Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SPRING - L'AMORE è UN MOSTRO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/4/15 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 11/3/16 9:02 - 5733 commenti

Sin dai primi metri di pellicola si respira aria di caducità della vita, che dopo un breve intervallo nel road-trip investe l'improvvisa svolta del racconto in una fiaba d'amour fou intrisa di romanticismo nero fanta-orrorifico. La tensione emotiva è tenue e il messaggio finale un elementare carpe diem, ma la regia ha pieno controllo sugli spazi (una Puglia insolitamente oscura e notturna) e sugli attori, persuasivi sia nei ruoli principali (i sentimenti di Taylor Pucci e il fascino misterioso e magnetico della Hilker) che di contorno (Duke amica disponibile e Carnelutti laconico contadino).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La visita a Pompei. .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Schramm 28/3/16 16:28 - 2080 commenti

Se Hughes e Duesberg canticchiano Dadaumpa istigati da un Darwin con un debole per Zulawski, Jordan e tutto l’horror di (tras)formazione, converrete che a egemonizzare è un’enorme stranezza. Che ammalia, destabilizza, rincuora e disturba ora come doccia scozzese, ora tutto in una volta. Per chi sceneggia è un gioco più grande del giocatore, a giudicare da 20’ finali che lungi dall’essere decisivi e far sedere l’opera nel trono degli horror più sorprendenti del quindicennio, la fanno sfracellare per l’infinita scala a chiocciola di una frusta metafora dell’Aids come troppe se ne son sorbite.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 13/12/15 22:48 - 6732 commenti

Un ragazzo americano, trasferitosi in Europa dopo esser rimasto solo al mondo, si innamora di una ragazza italiana piena di segreti... La scienza c'entra poco, nonostante gli astrusi tentativi di spiegazioni biochimiche: si tratta piuttosto di un film romantico con venature horror, suggestivo nella prima parte, grazie alla bellezza dei luoghi e alcune sequenze disturbanti, ma a rischio di ridicolo involontario dopo la scoperta del mistero, quando anche la buona alchimia fra i due protagonisti non riesce a rendere accettabili dialoghi che assomigliano troppo a battibecchi amorosi qualsiasi.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 8/4/15 4:43 - 3750 commenti

Sorprendente e bizzarro mix di fantascienza, horror e love-story. Un plauso innanzitutto ai due protagonisti, specialmente la Hilker, affascinante e di notevole bravura; non da meno i registi, capaci di movimenti di mdp sinuosi ed eleganti intorno agli interpreti e agli splendidi paesaggi del sud Italia dove si svolge la vicenda, vero valore aggiunto del film. Lo script, seppur nella sua complicatezza possa risultare pretenzioso e prolisso a qualcuno, è originale e intrigante; il messaggio di fondo conquista e permane anche dopo la visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Giùan 25/4/16 16:12 - 2361 commenti

Più curioso che bello, interessante ancorché non riuscito. Benson e Moorhead calano il loro protagonista in uno spazio-tempo certo inconsueto ma dopo il convincente incipit rozzamente provinciale, l'espediente dell'autoesilio di Evan, la prima parte del viaggio italico e l'incontro a Polignano con quel gran tocco di vampira post moderna di Louise, appaion più che un filo pretestuosi. Film che si nutre delle distese atmosfere dell'arsura pugliese, lontano dai clichè della baresità ma con idee di cinema dalle alchimie mal dosate. Non horror (o neo-horror?)
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Pumpkh75 10/2/16 23:16 - 1003 commenti

L’oscuro uso delle bellissime location naturali pugliesi, l’alchimia magica dei due protagonisti, la regia delicata ed enigmatica: in queste componenti lo spettatore ammaliato si perde e si estrania purtroppo solo per tre quarti, perché lo svelamento del mistero e il passaggio in Campania sono accompagnati da un cambio di registro che sgonfia bruscamente il sufflè e gli fa perdere in parte anche il sapore. L'applauso arriva comunque, ma non fosse stato per la buccia di banana ne avrei cantato le lodi per gli anni a venire.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jena 23/12/17 18:44 - 784 commenti

Non molto riuscito, a conti fatti. Si parte con un boy meets girl accompagnato dai bellissimi paesaggi italici. Poi la girl si rileva essere una specie di gorgone o mostro lovecraftiano, con uno scarto parecchio bizzarro e forzato. Purtroppo il ridicolo è dietro l'angolo e non aiutano certo dei dialoghi da Baci Perugina o le astruse spiegazioni "scientifiche". La parte finale sempre più astrusa e tirata per le lunghe non aiuta. La conturbante bellezza italica è... un'attrice tedesca (Nadia Hilker).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Per ridicolo: la faccia dell'americano quando vede sul pavimento la sua bella trasformata in mostro.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Taxius 11/5/16 15:04 - 780 commenti

Spring è principalmente un film d'amore con venature horror, quindi quando si guarda questo film bisogna essere consapevoli di ciò che si guarda; se state cercando un horror con scene di violenza e sangue avete sbagliato film. La storia è accativante e molto originale, anche perché ci si mette un po' a capire cosa non va nella ragazza. Gli sfondi pugliesi sono una meraviglia con scogliere, uliveti e paesini mozzafiato. Si vede che è un film a basso budget, ma è girato molto bene e, ripeto, la trama è veramente originale. Merita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Una signora in chiesa: ho visto uno zombi farsi di eroina.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Almicione 1/9/17 1:04 - 765 commenti

Di "body horror" ne stanno uscendo molti negli ultimi tempi e questo non è neanche il primo ambientato in Italia. Lo sviluppo della trama risulta sorprendentemente ben pensato, laddove Polignano a Mare riesce a regalare scorci favolosi. Il soggetto in sé non è granché: renderlo più mistico (qualche antico culto latino?) avrebbe forse giovato e se si celava una metafora non sono riuscito ad apprezzarla. Pucci, il fratello minore di Guy Pearce, non soddisfa. A ogni modo la prima visione può essere interessante.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Kinodrop 1/10/17 18:53 - 634 commenti

Un inconsistente pseudo horror dall'andamento favolistico che lascia perplessi già dalla prima parte, la quale sembra un pretesto per giustificare la fuga del protagonista verso terre lontane (Polignano a Mare), con la sottintesa idea dell'Italia come luogo di fantasticherie mitologiche e misteriche. Che dire della sceneggiatura maldestra all'inizio e sentimentaloide e stucchevole soprattutto nel finale? Salvo qualche ripresa "turistica" dei luoghi (del resto eterogenei alla storiella) ben poco resta. Sconcertante e imbarazzante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un vulcano a Polignano?; Le schermaglie e le spiegazioni per le vie del paese.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)