui a mancare sono le battute divertenti e le poche gag sono dirette con sciatteria. La noia regna sovrana per quasi tutta la durata; si salva qualche buon momento offerto da Alan Arkin. Clamorosamente sprecati Matt Dillon, Christopher Lloyd e Peter Serafinowicz (ottimo in Spy). Passate oltre.
I gusti di Ugopiazza (Commedia - Horror - Thriller)