Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• JERSEY SHORE SHARK ATTACK

All'interno del forum, per questo film:
• Jersey Shore shark attack
Titolo originale:Jersey Shore Shark Attack
Dati:Anno: 2012Genere: animali assassini (colore)
Regia:John Shepphird
Cast:Jeremy Luke, Jack Scalia, Joseph Russo, Daniel Booko, Melissa Molinaro, Alex Mauriello, Audi Ihlend, Tony Sirico, Grant Harvey, Dylan Vox, Ben Giroux, Gabrielle Christian, William Atherton, Paul Sorvino, Leigh Rachel Faith, Joey Fatone
Visite:66
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: n.d.N° COMMENTI PRESENTI: 0
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/11/16 DAL DAVINOTTI
L'idea dev'essere saltata in mente a chi guardava il reality "Jersey Shore" (arrivato anche da noi su Mtv): ma sotto il nome di Jersey shore shark attacks non passavano mica gli attacchi di squali realmente verificatisi proprio lì nel 1916 (ai quali aveva peraltro già attinto un altro film)? Esatto, quindi perché non approfittare e immaginare un bel gruppo di “Guidos” (così negli States vengono chiamati spesso spregiativamente gli italoamericani) alle prese con una nuova invasione di pescecani? Detto fatto: una trivella locale esagera nel perforare i fondali marini e libera un branco di squali albini cogli occhi rossi (realizzati in digitale veramente malissimo) che fan subito fuori JP (Giroux), il meno fortunato del gruppo, dato presto per annegato (l'ultima volta era stato visto in acqua). Nel frattempo i sopravvissuti hanno il loro bel daffare nel respingere l'invadenza fastidiosa dei figli di papà arrivati a Jersey Heights col loro yacht e un sacco di dollari da spendere. La festa del 4 luglio si avvicina e la guest star chiamata per l'occasione è il cantante Joey Fatone (nei panni di se stesso), che diventa ahilui anche la prima vittima ufficiale degli squali: uno di loro salta fuori non si sa bene come dall'acqua e se lo mangia in un boccone. Così l'allarme dato dai "Guidos", che avevano poco prima combattuto da una diga contro sei o sette squali a colpi di fuochi d'artificio e tricche tracche senza che poi nessuno avesse creduto alla loro storia, diventa un vero allarme. O meglio, non del tutto perché al solito salta fuori il marinaio solitario che torna dalla sua caccia privata con un pescecane e tutti immaginano che sia quello l'unico predatore dei paraggi (anche perché nella pancia gli trovano il microfono di Fatone!). Le spiagge si riempiono per la festa e lo sceriffo (Scalia), padre del protagonista italoamericano Gino Giuseppe Santino Moretti detto T.C. (Luke) non riesce a farle chiudere (questa l'avevamo già sentita...). La storia insomma è sempre la stessa; la differenza la fanno i personaggi perché, oltre alla consueta sfilata di bonone americane in bikini e sguardo killer (notevole la Molinaro nei panni di Nicolina Angela Santamaria detta Nooki, gelosa fidanzata di T.C.), diverte abbastanza la presenza di una controparte maschile così caratterizzata: gli attori sembrano crederci davvero, nonostante la totale (e ricercata) scempiaggine del copione e diverte vederli sparare in gruppo agli squali chiusi nella baia o colpire con le pistole ad acqua le magliettine delle ragazze durante i party. Poi però c'è da fare i conti con effetti speciali a dir poco tragici, men che amatoriali, indegni pure di un filmtv come questo. A livello di spettacolarità siamo tra i punti più bassi del genere ed è difficile non considerare il film un chiaro esempio di "trash" (anche alla luce di scene come quella in cui un lavoratore della piattaforma, nel vano tentativo di salvare un collega che sta riemergendo con uno squalo attaccato alle gambe, finisce di schiena contro un pannello elettrico fulminandosi all'istante). Da segnalare Paul Sorvino nel ruolo di sindaco e William Atherton in quello dello speculatore, a conferma di un cast non così male... Inevitabilmente non manca il momento in cui qualcuno estrae dal proprio polveroso archivio le foto legate al vero attacco di squali a Jersey Shore del 1916.
il DAVINOTTI