Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RACE - IL COLORE DELLA VITTORIA

All'interno del forum, per questo film:
Race - Il colore della vittoria
Titolo originale:Race
Dati:Anno: 2016Genere: biografico (colore)
Regia:Stephen Hopkins
Cast:Stephan James, Jason Sudeikis, Jeremy Irons, William Hurt, Carice van Houten, Shanice Banton, David Kross, Barnaby Metschurat, Eli Goree, Amanda Crew, Vlasta Vrana, Giacomo Gianniotti
Visite:321
Il film ricorda:Il gladiatore (a Giulyfab), Momenti di gloria (a Giulyfab)
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/4/16 DAL BENEMERITO LOU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 6/7/16 5:54 - 9795 commenti

Personaggio fondamentale nella storia dello sport, raccontato in un buon film di Stephen Hopkins. Il regista riesce a sviluppare la storia mantenendo in equilibrio la parte sportiva e quella personale, in una rappresentazione che si avvale di un'eccellente ricostruzione ambientale, benché la sceneggiatura debba essere necessariamente stringata e il racconto giustamente enfatico. Buona la prova del protagonista che dà al personaggio uno spessore superiore al "santino" oleografico ma rimarchevole la prova di tutti i caratteristi.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 29/5/16 23:53 - 6494 commenti

Classico film biografico che come spesso accade in questi casi è abbastanza efficace da un punto di vista di intrattenimento e spettacolarità, mentre si mostra abbastanza superficiale sul piano storico-politico. Gli aspetti razziali delle vicende (vedi soprattutto il parallelo Germania-Usa) sono spesso sviluppati in maniera frettolosa e superficiale. Dura più di due ore (come ormai di prammatica nel cinema contemporaneo) ma grazie ad un buon ritmo riesce a non stancare nonostante una piccola sforbiciatina qua e là gli avrebbe comunque giovato.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Nando 1/4/17 1:35 - 3100 commenti

La straordinaria impresa del grande Owens in quel di Berlino e la sua parabola sportiva e non. Una pellicola interessante, forse infarcita di notevole enfasi ma nel complesso corretta e veritiera. Bravo James nel ruolo del protagonista ben coadiuvato da un cast di ricco livello. Le didascalie finale lasciano in parte l'amaro in bocca.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Belfagor 12/4/16 18:19 - 2490 commenti

Ricostruzione romanzata di come Jesse Owens conquistò le Olimpiadi di Berlino nel '36. L'aspetto sportivo è reso con una certa efficacia e il duo James-Sudeikis riesce a lavorare bene nella pur risaputa dinamica del giovane talento e dell'allenatore disilluso. Non convince invece il contorno storico, trattato in modo decisamente superficiale: il parallelo fra le discriminazioni negli Usa e nel Terzo Reich è solo timidamente accennato e i tedeschi non vanno oltre la macchietta, con l'eccezione della spigliata Riefenstahl della van Houten.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Owens ripete il salto in lungo per la Riefenstahl.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Piero68 10/4/17 8:42 - 2199 commenti

Pellicola posticcia dalla prima scena alle didascalie finali che in una sorta di revisionismo storico autoreferenziale cerca di spiegare allo spettatore che negli anni 30 la politica razziale Usa era una passeggiata rispetto a quella nazista. E così passando da un falso storico a un altro senza nessun pudore, confezionando il classico film buonista per famiglie dove i sentimenti vincono sempre a discapito della realtà. Sarà anche confezionato discretamente ma falsare la realtà come è stato fatto, in un film bio, può anche offendere lo spettatore.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Ryo 23/4/16 23:20 - 1539 commenti

Biopic dalla cura straordinaria, nella ricostruzione delle scenografie e dell'ambientazione. Episodio importante nella storia dello sport e al contributo alla lotta contro il razzismo. Deliziosa la ricostruzione fedele ai filmati d'epoca, interessanti le micro-storyline secondarie. Sulla riconducibilità dei fatti, invece, si è scelta una linea narrativa "ufficiosa", in quanto spesso non coincide con dichiarazioni posteriori dell'atleta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il piano sequenza della prima gara; Hitler si dilegua.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Minitina80 29/9/17 18:47 - 1332 commenti

Tributo, forse, tardivo per Jesse Owens a cui spetta il compito di consegnarlo definitivamente al grande pubblico. Hopkins sceglie la linea morbida limitandosi a tratteggiare superficialmente il contesto storico evitando di calcare troppo la mano riguardo a presunte responsabilità dei governi sul razzismo. Tuttavia, per opere di questa portata, conta più il messaggio che il confine tra verità e adattamento per esigenze cinematografiche. L’obiettivo cinematografico di colmare uno spazio vuoto nella casella Jesse Owens è stato raggiunto.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Parsifal68 6/4/16 14:32 - 607 commenti

Affascinante film autobiografico sulle imprese sportive del velocista americano di colore Jesse Owens, capace di vincere 4 medaglie d'oro alle Olimpiadi di Berlino in epoca nazista. Hopkins ne fa un ritratto asciutto calcando la mano sull'aspetto razziale e mostrandoci un atleta, ben interpretato da James, grande anche nelle sue umane debolezze. Irons come sempre eccezionale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "I record non sono importanti, un giorno verrà un ragazzino che te lo toglierà, ma una medaglia resta per tutta la vita".
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Lou 2/4/16 1:03 - 575 commenti

La storia del grande atleta nero Jesse Owens, che vinse 4 medaglie d'oro alle Olimpiadi del '36 nella Berlino nazista. Un film di impianto molto tradizionale, che ricostruisce con grande enfasi celebrativa il trionfo sportivo e politico dell'America sotto gli occhi di Hitler. Quasi un film per ragazzi, comunque istruttivo e commovente, utile per non dimenticare la follia delle discriminazioni razziali.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Giulyfab 11/4/16 23:31 - 30 commenti

Mi è piaciuto, anche se non so quanto ci sia di biografico e quanto di romanzato (la staffetta...), ma è un ottimo film che si regge non tanto sul fantastico protagonista quanto sulle segregazioni razziali, sia negli Usa che in Germania. Bellissime ricostruzioni d'ambiente e gusto molto moderno nelle riprese "aeree", qualche scivolone sportivo ma due ore molto interessanti e che consiglio soprattutto ai più giovani per capire come fosse il vero sport! Regia, attori e fotografia eccellenti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il dialogo "sovversivo" tra Owens e Lutz Long, due veri sportivi schiacciati da razzismo e pazzia: chi era messo peggio?
I gusti di Giulyfab (Commedia - Giallo - Thriller)