Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• 3-HEADED SHARK ATTACK

All'interno del forum, per questo film:
• 3-headed shark attack
Titolo originale:3 Headed Shark Attack
Dati:Anno: 2015Genere: animali assassini (colore)
Regia:Christopher Ray
Cast:Karrueche Tran, Jaason Simmons, Rob Van Dam, Danny Trejo, Jena Sims, Brad Mills, Scott Thomas Reynolds, Rico Ball, Dawn Hamil, Bob Constance, James Poule, Stephen Norris, Larry Gamell Jr.
Note:Aka "3 headed shark attack".
Visite:277
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/11/15 DAL DAVINOTTI
Se già le due teste non facilitavano il compito e i movimenti al povero bestione figuriamoci tre... Ormai le dimensioni si avvicinano più a quelle di una portaerei con in prua una potenza di fuoco devastante (jaws x 3). In aggiunta, quando serve, il mostro salta pure fuori dall'acqua con balzi prodigiosi e sale senza problemi fin sulla spiaggia per continuare lì i suoi pranzi. I primi ad essere attaccati sono alcuni giovani ricercatori della stazione marittima Persephone, dove si studiano le influenze dell'inquinamento sulla fauna ittica: lo squalo arriva a prendergli a testate la piattaforma che in breve collassa, confinando il gruppo sul vicino isolotto. Qui i ragazzi e la loro insegnante cercano di riorganizzarsi, ma appena qualcuno mette la testa in acqua addio; raggiungere le vicine imbarcazioni non è proprio impresa semplice... Da lì il mostro si dirige poi verso una grossa barca dove si sta svolgendo un party e prosegue l'opera, planando persino sul ponte, ruggendo e masticando. La piattaforma di gioco insomma è sempre la stessa, le pedine pure (le ragazze sono tutte belle e con le poppe grosse, i maschi esibiscono muscoli guizzanti); a cambiare è solo la bestia, ed effettivamente un pescecane conciato così non s'era mai visto. Tuttavia gli effetti speciali digitali anno dopo anno progrediscono e va detto che, a guardar bene e nei suoi ovvi limiti, lo squalo a tre teste non delude: nonostante l'assurdità di una conformazione anatomica da autentico freak del mare, riesce ad apparire quasi credibile (almeno finché non comincia a saltarellare come un delfino superdotato) e a sprigionare persino un certo fascino, quando spalanca le tre bocche infuriato. E se va detto che gli attacchi con sbocconcellatura riuscivano meglio al suo compare con due teste (che si passava disgustosamente i pasti umani da una bocca all'altra), qui la ricercatezza con cui sono messe in scena due o tre sequenze sanguinarie (una persino in toilette) supera leggermente quelle viste in precedenza. Né manca qualche colpo di genio: quando ad esempio il prode Danny Trejo, nei panni di un improbabile pescatore sulla cui punta della barca è atterrato il pescione, finisce le pallottole ed estrae da uno scomparto della plancia un machete (capirai che omaggio sottile...), allo squalo viene tranciata di netto la testa centrale. Tutto finito? Macché, al suo posto gliene crescono altre tre, quindi l'intera ultima parte i poveri ragazzetti la combattono contro un mostro a cinque teste! Siamo nel delirio più totale, che va a concludersi preparando una trappola purtroppo piuttosto deludente per la quale è previsto che, in luogo dell'abituale pastura, al mostro si rifilino come cibo sacchi di spazzatura in quantità (ne va ghiotto!).
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 5/10/16 10:10 - 3953 commenti

A quanto pare, lo scempio squalico non avrà mai fine; e visto che una testa era troppo poco e due non erano sufficienti, ecco che, grazie all'inquinamento, è comparso lo squalo tricefalo ringhiante. La pellicola in sè è ovviamente improponibile. Ma se si focalizza l'attenzione solo sull'assurdo pescecane (tre al prezzo di uno), ecco che almeno i minuti passano, visto che il bestione è triarrabbiato e altrettanto affamato. Oltre che dal mutante marino, una piccola scossa verrà anche da Trejo, con fidato attrezzo. Resta comunque un filmaccio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tripasto sulla sabbia; Non c'è pace neanche in bagno; "Non credo sia una balena..."; Lo squalo ecologista mangia le lattine dei ragazzi sporcaccioni. .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Jurgen77 21/9/17 13:51 - 525 commenti

Ennesima opera delirante della Asylum che, come in catena di montaggio, non dà tregua nel filone "squali mutanti" e ci propina lo squalo a tre teste (dopo quello a due). Stesse sciocchezze viste nel predecessore con il solito pretesto del film a messaggio ecologista. Stessa parata di natiche, seni giunonici e maschi anabolizzati, stessi attacchi da Circo Togni; ma alla fine ci si diverte, a vedere sguazzar questo scellerato mostro del mare tra i teenager americani.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)