Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PARADISE BEACH: DENTRO L'INCUBO

All'interno del forum, per questo film:
Paradise Beach: Dentro l'incubo
Titolo originale:The Shallows
Dati:Anno: 2016Genere: animali assassini (colore)
Regia:Jaume Collet-Serra
Cast:Blake Lively, Óscar Jaenada, Angelo Jose, Lozano Corzo, Jose Manual, Trujillo Salas, Brett Cullen, Sedona Legge, Pablo Calva
Note:Aka "The shallows - Dentro l'incubo".
Visite:1238
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 20
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/7/16 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 1/9/16
Assunto che una produzione minimamente ambiziosa non poteva seguire l'esondante filone squalesco di Asylum & co. in cui l'unica attrattiva riguarda il diverso grado di mutazione dei poveri pescecani, ridotti a freak digitali, la scelta finisce per avvicinarsi piuttosto al survivor movie; quello di OPEN WATER o THE REEF, in cui il predatore è soprattutto una presenza che incombe costante alla quale il protagonista non sa come sfuggire. E' quanto capita a Nancy (Lively), fisicatissima bionda texana che ha deciso di surfare sulle onde di una misteriosa quanto desolata spiaggia messicana. Accompagnata fin lì, vi viene lasciata assieme alla sua tavola, con la quale si esibisce in una bella sequenza di acrobazie assieme ad altri due surfisti locali; fino a quando la carcassa di una balena poco più al largo attira un grosso squalo, che prende a perseguitarla. Rifugiatasi su uno scoglio a sessanta metri dalla riva, sa già che passata la notte di bassa marea l'acqua riprenderà a salire per rituffarla infine inevitabilmente tra le onde. Un soggetto semplice, ben poco articolato, ideale terreno per il gran lavoro registico di Collet-Serra, che con pregevoli movimenti di macchina, un uso intelligente della fotografia notturna, buone musiche e una tensione costruita abilmente sa come accattivarsi l'attenzione dello spettatore. Lo squalo non si vede molto ma quando appare impressiona per realismo e ferocia, muovendosi sinuoso in un mare spesso agitato che per il genere è piuttosto inusuale (così come l'ambientazione). La spiaggia, quindi la salvezza, è a 60 metri ma Nancy non ha modo di raggiungerla, bloccata su uno scoglio e ferita profondamente dopo diverse peripezie nelle quali Collet-Serra ha saputo esibire uno stile moderno (camera in continuo movimento) e un gusto talvolta sublime per l'immagine, con riprese subacquee dall'effetto superbo e un finale poco credibile ma tesissimo, realizzato al meglio. Naturalmente ci si ferma in superficie, THE SHALLOWS non è che l'ennesimo giocattolone per intrattenere gli appassionati del genere (e le vacue telefonate coi familiari precedenti al dramma stan lì a dimostrarlo), a dispetto di certe simbologie, decisamente velleitarie (lo scoglio a forma di “mujer embarazada” come chiaro riferimento alla madre della protagonista, che suggerì alla figlia la spiaggia). Però riporta il genere alla sua quintessenza dopo anni in cui era diventato terreno per le scorribande di produzioni senz'arte né parte, riconfermandone così le grandi potenzialità. Ce n'era bisogno!
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 29/1/17 7:07 - 9795 commenti

Dal capostipite "spielberghiano" molta acqua (in tutti i sensi) è passata sotto i ponti, insieme a svariati film. Questo di Collett Serra è uno dei più riusciti, e quello che più si discosta per trama e ambientazione dal capostipite. Tensione e stringatezza narrativa ne sono le parti migliori. Più debole la parte in cui il predatore è assente e si lascia la scena alla graziosa ma poco carismatica Blake Lively, non certo un portento di recitazione. Buoni gli effetti, molto suggestiva la fotografia.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Puppigallo 6/7/16 13:54 - 3953 commenti

Lo si può considerare un ibrido del genere. Perchè parte quasi come un docufilm, con belle riprese di onde, surf e un attacco piuttosto realistico, con tanto di "grosso motivo" che ha indotto uno squalo bianco ad avvicinarsi alla costa, in una zona di solito non frequentata da questi formidabili predatori. Poi però, nella seconda parte, l'incredibile caparbietà e aggressività dell'acquatico protagonista fanno sì che la mente torni allo Spielberghiano mostro assassino. E in questo caso, sacrificare il realismo è stato un bene, perchè ha ravvivato la pellicola, dando una potente scossa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sulla balena; La sutura; "Qui non ci sono squali..."; Guardando lo squalo "Ti hanno colpito"; La momentanea barriera urticante; L'epilogo.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 14/9/16 0:08 - 6560 commenti

Sventola americana va a surfeggiare in una remota baia messicana e fa un cattivo incontro. Gli squali sono forse gli animali più vilipesi del globo: per esempio, ogni anno ammazzano molti più umani gli ippopotami, ma credo che nessuno abbia mai girato un film su un ippopotamo assassino. C.S. si inserisce nel filone pescecan-denigratorio senza raccontare nulla di nuovo sul tema, ma lo racconta bene, grazie al buon ritmo e alle splendide riprese a filo d'acqua esaltate dalla vivida fotografia. Epilogo d'effetto anche se altamente implausibile. PS: il gabbiano è più simpatico della bella Lively

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le meduse luminescenti; L'attacco dello squalo alla boa.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 31/8/16 16:48 - 2059 commenti

Vediamo un pò: Gravity, Kristy, Backcountry... no, la y finale non c'entra. The Shallows irrobustisce un sottofilone del survival che capitalizza terrori esiziali elevati all'archetipo sulle spalle del gentil sesso: dalla parabola emancipazionale della final girl di Alien, alla self made woman che traduce il conflitto esterno in interno. Di che pasta è fatto Collett-Serra ce lo aveva già dimostrato: ora s'impenna vertiginosamente sull'oceano, azzarda un montaggio 2.0, indugia sulla brava Blacke Lively, chiude l'angoscia in uno spazio aperto. Convince, certo, ma chi meno pensa più si diverte.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Herrkinski 5/9/16 23:51 - 3697 commenti

Ennesima variazione sul tema dell'assedio squalesco in mare aperto, stavolta in pura salsa survival. Se Open water, Alla deriva e The reef puntavano meno sull'effetto spettacolare e più su un realismo d'atmosfera, qui si cerca il compromesso; alcune cose lasciano perplessi, su tutte una confezione americanissima (a partire dalla protagonista per nulla simpatica, con cui è davvero dura solidarizzare) che regala alcune sequenze stucchevoli e trovate videoclippare, ma la bella fotografia e SPFX di buon livello lo rendono un discreto lavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In mezzo alle meduse.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 2/4/17 9:49 - 1441 commenti

Prendi una spiaggia splendida e incontaminata, una bella ragazza in cerca di pace e mescolale con una fotografia curatissima e una regia che strizza l'occhio ai social network. A tutto questo unisci la forza devastante della natura sotto forma di squalo. Quello che ne esce è una pellicola asciutta e ben confezionata, che mantiene alta l'attenzione dello spettatore e regala un'ora e mezza di svago. Nulla di memorabile, ma alcune scene sono realizzate con cura.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Redeyes 22/8/17 7:58 - 1860 commenti

La bella Blake in una mise più da sfilata che da surf ci allieta nelle prime scene come deliziosa ciliegina sulla torta di un paesaggio da sogno. Poi arriva Lui. Un pescecane accanito come pochi che risparmia giusto Seagull, il gabbiano (quello vero lo avrebbe mazzolato). Posto così parrebbe l’ennesima boiata, invece questa spiaggia paradisiaca ben figura fra gli squali moderni, fra una bella fotografia e sfiziosi go-pro video. Buona la tensione e la Lively col fisico compensa una recitazione non da Oscar. Gradevole, tuttavia.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 30/8/16 22:37 - 4928 commenti

Di squali killer se ne sono visti molti al cinema, ma qui il regista riesce a creare un piccolo concentrato di tensione (e di paura) non indifferente, affidandosi alla brava e bella Lively e a paesaggi mozziafiato. Le riprese (alcune molto riuscite) e il montaggio fanno il resto, tra momenti di stasi mai noiosi e attacchi feroci che ti fanno saltare dalla poltrona. Ci si diverte, si fa il tifo per la protagonista e non manca qualche piccolo sprazzo d'ironia. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Steven Seagull.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 7/4/17 17:38 - 3100 commenti

Una baia incontaminata, una surfista e il solito squalo. Una trama abbastanza telefonata che prevede anche un epilogo scontato, tuttavia la confezione è di buona fattura con valida fotografia e belle evoluzioni sulle onde. La breve durata evita certe inutili ripetizioni e nel complesso la protagonista è abbastanza in parte.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 23/8/17 13:56 - 2930 commenti

Ennesima variante sul tema squalo assassino che però ha il merito di essere maggiormente plausibile rispetto al carnaio di opere che sfruttano questo soggetto. Anche gli effetti speciali digitali sono meglio del solito, così come buona è la prova del cast. Il regista ci evita tempi morti e inutili lungaggini in coda al film rendendo il ritmo serrato dall'inizio alla fine. Consigliato a tutti gli amanti dei survivor movie acquatici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La protagonista che si arrampica sulla balena.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  22/6/17 20:18 - 2583 commenti

Uno dei migliori shark movies degli ultimi anni. Una location paradisiaca e incontaminata, una brava interprete, sempre in scena, uno squalo incaponito a papparsela e il gioco è fatto. Inquadrature mirate e sibilline, tensione a mille e una sceneggiatura essenziale, che non fa una piega. Non imita altre pellicole del genere e risulta tecnicamente perfetto. La prova attoriale di Blake Lively è ineccepibile, come del resto la messa in scena. Una piacevole sorpresa.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Piero68 3/4/17 9:55 - 2199 commenti

L'ho iniziato con tanto scetticismo pensando all'ennesimo film "squalesco" di bassa lega; e invece, piano piano, grazie a una fotografia efficace, una buona regia e ottimi effetti speciali, mi ha davvero conquistato. Collet-Serra non è un dilettante ma nemmeno un genio. Eppure qui mi ha piacevolmente stupito. La Lively poi interpreta ottimamente il ruolo di "lottatrice a oltranza". Fatastiche alcune scene, con una colonna sonora che, anche se ricorda il capostipite, non risulta scimmiottante. Peccato per il finale da cartoon...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "salto" dello squalo col primo surfista; Il ladro ubriacone che non si accontenta...
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 20/3/17 10:37 - 1799 commenti

Pur non essendo un mostro di bravura, Collet-Serra conferma - dopo il buon Non-stop - una predisposizione per l'action ragguardevole, evidente pure in quest'opera che - incredibilmente - riesce ad aggiungere qualche elemento in un genere zeppo di pellicole inutili. La cura dell'immagine accentuata da una gradevole fotografia e da un uso corretto della computer grafica è una nota di merito non da poco. Il dosaggio fra survival e animali assassini è pressoché perfetto; l'interpretazione della bella Lively è superiore alle basse aspettative.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I punti di sutura eseguiti con mezzi di fortuna; Sullo scoglio in attesa di soccorsi.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Mickes2 6/11/16 14:34 - 1551 commenti

Mediocre e senza spina dorsale survival-movie dall'assunto esilissimo e dallo svolgimento modesto. Molto è basato sulla Lively, che con la sua presenza scenica cerca di tenere a galla una pellicola che a conti fatti non affonda mai e non punge sul piano emotivo e che relega i pochi momenti interessanti agli attacchi dello squalo. Anche rimanendo nella ristretta cerchia di film simili, c'è di molto meglio, Open water su tutti. Robetta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lato b della Lively.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Ryo 8/9/16 0:59 - 1539 commenti

Una delle sceneggiature più scadenti che abbia mai visto in tema "squalo assassino". Colpi di sfortuna uno dietro l'altro, sempre più gravi, sempre più esagerati, che si risolvono poi in un film trash e improponibile, che va contro tutte le leggi della fisica e del realismo. Siamo sicuri che non ci sia lo zampino della Asylum? Molto realistici i make-up delle ferite alla gamba, ma tutto il resto é noioso, ridicolo e genera solamente nervosismo. Penoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tristissimo gioco di parole "Steven Seagull"; Lo schianto finale, sul fondale; L'ubriacone che ruba tutto.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Dusso 7/9/16 19:08 - 1493 commenti

L'idea è buona e il film fino alla scena del mezzo ubriaco che arriva sulla spiaggia tiene molto bene; da lì, con la scena trash della sua morte dopo l'attacco dello squalo, si continua sulla falsariga (sacrificando il realismo per certe scene che rasentano la comicità.) Buone musiche, brava la Lively, regia cosi cosi con un montaggio che non ho gradito molto.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Digital 27/8/16 17:24 - 708 commenti

Avvenente surfista si trova nella spiacevole situazione di dover fronteggiare uno squalo che le impedisce di tornare a riva. Ce la farà a uscirne indenne? Finalmente anche l'eco-vengeance risolleva la china. Lo fa grazie a una regia abile a smarcarsi dalle solite baracconate tipiche di questo genere. La storia ha l'indubbio pregio di risultare credibile nonché di tenere sulle spine, facendo entrare sempre più in empatia con la sventurata protagonista. Alcuni elementi sono inseriti ad hoc per far commuovere, ma nel complesso non delude. Notevole!
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Viccrowley 14/9/16 8:05 - 638 commenti

Collet-Serra non è certo un genio del cinema, ma possiede un gusto per l'action non disprezzabile. Qui, sulle orme di Open water e Alla deriva, ma superandoli entrambi, imbastisce una storia semplice ma terribilmente efficace. Una spiaggia da sogno, una ragazza combattiva e uno squalo gigantesco, tre ingredienti sufficienti per mandare a schermo un'ora e venti di adrenalina e tensione da tagliare col coltello. Ottimo il lavoro svolto su montaggio e colonna sonora che contribuiscono a creare un clima di paura che si insinua sotto pelle. Ottima la Lively.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sutura di fortuna della ferita; Il monologo con l'action-cam.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Parsifal68 1/4/17 0:27 - 607 commenti

La bella Nancy è una surfista che durante un tuffo viene attaccata da un grosso squalo bianco. Rifugiatasi su uno scoglio e accerchiata dall'animale, lotterà strenuamente anche contro l'imminente alta marea. Un film dove l'attrice di Adaline è in scena praticamente da sola, in compagnia solo del terribile predatore in una natura suggestiva e ostile. La tensione però è ai minimi termini e l'assenza di dialoghi rende il prodotto un po' noioso e dal finale prevedibile.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Ugopiazza 29/11/16 3:36 - 118 commenti

Complimenti vivissimi agli effettisti, che hanno realizzato lo squalo divinamente. Ma non mi vengono in mente altri complimenti, dato ciò in cui il resto del film è immerso. E non fa neanche ridere: io non trovo divertenti cose come buchi narrativi oceanici, soluzioni a cui lo spettatore arriva molto prima della protagonista e personaggi al limite del demenziale. Non c'è suspance, non c'è costruzione, non c'è nulla che possa suscitare interesse. Blake Lively se la cava ma tutto il resto non l'aiuta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'unica scena degna di nota: lo squalo che spunta all'improvviso dietro la protagonista.
I gusti di Ugopiazza (Commedia - Horror - Thriller)