Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ANGRY GAMES - LA RAGAZZA CON L'UCCELLO DI FUOCO

All'interno del forum, per questo film:
Angry Games - La ragazza con l'uccello di fuoco
Titolo originale:The Starving Games
Dati:Anno: 2013Genere: comico (colore)
Regia:Jason Friedberg, Aaron Seltzer
Cast:Maiara Walsh, Cody Christian, Brant Daugherty, Diedrich Bader, Lauren Bowles, Alexandria Deberry, Nick Gomez, Joseph Aviel, Alice Ford, Beau Brasseaux, Theodus Crane, Jade Roberts, Ashton Leigh, Taylor Ashley Murphy
Note:Parodia del film "Hunger games".
Visite:480
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/1/14 DAL DAVINOTTI
Ormai decisa a proseguire con l'idea di parodiare non più un un genere ma un unico film (com'era capitato per MORDIMI e prima con 3CIENTO), la coppia Friedberg/Seltzer si focalizza sul primo capitolo della saga di HUNGER GAMES e prova a ridicolizzarlo scena per scena. Una copia molto rigorosa quindi (chi non ha visto l'originale si astenga pure), che elimina tuttavia il personaggio di Woody Harrelson e in generale tutta la questione degli "sponsor". A Maiara Walsh tocca di sostituire l'intensa Jennifer Lawrence, mentre al di là del suo partner naturale (qui Cody Christian) il più preso di mira è forse il presidente cui dà il volto - nella saga ufficiale - Donald Sutherland. Nella lunga serie di titoli diretti dalla coppia, tutti identici come impostazione e target (i giovanissimi), ANGRY GAMES si inserisce confermando il bassissimo livello delle gag: mai un lampo di genio che possa giustificare la realizzazione del film, di nuovo la netta sensazione che Friedberg e Seltzer non dispongano affatto delle qualità minime per affrontare un genere che bazzicano invece, ostinatamente, da anni. Viene da chiedersi quale sia stato il loro reale contributo in sede di sceneggiatura all'interno di due parodie riuscite come SPIA E LASCIA SPIARE e il primo SCARY MOVIE... Perché non basta attaccare il solito eccesso di volgarità (anche se minore del consueto) per spiegare quanto ANGRY GAMES sia scadente: non viene trovata una chiave di lettura decente, e se la parodia si limita a scherzare con ingenuità tremendamente infantile sulle scene del prototipo è chiaro come manchino proprio le basi: effetti speciali (si fa per dire) a parte, in molti sarebbero in grado di escogitare battute migliori e magari meno riciclate. Mancano proprio la fantasia e il gusto, la conoscenza dei tempi comici, l'esperienza per capire quando smettere con una gag che funzionerebbe al massimo per qualche secondo... A tutto ciò si aggiunga poi il doppiaggio italiano, che - anche se non sempre per colpa sua - depotenzia ulteriormente il tutto a cominciare dalla traduzione del titolo: STARVING GAMES diventa ANGRY GAMES, con la speranza forse di far capire di più a chi conosce l'inglese molto a grandi linee; intuendo quando anche così il titolo non faccia proprio ridere si recupera col sottotitolo: "la ragazza con l'uccello di fuoco". Almeno si individua subito il pubblico di riferimento... Va sottolineato poi che se HUNGER GAMES in America è stato un enorme successo, non altrettanto si può dire per il resto del mondo. Gli altri si accontentino quindi di veder passare in mezzo Harry Potter, un paio di personaggi delle saghe del Signore degli Anelli, gli Avengers o i mercenari di Stallone con sosia relativi. Tra i risultati peggiori persino in una filmografia scadente come quella dei due autori.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Redeyes 26/4/14 18:41 - 1860 commenti

Nei primi 5 minuti si trova tutto il meglio, agli altri lascio immaginare il resto. Angry games non solo non trova mai un ritmo accettabile, ma non ha nemmeno il coraggio di osare qualche gag cattiva, o qualche citazione che non sia fruit ninja o uccelli arrabbiati. Nonostante la breve durata si fa molta fatica ad arrivare alla fine. Dulcis in fundo le banali pseudo papere. Improponibile!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Pinhead80 15/2/15 11:34 - 2927 commenti

Considerato il fatto che per il sottoscritto la saga cinematografica di Hunger games è considerata un esempio sconfortante di cinema, ecco che per lo meno la parodia riesce a cogliere il segno. Non che si tratti di un bel film, anzi, ma almeno riesce a prendere in giro uno dei fenomeni del momento (quello del cinema per teenager). Il cinema è tutt'altra cosa, sia chiaro, ma l'ho trovato meglio dell'originale, ed è tutto dire.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 2/5/17 9:42 - 2199 commenti

Perché continuino a produrre parodie di così basso ordine, dove al cambiare del film preso di mira non cambia la natura e la qualità delle gag, resta sempre un mistero. E così tra peti, citazioni da altri film, poverissime battute su sesso e non-sense visti e rivisti, si arriva al solito finale che serve a dare minutaggio al prodotto, dove fanno vedere e rivedere i mistake durante le riprese. Unico taglio divertente la presenza al gran completo dei "Mercenari" con molti sosia davvero somiglianti come quello di Stallone e di Sthatam. Da evitare.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Lòpe 22/1/14 0:25 - 13 commenti

Pellicola parodistica, ma dalla comicità ridicola e a volte pessima e incomprensibile. Fedele nella trama (o quasi) al film originale, si arricchisce di personaggi che nulla avrebbero a che vedere con il film stesso. Salvabile solamente per qualche colpo di genio ovviamente parodiato da altri film. Proabilmente previsto per una fascia di pubblico pre-adolescenziale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lotta della protagonista in stile Sherlock Holmes; I cartelli censura con la faccia del presidente.
I gusti di Lòpe (Comico - Commedia - Fantastico)