Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ULTIMO LUPO

All'interno del forum, per questo film:
L'ultimo lupo
Titolo originale:Wolf Totem
Dati:Anno: 2015Genere: avventura (colore)
Regia:Jean-Jacques Annaud
Cast:Shaofeng Feng, Shawn Dou, Ankhnyam Ragchaa, Yin Zhusheng, Basen Zhabu, Baoyingexige
Visite:438
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/3/15 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 28/3/15 0:48 - 3953 commenti

Lo spaccato di vita dei mongoli della steppa (andava approfondito) e la mortifera intrusione cinese sono il vero motivo d'interesse di questa pellicola. Certo, i lupi, con gli attacchi, le angherie che devono subire e la dignitÓ con la quale soccombono, finiscono per essere l'elemento trainante. Ma l'averla voluta trasformare in una sorta di favola triste, con tanto di divinitÓ e di segni della stessa, lascia interdetti. Il crudo realismo presente non pu˛ infatti che fare a pugni con ci˛ che va al di lÓ del plausibile, risultando forzato. Belle immagini fanno per˛ da buona cornice. Non male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo stile di vita mongolo (veri nomadi figli della steppa); La fine dei cavalli; L'epilogo della fuga del capobranco.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Nando 24/1/17 18:45 - 3100 commenti

Annaud torna con l'ambientalismo narrando una vicenda di terre lontane tra estremismi comunisti e caccia al lupo. Grandi panorami iniziali e una discreta analisi introspettiva della vita dei nomadi di Mongolia. In seguito si vira sul favolistico, nonostante le valide intenzioni che fanno comunque riflettere. Finale a parer mio tronco.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Rigoletto 26/3/17 13:07 - 1137 commenti

Un film culturalmente diverso, probabilmente non valutabile appieno dagli occidentali se non nella sola scala del gradimento. Tra paesaggi immensi una storia di vita di morte con al centro la natura, i suoi ritmi e le sue regole. Personaggi tratteggiati con cura e affidati alle sapienti idee di un regista non convenzionale come Annaud. Il cast a noi dice forse poco, ma da modo allo spettatore di potersi concentrare soltanto sulla storia.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Kinodrop 9/3/16 18:47 - 599 commenti

Nelle steppe dell'Asia centrale uomini e lupi devono convivere in una sorta di precario e cruento equilibrio per la reciproca sopravvivenza. Questo equilibrio si rompe all'arrivo di alcuni studenti di Pechino inviati come "modernizzatori" delle trib¨ mongole. La prima parte colpisce per le immagini dei grandiosi panorami e per l'incombente presenza del "popolo" dei lupi, la seconda scivola nel favolistico e nel sentimentale, con un rimando al western (basta sostituire i lupi con gli indiani). Non all'altezza dei precedenti di Annaud.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'atroce fine dei lupetti; I cavalli ghiacciati nel lago; La tormenta notturna e l'attacco del branco; Il lupetto addomesticato.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)