Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FRANKENSTEIN

All'interno del forum, per questo film:
Frankenstein
Titolo originale:Frankenstein
Dati:Anno: 2015Genere: fantascienza (colore)
Regia:Bernard Rose
Cast:Carrie-Anne Moss, Xavier Samuel, Tony Todd, Danny Huston, Sandra Rosko, Maya Erskine, Mckenna Grace
Visite:252
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/3/16 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Rebis
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Myvincent
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pumpkh75
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 13/3/16 1:57 - 6556 commenti

Continua il mini-revival del mostro, che questa volta si racconta in prima persona: creato in laboratorio da una coppia di scienziati pasticcioni (nei suoi confronti cattivi genitori) che tentano di farlo fuori quanto inizia a diventare bruttarolo, vaga errabondo vittima di umani fetenti dai quali è costretto a difendersi... Rispetto ai film di Beattie e McGuigan vien da essere benevoli verso questo horror assai meno pretenzioso e palesemente girato con due lire, però il finale è davvero tirato via, come pure le citazioni del capolavoro di Whale (la bimba, il cieco). Negletto e neglettabile.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 29/4/16 19:16 - 2059 commenti

Non è un horror, ma a ben vedere non lo era nemmeno il romanzo di Mary Shelley. Film sull'avvento dell'umano nel mondo degli uomini, apporta la luce di un bambino nel corpo di un adulto, ricerca l'amore materno in una società regressiva e violenta. Fragile nei raccordi narrativi ma potente nella restituzione percettiva del monstrum, è doloroso, sgradevole e infine politico - perché inchioda genitorialità, scienza e polizia alla loro autarchia e inquadra la marginalità sociale quale creazione della società moderna (e qui Rose torna a Candyman): l'adattamento più coerente alla matrice letteraria.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Myvincent 13/3/16 8:17 - 1888 commenti

Frankenstein ai giorni nostri è un giovane disadattato violento eppure così fragile e bisognoso, proprio com'era nelle intenzioni del celebre romanzo. Nulla è realmente cambiato da allora, se non gli sfondi, i luoghi, i mezzi, mentre sulla incomprensione e il disprezzo per la diversità, tutto rimane tremendamente uguale. Una metafora senza tempo sull'orrore quotidiano verso i "mostri" che facciamo finta di non vedere.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Pumpkh75 17/10/16 14:00 - 981 commenti

Ennesima rivisatazione del mito creato da Mary Shelley, girata dal (comunque) sempre interessante Rose senza il becco di un quattrino ma con una vis coraggiosa e sociale che gli fa aprioristicamente onore. Ottime le dinamiche urbane profondamente degradate e le origini neo-scentifiche, meno i toni inizialmente grotteschi e un finale troppo frettoloso. Tony Todd barbone cieco versione menestrello è un motivo in più per la visione. Non male.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)