Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CRIMINAL

All'interno del forum, per questo film:
Criminal
Titolo originale:Criminal
Dati:Anno: 2016Genere: action (colore)
Regia:Ariel Vromen
Cast:Kevin Costner, Gary Oldman, Tommy Lee Jones, Gal Gadot, Ryan Reynolds, Alice Eve, Michael Pitt, Scott Adkins, Jordi Mollà, Robert Davi, Colin Salmon, David Avery, Natalie Burn
Visite:418
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/4/16 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 23/4/16
Nel cinema di un tempo non si andava tanto per il sottile: si scambiavano cervelli, mani, occhi senza troppi problemi; non c'era bisogno di scomodare chissà quali teorie neurologiche per ottenere quello che è esattamente l'identico risultato di sempre: il soggetto che acquisisce parte del corpo del donatore, cioè, comincia lentamente a pensare con la testa di quello e a sapere cose che quello sapeva. Esattamente ciò che qui accade a Costner dopo l'intervento del luminare Tommy Lee Jones, il quale stava coi suoi tempi studiando il sistema per innestare la memoria di un soggetto in un altro ("ma agli esperimenti sugli umani è previsto che arriveremo tra cinque anni" "Bene dottore, ha 48 ore da adesso"). Costner è Jericho, una bestia di carcerato il cui cervello dovrà ospitare la memoria di un agente CIA fresco defunto, unico a conoscere il rifugio di un hacker chiamato "l'olandese" in possesso dei dati per neutralizzare l'arsenale militare del terrorista di turno. Intervento medico riuscito, ovvio, ma quando si risveglia Jericho soffre di forti mal di testa (ma va...) e progressivamente finisce col comportarsi e pensare come il ben più umano agente defunto, pur senza perdere la prepotenza e la violenza primigenia. Sfuggito al controllo della CIA (in particolare del capoccia bambascione interpretato da Oldman) si dedicherà a cercare l'olandese riordinando passo dopo passo la memoria. Un thriller d'azione che saccheggia biecamente ogni luogo comune possibile e immaginabile per confezionare un prodotto di puro consumo senza alcuna pretesa che non sia quella di intrattenere per un'ora e mezza i fan del genere. Detto di un Tomy Lee Jones e di un Gary Oldman buttati nel mucchio in ruoli che poteva interpretare chiunque, tutto il film non può che reggersi sulle spalle del buon Costner, attore di rango in grado di dare qualche apprezzabile sfumatura d'umana intensità persino a un personaggio ricalcato tanto svogliatamente sui troppi che l'hanno preceduto. Tra esplosioni d'improvvisa, spietata violenza, puntatine notturne dalla moglie e dalla figlia acquisite, un paio di battute azzeccate (in farmacia: "Prenda tutto quello che vuole!" "A buon rendere", in libreria: "Signore, c'è la fila!" "Esatto, e io sono il primo") e tediosi flash d'una vita non sua, Costner il suo dovere lo fa. Ma è l'unico, perché in quello che gli gira intorno non s'intravede un barlume di brillantezza e il rendez vous all'aeroporto - preceduto da un inseguimento in cui le auto si ribaltano giusto per fare un po' di show a buon mercato - è talmente banale da sembrare una parodia. E prima solo sparatorie qualsiasi, Oldman che sbraita a vanvera, l'hacker che detta condizioni e il cattivone che prende le sue contromisure con ostaggi. A cominciare dal titolo, difficile trovare un film che possa lasciare un segno altrettanto labile, nella storia del cinema.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 27/8/16 6:43 - 9787 commenti

Thriller "fantamedico" per il quale bisogna fare uso in dosi massicce della sospensione dell'incredulità. Eppure paradossalmente non è questo il suo limite principale, quanto l'aver coinvolto la star Kevin Costner. L'attore americano non è quasi mai credibile nei panni di un personaggio totalmente negativo e sopratutto non lo è mai quando simula il cambiamento caratteriale. Per il resto il film scorre senza lasciare traccia di sorta, benché nobilitato da un cast (escludendo il protagonista) di tutto rispetto.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 15/5/16 23:19 - 6489 commenti

Action-movie che cerca di sfruttare uno spunto narrativo vecchio come il cucco: per questo motivo ci sarebbe voluto qualche idea in più per rivitalizzare un soggetto poco originale. E invece così non è stato poiché non ci viene risparmiato nulla di quanto già visto e già fatto, decisamente meglio, in altre pellicole. Quando poi il personaggio di Kostner, all'inizio "gradevolmente" violento e carogna, comincia ad umanizzarsi sulla scorta dei ricordi del suo donatore, il latte alle ginocchia comincia a scorrere copioso. Men che mediocre.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Markus 24/4/16 11:04 - 2320 commenti

Action movie un tanto al chilo, di quelli che vedi e dimentichi in fretta. L'idea del trapianto di memoria può anche essere collaudata e divertente ma, quanto a originalità, non c'è da stare molto allegri. Costner nonostante tutto è ancora sul pezzo e riesce a essere "credibile" nel personaggio a lui affibbiato, soprattutto sul versante violento (sarebbe stato bene estremizzare ancor di più questo aspetto). Prima parte dotata di un certo piglio narrativo; la seconda decisamente più fiacca e "riflessiva".
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Hackett 20/5/17 21:31 - 1438 commenti

Partendo da una trama a tratti clonata da Face/off di John Woo, questa ulteriore incursione di Kevin Costner nel cinema action si fregia di un cast di tutto rispetto e di una trama che (per quanto prevedibile) risulta comunque avvincente se si prende la pellicola per quello che è. Cioè puro intrattenimento. Essendo Costner il "cattivo" non poteva poi esserlo fino in fondo ed ecco quindi arrivare un finale quasi rosa. Incalzante, anche se non originale.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

124c 26/4/16 14:53 - 2481 commenti

Modesto thriller, interpretato da grandi attori, che serve per rilanciare la carriera di Kevin Costner. Se con Liam Neeson l'operazione è stata un successo, con Kevin Costner il genere action, secondo me, è troppo restrittivo, anche se il nostro alterna momenti di "ultra-violenza" alla Deadpool (infatti lui, un assassino violento, si ritrova i ricordi di un agente CIA morto e interpretato, guarda caso, da Ryan Raynolds) a momenti romantici con Gal Gadot e bimba. Ridategli lo spot del tonno.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Rambo90 14/4/16 22:48 - 4922 commenti

Sulla scia di Self/less, con le memorie di un agente CIA defunto trapiantate in un criminale per rintracciare una pericolosa invenzione, un action thriller davvero ben studiato. Vromen dirige con gran senso del ritmo e il personaggio di Jericho è sfaccettato benissimo e ancor meglio interpretato da un Costner ancora perfettamente a suo agio in ruoli simili. Bene anche il cast di contorno (soprattutto Jones), commoventi alcuni punti e divertenti (quanto cruente) le scene d'azione. Sceneggiatura ben calibrata, divertente ma non stupida.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Piero68 22/5/17 9:33 - 2197 commenti

Super cast di partenza naufraga miseramente su una regia piatta e su una sceneggiatura che cerca di scimmiottare i moderni spy-thriller senza però averne lo spessore adatto. Lee Jones e Oldman malamente sprecati in ruoli marginali e poco funzionali, il secondo anche doppiato male, con un Costner cattivissimo assolutamente non a suo agio nei panni del troglodita che trova uno spunto di umanità nei ricordi di Pope/Reynolds. Botte e grugniti in stile Mad Max/Hardy e una capigliatura punk le sue peculiarità. Da vedere ma senza pretese.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cattivissimo trasformato: "A buon rendere! Ma chi usa frasi del genere?". "Tu mi fai del male, io te ne faccio di più".
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Taxius 15/4/16 13:46 - 739 commenti

Un agente segreto muore e per salvare la sua memoria questa viene innestata nel cervello di un criminale (Costner) in modo da poter rintracciare un terrorista pentito con in mano i codici per il lancio di missili nucleari. Thriller con venature fantascientifiche piuttosto confuso che si basa tutto sulla bravura del protagonista Costner. La fotografia semplice e qualche buona scena d'azione fanno sembrare il tutto un episodio di Squadra speciale cobra 11. Solita morale americana sulla famiglia e sulla redenzione del cattivo. Evitabile.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Manfrin   26/9/17 20:20 - 272 commenti

Possiamo considerarlo un rimescolamento di Robocop e Ghost, con un Kostner immedesimato pigramente nella parte di questo esperimento da laboratorio; il vocione del doppiaggio italiano cerca di renderlo brutale, ma la cosa dura ben poco. Il rinsecchito Lee Jones ha avuto ben altre fortune ma tutto sommato si può guardare, magari con un po' di malinconia.
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Straffuori 7/5/16 5:17 - 170 commenti

Gustoso action/fantasy movie con un Kevin Costner gigione al punto giusto e ancora in pienissima forma. Idea dell'impianto della memoria non male. Belle e rocambolesche nonché divertenti anche se cruente le scene d'azione e giusta dose di sentimento. Anche Tommy Lee Jones ancora tiene botta. Ok il resto del cast. Belle ambientazioni, il film funziona e diverte.
I gusti di Straffuori (Comico - Horror - Poliziesco)