Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MESSI - STORIA DI UN CAMPIONE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/6/15 DAL BENEMERITO PAULASTER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Paulaster
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Galbo, Redeyes


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/3/18 15:34 - 10393 commenti

Un regista poco convenzionale come Alex de la Iglesia dirige un documentario che ha proprio nella convenzionalità il suo limite maggiore sebbene si tenti di movimentarlo con segmenti di finzione che illustrano vari segmenti della vita del campione. Il resto sprofonda in chiacchiere ricche di banalità che dipingono un santino piuttosto che un personaggio sportivo ed ingenerano solo noia. Banale.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Redeyes 16/7/15 16:15 - 1937 commenti

A differenza del fuoriclasse del Barcellona, questo documentario non ha numeri e soprattutto non ha cambi di ritmo improvvisi e ubriacanti. Durante una noiosissima e biascicante cena si tenta di incensare le gesta del campione partendo dai primi calcetti al pallone. Partecipano amici, allenatori e campioni, ma più passano i minuti e più scema lo spettacolo delle magie del campione, che qui ben poco dicono. Sembra più un'occasione persa che una bella storia. Decisamente deludente.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Paulaster 17/6/15 16:09 - 1795 commenti

Una cena (scelta infelice per il viavai dei camerieri e per i commensali col boccone in bocca) con ospiti le sezioni della vita del campione: i vecchi amici, i compagni di gioco, gli allenatori. Un film parlato dove i panegirici si sprecano quasi a farne un santino. Indiscutibili i contributi calcistici, specie quelli relativi alla fase adolescenziale, dove il talento lascia a bocca aperta. Messi non appare né lascia dichiarazioni e il quadro sembra monco. Tra gli altri, Menotti e Sabella sono banali, Cruijff è il più interessante; mancano Guardiola e Rijkaard.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)