Cerca per genere
Attori/registi più presenti

COLT 45

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/6/16 DAL BENEMERITO POL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 29/12/17 10:41 - 7141 commenti

Giovane poliziotto, abilissimo tiratore ed esperto d'armi ma privo d'esperienza sul campo ed anche molto ingenuo, si fa incastrare da un presunto collega e finisce per diventare complice di una banda di spietati rapinatori... Da un regista che ha dato il meglio in campo horror, un polar dalle tinte cupe, formalmente curato soprattutto nelle scene d'azione, ma poco convincente nei suoi sviluppi a causa di una sceneggiatura lacunosa ed incongruente nella definizione del protagonista, interpretato oltretutto da un attore pi¨ attraente che intenso.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 4/1/18 3:13 - 3813 commenti

Mezzo passo falso per Du Welz, che dopo tre horror originali e di alto livello cambia radicalmente genere e gira un mix tra noir e poliziesco in stile francese. Se la virata in sÚ potrebbe non essere un problema, Ŕ il film stesso a non convincere troppo; uno script giÓ visto e personaggi abbozzati non offrono grandi motivi d'interesse, vista anche la durata esigua che non permette approfondimenti. Ben girate le scene action, qualche momento riuscito, ma nel complesso manca della personalitÓ che aveva contraddistinto i precedenti del regista.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 1/8/17 7:51 - 1549 commenti

Buon action poliziesco francese, che mescola una discreta dose di adrenalina con una storia intricata frettolosamente ma efficace. Nel mirino ancora una volta (come nel cinema di Marchal) le ambiguitÓ della polizia d'oltralpe, tra servizi segreti e squadre di poliziotti ultra violenti. La regia Ŕ asciutta e la sceneggiatura concisa; tutto questo aiuta la visione, incalzante e coinvolgente.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Pol 26/6/16 21:43 - 589 commenti

Un poliziesco d'azione diretto da Du Welz? Ebbene sý e conoscendo le precedenti opere del belga avevo pi¨ di un dubbio, soprattutto per quanto riguarda il ritmo. E invece il regista, pur non rinunciando a un andamento lento (ma non troppo in questo caso) riesce a raccontare una storia abbastanza intricata senza far calare l'attenzione, spingendo quando serve sul versante dell'action con risultati pi¨ che discreti. Certo, il cast non regala grandi sfumature ai personaggi, ma come film di genere funziona e si pone un gradino sopra la media.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Nando 29/7/17 17:08 - 3163 commenti

Un noir con molte venature poliziesche che ricorda lontanamente le opere di Melville, anche se il paragone appare molto azzardato. Tra agenti corrotti e altri collusi si crea una miscellanea di situazioni che danno vita a una pellicola efficacemente breve ma abbastanza interessante, nonostante qualche piccolo vuoto narrativo. Cast francese di buon livello e finale ovvio ma non certo edificante.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 2/9/17 19:09 - 2988 commenti

Questa volta Du Welz si cimenta nel poliziesco e dimostra di essere un regista in grado sia di conferire struttura e soliditÓ a una sceneggiatura che non Ŕ nulla di eccezionale, sia di poter svariare in diversi generi cinematografici. I tempi sono quelli giusti e le facce pi¨ che credibili dei protagonisti aiutano non poco a empatizzare con loro. La lotta intestina delle forze dell'ordine sfocia in una spirale di violenza che difficilmente si potrÓ dimenticare per ferocia e crudeltÓ. Chi ama questo regista deve recuperare questo film.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 1/8/17 10:24 - 2348 commenti

Meno male che ci sono ancora i francesi che riescono a fare solidi polizieschi, sporchi e violenti come quelli di una volta. La sceneggiatura non brilla cosý come il cast, ma la confezione Ŕ sicuramente sopra la media e il film si fa vedere fino in fondo senza mai perdere di interesse. Corruzione, servizi segreti e operazioni ombra sono un po' il succo del film, che trova anche lo spazio per una feroce critica contro certe metodologie usate per fronteggiare il terrorismo. L'ambiguo personaggio di Miro rispecchia in pieno i tempi moderni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fine del teppista che deve solo spaventare il giovane poliziotto.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)