Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BLOOD TIES - LA LEGGE DEL SANGUE

All'interno del forum, per questo film:
® Blood ties - La legge del sangue
Titolo originale:Blood Ties
Dati:Anno: 2013Genere: drammatico (colore)
Regia:Guillaume Canet
Cast:Clive Owen, Billy Crudup, Marion Cotillard, Mila Kunis, Zoe Saldana, Matthias Schoenaerts, James Caan, Noah Emmerich, Lili Taylor
Note:Remake di un film francese del 2008, "Les liens du sang".
Visite:370
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/4/14 DAL BENEMERITO CAPANNELLE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 23/11/15 4:37 - 9498 commenti

Ingiustamente snobbato dal pubblico, merita un recupero questo noir americano di Guillaume Canet. Non tanto per la storia: si tratta di un melodramma familiare a tinte fosche, remake di una pellicola recente, cointerpretata dallo stesso regista. Il film si segnala piuttosto per la pregevole ambientazione "settantiana", la buona caratterizzazione dei personaggi e la scelta del cast, con il ruolo del protagonista affidato a Billy Cudrup, bravo e spesso sottovalutato attore. Bella la colonna sonora comprendente anche un Morandi d'epoca.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Homesick 14/9/14 8:07 - 5577 commenti

Incipit alla maniera di Tarantino per un lunga tragedia noir sugli indissolubili legami di sangue e l'impossibilità della redenzione. Canet organizza questa materia classica appoggiandosi ad un solido collettivo di attori con in testa Owen, sorta di antieroe recidivo nel crimine (è rapinatore, magnaccia e assassino) ma d'animo generoso e devoto agli affetti familiari, e Cudrup, suo oscillante fratello sbirro, e impreziosendolo con l'aggiunta del vecchio Caan, loro amorevole padre-single. Nella colonna sonora del periodo (anni Settanta) s'ode a sorpresa anche "In ginocchio da te" di Morandi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit con la barzelletta; Owen che si autolesiona sbattendo la testa; la Cotillard che impreca in italiano; il finale alla stazione.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 29/7/15 12:49 - 6034 commenti

Remake d'ambientazione Usa di un film francese in cui Canet interpretava uno dei due fratelli su cui è incentrata la storia - il minore sbirro, il maggiore sempre nei guai con la giustizia - legati da un contrastato rapporto di amore/odio. Cast costipato di nomi di rilievo anche nei ruoli secondari (il migliore? Il vecchio Caan), ma il risultato è un'opera inerte che non riesce mai ad appassionare durante le sue quasi due ore di durata. Il problema non è la prevalenza dei dialoghi sull'azione quanto l'abbondanza di stereotipi. Non certo brutto ma mediocre, poco memorabile.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 13/4/14 19:47 - 3160 commenti

Produzione europea per un film ambizioso che vuole rivisitare il genere gangster in chiave più descrittiva e meno action. Però la regia è stentata e non riesce a sfruttare un cast di tutto rispetto dove centrale è il rapporto tra Owen e Crudup mentre appaiono sprecati Schoenarts e la Cotillard relegati a parti minori. La trama è articolata, l'ambientazione newyorchese anni 70 interessante ma regia e sceneggiatura fanno il compitino senza mai affondare il colpo.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Piero68 8/8/16 12:30 - 2041 commenti

Nonostante il soggetto propone il solito dualismo tra fratelli; seppur pieno zeppo di difetti è un ottimo poliziesco. La parte vincente è sicuramente la sceneggiatura e l'ambientazione anni 70 perfettamente riuscita. Per contro c'è una regia quasi dilettantesca, un montaggio soporifero e, nella versione italiana, un doppiaggio terribile. Messo tutto insieme, grazie anche al cast sontuoso che partecipa al progetto, ne viene fuori un prodotto interessante e superiore al poliziesco medio patinato che usano propinare di recente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inseguimento dopo la rapina e il faccia a faccia; Il finale alla stazione; Caan padre premuroso nonostante tutto.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Greymouser 15/4/14 15:14 - 1442 commenti

Sinceramente difficile non dare segni d'insofferenza di fronte ad un film che mette tanta carne al fuoco, ma si risolve in un monotono e monocorde andamento lento, nel quale ogni possibile tensione drammatica è depotenziata ed annichilita da una regia anonima e scolastica, a tratti addirittura soporifera. Vengono così ad essere sprecati sia il cast abbastanza nobile, sia lo stesso soggetto che - in altre mani - avrebbe avuto esiti almeno più dinamici ed incisivi. Francamente noioso.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Aborym 19/11/16 23:56 - 27 commenti

Blood Ties è ambientato a New York, nel 1974 e gode della presenza di un cast stellare. La regia è ottima, la ricostruzione d'epoca perfetta, gli attori sono tutti in parte e la storia è ben scritta. Eppure, finita la visione, resta un po' di amaro in bocca. La sensazione è che manchi qualcosa e forse quel qualcosa è la passione. Blood Ties infatti scorre veloce, non annoia, ma allo stesso tempo non sorprende mai. Tutto appare troppo calcolato e distaccato. Tutto sa di esercizio di stile. Peccato.
I gusti di Aborym (Drammatico - Giallo - Thriller)