Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VIOLENT SHIT 2

All'interno del forum, per questo film:
Violent shit 2
Titolo originale:Violent shit 2
Dati:Anno: 1992Genere: horror (colore)
Regia:Andreas Schnaas
Cast:Anke Prothmann, Andreas Schnaas
Note:Sequel di "Violent shit".
Visite:372
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Andreas Schnass, per questo secondo capitolo della sua personale saga ultra-splatter, ascolta evidentemente qualche consiglio ed elimina alcuni dei difetti che avevano reso il primo VIOLENT SHIT un film ai limiti del guardabile. Innanzitutto via i fastidiosi effetti digitali sulle immagini, poi una maggior consapevolezza del target al quale si sta puntando: inutile tentare ambiziose quanto ridicole aperture pseudo-mistiche e spazio alla semplicità farsesco-demenziale attingendo ancora di più alla saga di VENERDI' 13; le location assomigliano sempre maggiormente a Crystal Lake, il rapporto con la madre e una maschera molto vicina a quella di Jason danno l'impressione che il regista abbia finalmente chiaro il modello. Poi naturalmente Schnaas è Schnaas, e allora sotto con l'erotismo tutt'altro che allusivo (vagine in primo piano, una fellatio con la testa di una vittima decapitata, infierimenti vari su genitali maschili e femminili) e soprattutto con lo splatter che, meno coperto dai veli digitali in grado di mascherare in parte la povertà del make-up, si fa ulteriormente risibile ed eccessivo: la scena del ragazzo i cui testicoli verranno straziati da un uncino che li aggancia e li trascina è insostenibile! Certo, in alcuni casi il trucco è veramente improponibile, ma proprio per questo l'effetto comico è assicurato. Intelligente l'idea di accorciare fino al limite la durata del film: eliminati i lunghissimi titoli di testa e di coda (questi ultimi rimpolpati dagli "errori sul set") resta un'ora scarsa, ed è già abbastanza. Se poi ci togliamo anche l'inutile antefatto e una verbosissima presentazione "giornalistica" del caso si scende ancora...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 19/3/08 2:06 - 3875 commenti

Porno horror tout-court. Ma di quelli che, senza fronzoli, si liberano d'ogni legame (morale, etico e -cosa di minor importanza - tecnico). Se è vero che Schnaas ha fatto qualche passo avanti (miglior cura negli effetti speciali, trama meno misticheggiante, totale assenza di fastidiosi effetti multicromatici ottenuti con filtri e PC) è pur vero che il succo è sempre quello: ed è una spremuta di sangue da lasciare basiti, per come viene banalmente trattato il rapporto madre-figlio e per come il killer sembra essere ispirato alla figura di Jason.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Anthonyvm 5/3/18 1:57 - 480 commenti

Per il sequel del suo film più famoso, Schnaas decide di impegnarsi e infatti il risultato, pur essendo trucido e squallido come al solito, è decisamente migliore. Il figlio di Karl riprende la mattanza del genitore, ma è supportato in questo caso dalla possessiva mammina, novella signora Bates. E così via di squartamenti, sangue a fiotti e sbudellamenti vari. La formula è la stessa, ma la realizzazione è curata (notevole l'inizio, forse il top raggiunto da Schnaas in sede di regia). Più sesso, più sangue, più ritmo. Un buon pasticcio, all in all.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fellatio con una testa mozzata che anticipa film più famosi e professionali (vedi Alta tensione di Aja).
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)