Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TERREMOTO NEL BRONX

All'interno del forum, per questo film:
Terremoto nel Bronx
Titolo originale:Rumble in the Bronx
Dati:Anno: 1995Genere: arti marziali (colore)
Regia:Stanley Tong
Cast:Jackie Chan, Françoise Yip, Anita Mui, Bill Tung, Garvin Cross, Marc Akerstream, Morgan Lam, Lauro David Chartrand-DelValle, Lance Gibson, David Hooper
Visite:400
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
È il film col quale Jackie Chan si è fatto conoscere alla grande massa in italia, nonché al momento il suo più grosso successo commerciale. E in effetti RUMBLE IN THE BRONX ha un ritmo indiavolato e le acrobazie del piccolo cinese che non usa la controfigura (basti vedere, come d'uso, i titoli di coda con gli incidenti sul set, divertentissimi, per convincersene) raggiungono nuovi incredibili vertici: la velocità e la perizia con cui vengono condotte tra frigoriferi, carrelli, barattoli, scale sono impressionanti e Chan pare davvero possedere riflessi “impossibili”. Poi, ovvio, c'è la storia, ma quella conta meno di zero: Chan arriva nel Bronx e si scontra con bande di teppisti e sgherri di un superboss che rivuole i diamanti rubatigli. Giusto un pretesto, esilissimo, per dar modo al protagonista e al fido regista Stanley Tong l'occasione di mettere in scena inseguimenti, corse pazze per le strade (che dovrebbero essere quelle newyorkesi, ma il film è girato quasi per intero in Canada) e, nel finale, addirittura un hovercraft impazzito che si lancia per mare e terra distruggendo tutto. Per finire c’è l’innata simpatia di Chan, la sua faccia dall’espressione ingenua che si produce in gag dall'umorismo grossolano ma talvolta irresistibile (quando mostra i muscoli davanti a uno “specchio segreto” di fronte agli occhi della proprietaria del negozio). Entertaining puro insomma, senza pretese e un po' sciocco. Chiaramente quando l'azione latita e Chan deve “recitare” il film precipita e si è tutti in attesa della prossima evoluzione. Per una volta l'unico vero effetto speciale è lui, Jackie Chan!
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Tarabas 3/3/09 14:49 - 1491 commenti

Il superatleta Jackie Chan corre in soccorso di alcuni amici minacciati da una gang, risolvendo il tutto a suon di sganassoni e acrobazie. Divertente baracconata di ambientazione USA con il kungfuka Chan che salta dai palazzi e combatte in mezzo ai carrelli della spesa, il tutto senza stunt (come certificato dai titoli di coda). Lui è simpatico e il film è un po' un ritorno alle domeniche al cinema dell'oratorio con Bud Spencer e Terence Hill. Fanciullesco.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 2/2/18 18:02 - 7066 commenti

A New York in occasione del matrimonio dello zio, un poliziotto hongkonghese si ritrova ad affrontare non solo teppisti motorizzati violenti ma anche spietati rapinatori,,, Jackie Chan è una forza della natura ed si muove come un ballerino acrobatico quando mena gli avversari utilizzando tutti gli oggetti e gli arredi disponibili. Se lui è baciato dalla grazia, non si può dire lo stesso delle sceneggiature di quasi tutti i suoi film e questo, di clamoroso successo, non fa certo eccezione. Il rischio è quello di essere mandati ko dai troppi stereotipi, ma le parti d'azione valgono la candela.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Daidae 13/7/12 22:36 - 2344 commenti

Gustoso film che mischia bene arti marziali, parecchia azione, poliziesco e una spruzzata di comicità. Chan è ottimo e il resto del cast fa la sua figura. Leggero e divertente, un po' adolescenziale ma tutto sommato direi che supera la sufficienza. Consigliato non solo agli appassionati del genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Stubby 2/5/07 0:20 - 1147 commenti

Il film che ha lanciato Jackie Chan nell'Olimpo di Hollywood. Ricordo che lo vidi al cinema nel periodo della sua uscita nelle sale e mi caricò moltissimo. E' un film che, oltre ad essere divertente, scatena l'adrenalina nello spettatore grazie alle incredibili doti acrobatiche del protagonista e al susseguirsi degli avvenimenti che non lasciano un attimo di respiro allo spettatore. Da guardare in compagnia.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Rambo90 14/10/13 16:54 - 5131 commenti

Il film che ha consacrato Chan negli States; non il migliore a causa di una trama appena abbozzata, ma ricco di gustose scene d'azione in cui il protagonista può dar sfogo a ogni tipo di acrobazia. La regia di Tong è una delle migliori (dopo quella dello stesso Chan) in questi contesti e riesce a bilanciare bene le parti action con quelle più umoristiche. Gran finale con l'hovercraft.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Piero68 28/5/13 10:23 - 2325 commenti

Senza ovviamente pretese, il film è il classico misto di super-adrenalina e ironia che caratterizza (quasi) tutti i film di Chan. Se può esistere un parallelo direi che ricorda tanto i film di Spencer & Hill, soprattutto per le caratterizzazioni "ironiche" dei cattivi. Belle e divertenti le coreografie dei combattimenti con un plauso enorme a Chan, che sistematicamente rinuncia alla controfigura girando scene altamente pericolose in cui spesso finisce col farsi male veramente. Per passare un'oretta in compagnia col sorriso sulle labbra.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I cattivi tirano giù supermercato e casa col bulldozer mentre la padrona è in bagno e hop, rimane in piedi solo la tazza con lei sopra.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Rigoletto 9/1/14 13:56 - 1163 commenti

Jackie Chan sbarca negli States e lo fa a modo suo, unendo la sua proverbiale agilità a una simpatia ruffiana ma concreta, un modo di ammiccare allo spettatore che sembra dirgli "Ehi, non ti gasare, guarda che è tutta scena!", cosa ancor più evidente nelle scene che accompagnano i titoli di coda. Alla fine godiamoci questo mix tra arti marziali e azione che in fondo non dispiace grazie anche a quell'atteggiamento "Terencehill-esco", in parte insito nel protagonista, che predispone bene lo spettatore. Promosso. **!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il colpo di antenna sul sedere di uno dei teppisti; Un po' tutte le scene in cui esprime la sua arte.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)