Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FAMIGLIA ALL'IMPROVVISO - ISTRUZIONI NON INCLUSE

All'interno del forum, per questo film:
® Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse
Titolo originale:Demain tout commence
Dati:Anno: 2016Genere: commedia (colore)
Regia:Hugo Gélin
Cast:Omar Sy, Gloria Colston, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Ashley Walters, Raphael Von Blumenthal, Clémentine Célarié, Anna Cottis, Raquel Cassidy, Howard Crossley, Ruben Alves, Anabel Lopez, Alice David, Mona Walravens, Cécile Cassel, Antoine Gouy, Guillaume Bouchède
Note:E non "Una famiglia all'improvviso". Remake del film messicano "Instructions not included" (2013).
Visite:260
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/4/17 DAL BENEMERITO GABRIUS79 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 29/4/17
Meglio non pensare al numero delle volte che al cinema s'è vista una storia del genere (e in questo caso è pure il remake del messicano INSTRUCTIONS NOT INCLUDED): Samuel (Sy), giovane che ama la bella vita, si trova all'improvviso di fronte una donna (Poésy) con un frugoletto in braccio: dice che è il frutto del loro amore di una sera, poi che va a pagare il taxi; invece sul taxi ci sale e scompare nel nulla dopo aver mollato a Sam la piccola in fasce. A lui non resta che tenersela e crescerla... Al netto degli ultimi due (notevoli) colpi di scena la storia sta tutta qui; arricchita da personaggi di contorno più o meno simpatici, tiene sempre al centro padre e figlia, con lui che, ormai trasferitosi a Londra dopo esser stato licenziato in Francia, per tirare avanti accetta un lavoro come stuntman trovato grazie allo "zio" Bernie (Bertrand), un simpatico gay deciso ad aiutare la strana coppia. Visti gli strepitosi incassi ci si aspetterebbe uno script brillante, un bel numero di battute o di gag particolarmente spiritose, ma a ben vedere in DEMAIN TOUT COMMENCE non c'è niente di tutto questo. Certo, Sy è versato per la commedia e qualche risata la strappa, ma è evidente che il regista punta più alla tenerezza e a descrivere il rapporto complice che si instaura tra padre e figlia, infilando nel contesto qualche singolarità che possa dare carattere al film (l'arredamento dell'appartamento di lui, con Playmobil a grandezza d'uomo e un peloso divano azzurro a forma d'elefante). In aggiunta un briciolo di spettacolarità derivante dal "dietro le quinte" di effetti speciali pericolosi dai quali Sam esce sempre illeso risvegliato dalle dolci paroline sussurrategli all'orecchio dalla figlia. Si lavora insomma sulla sceneggiatura sapendo di partire da un soggetto minimale attorno al quale si sono già cimentati in molti. Quando si eccede in direzione della caricatura il fastidio esiste (l'amico gay che fa sempre le solite quattro battute in tema condite da strizzatine d'occhi e banali apprezzamenti su qualsiasi maschio gli si avvicini), quando invece si trova l'attore giusto il gioco funziona (notevole Anna Cottis nella parte della direttrice della scuola appassionata della serie TV per la quale Sam lavora come stuntman). Odioso come da copione ma autentico il personaggio della Poésy, scarsamente credibili al contrario molti passaggi, come l'idea - da usare come grimaldello comico - del disagio del protagonista alle prese con una lingua che non riesce in nessun modo ad imparare (dopo otto anni a Londra non è ammissibile esser ridotti ancora al “The pen is on the table” o poco più, andiamo...). Si cerca meritoriamente di svicolare dalla trappola del buonismo e del sentimentalismo strappalacrime (anche se nel finale ci si scivola dentro in pieno), ma non pare proprio la cosa sia sufficiente ad elevare il film dalla categoria dei prodotti onesti, corretti, furbescamente confezionati quanto, in fin dei conti, poveri d'idee e di una motivazione che oltrepassi la funzione di intrattenimento spudoratamente commerciale.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 7/10/17 10:01 - 9795 commenti

Abbastanza fedele al film messicano di cui rappresenta il remake, una pellicola dai toni inizialmente leggeri che prende poi una piega sentimentale. La prima parte è quella più riuscita grazie alla recitazione prorompente di Sy e alla simpatia della giovane coprotagonista, felice scelta del casting. Peccato che si insista su macchiette stucchevoli e poco divertenti tipo quella dell’amico gay del protagonista. Più banale e scontata la seconda parte.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Markus 1/5/17 18:28 - 2327 commenti

Film franco-inglese che poggia le basi su una facile commedia sentimentale con qualche pretesa sociologica di grana grossa. E' chiaro che il punto forte è la presenza del "divo" Omar Sy, il nero tutto-muscoli dal cuore tenero reso celebre da Quasi amici. La faccenda qui narrata prevede che lui diventi - con un entusiasmo francamente poco credibile - ragazzo padre e cresca la figliola tra vizi e vezzi, ma... i drammi e le lacrime non tarderanno. Il film scorre via veloce senza tedio alcuno, ma alla fine non lascia traccia.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rambo90 11/5/17 2:00 - 4928 commenti

Commedia drammatica cattura-emozioni, di facile presa sul pubblico per via del tema e di una serie di momenti costruiti ad hoc. La prima metà (più comica) scorre piacevole, Sy è in parte e l'affiatamento con la bimba funziona, così come funziona la spalla comica Bertrand. Più farraginosa la seconda, dove si inanellano una serie di situazioni forzatamente tristi, che sfidano però il verosimile, con il personaggio della Poesy fastidioso oltre il limite (nonostante la bravura di lei). Il finale (atteso) riequilibria.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ryo 22/5/17 14:18 - 1539 commenti

Uno di quei film che diverte per quasi tutto il tempo per poi darti la triste mazzata finale. Ottima prova di Omar Sy, che non va mai sopra le righe al contrario della regia che, invece, esagera in diverse trovate. Buoni i messaggi di amore, lealtà e sincerità che regala. Molto gradevole e carismatico il personaggio di Antoine Bertrand, nonostante fosse facile scadere nel cliché.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il monologo finale di Samuel.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Giacomovie 21/5/17 11:10 - 1235 commenti

Remake del messicano Instructions not included, alterna una parte divertente a una dal crescendo drammatico, facendo percepire nella prima gli elementi tragici e inserendo nella seconda note di ottimismo e speranza. La capacità di saper toccare con semplicità il reciproco sentimento dell’amore padre-figlia assicura l’immediato gradimento della pellicola, ma si nota anche una certa debolezza nella sceneggiatura e qualche fase monotona. Il papà (Omar Sy) e la bambina (Gloria Colston) sono perfetti nei loro ruoli.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Ultimo 7/5/17 10:42 - 1063 commenti

Il divo di Quasi amici Omar Sy è protagonista di questa gradevole commedia francese. Lui ama la bella vita, lei (una ex) si presenta portando tra le braccia il frutto di una notte d'amore e da lì il film prende vita, tra momenti divertenti e parti molto più drammatiche (ai più sensibili scapperá qualche lacrima). La bravura di Sy è indubbia, ed è proprio lui a permettere al film, non sempre perfetto, di uscirne promosso.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gabrius79 29/4/17 0:19 - 1010 commenti

Una storia che mescola in maniera sapiente tanti sorrisi e una giusta dose di sentimentalismo e tenerezza (specie nell'ultima parte) grazie al felice connubio tra Omar Sy e la piccola Gloria Colston. Molto bravo Antoine Bertrand nel ruolo di produttore gay amico di Sy. Ritmo buono e sceneggiatura godibile. Finale a sorpresa.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Domino86 13/5/17 7:49 - 356 commenti

La pellicola inizia leggermente in sordina ma una volta che la storia è stata imbastita prende il via un film di tutto rispetto. Forse si vanno a toccare temi che coinvolgono ed emozionano facilmente lo spettatore, però il tutto è fatto bene. Il mio giudizio è più che positivo, una ventata d'amore sano!
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)