Cerca per genere
Attori/registi più presenti

HUKKLE

All'interno del forum, per questo film:
Hukkle
Titolo originale:Hukkle
Dati:Anno: 2002Genere: giallo (colore)
Regia:György Pálfi
Cast:Ferenc Bandi, Józsefné Rácz, József Forkas, Ferenc Nagy, Ferencné Virág, Mihályné Király, Mihály Király, Eszter Ónodi
Visite:285
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/6/12 DAL BENEMERITO MIRRRKO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 16/1/13 15:17 - 6914 commenti

All’inizio ti sembra di stare in un film di Piavoli, con le immagini para-documentaristiche di una natura fervida e silenziosa ai margini d’un ridente villaggio contadino magiaro. Poi t’accorgi, come in Few of us, di essere scivolato impercettibilmente in un’agghiacciante storia di delitti seriali perpetrati dalle donne agli uomini. E fino all’ultimo non ne sei sicuro, nonostante l’imbeccata della canzone nuziale popolare. Perché tutto scorre sottotraccia, invisibile. Perché il delitto č parte della natura. Perché la Magna Mater dŕ la vita e la toglie. Ermetico.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 3/7/15 19:01 - 6596 commenti

Uno dei "thriller" piů bizzarri ed originali degli ultimi anni: all'inizio non si sa e non si capisce neanche bene a cosa si stia assistendo. Di sicuro non si pensa ad una "storia" in senso tradizionale: ma ben presto la morte si fa strada e si nota che stranamente colpisce solo gli uomini del paese: perché? La pellicola riesce a coinvolgere sin dall'inizio con il suo montaggio frenetico, accompagnato da una colonna sonora che si sposa perfettamente alle immagini. E cosě si arriva in fretta alla fine capendo di aver assistito a qualcosa fuori dal comune e di notevole valore. Da non perdere!
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 6/7/15 8:23 - 6987 commenti

All'inizio, sembra una sinfonia pastorale con suoni naturali ed artificiali ritmati dal singhiozzo (hukkle) di un vecchietto panchinaro che osserva la tranquilla vita paesana. Poi le donne iniziano a maneggiare boccette con un contenuto lattescente e gli uomini crepano, d'improvviso o dopo breve malattia... Sorta di thriller metafisico, in cui le sequenze della campagna, rese molto suggestive dall'inconsueto punto di vista, veicolano una crescente inquietudine, senza alcun bisogno di ricorrere ai dialoghi. Strano e straniante, un film unico nel suo genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'agonia del gattino, l'unica a cui assistiamo, mentre le altre morti sono solo suggerite indirettamente.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Mickes2 15/11/13 10:52 - 1550 commenti

La vita che scorre, placida e incantata, scandita dal sistematico singhiozzo di un caro vecchietto sorridente seduto su una panchina. Attorno qualcosa che vibra, inghiotte, striscia, consuma: č Madre natura/donna che si ribella, smuove gli istinti come l’acqua cheta che smuove i ponti. Un film di suoni associativi e di immagini logiche, poetiche, calamitiche, che s’incunea silenziosamente sottopelle attraverso uno sguardo riservato e inquieto, grottesco e intimo, nichilista e distruttore. Fra le piů grandi tragedie umane mai viste. Grandissimo.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Ford 22/3/13 11:56 - 582 commenti

Grandissimo film. Uno sputo in faccia al neorealismo e a quei film da festival in cui non succede nulla (che a me piacciono un sacco, sia chiaro), una selva di simbolismi e inquietante quotidianitŕ girati con una tecnica e una poetica che hanno del mirabile; il tutto raccolto in un film di durata giustamente non esagerata dove non si spiaccica parola ma che sa intrattenere con un singolare cerchio della vita che sembra una resa filmica di qualche discorso di Eraclito. Non lasciatevelo sfuggire!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte del gatto (ma come avranno fatto? Sempre che non sia morto per davvero, ovvio).
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)

Mirrrko 24/6/12 17:29 - 12 commenti

Hukkle č il verso del singhiozzo che un vecchietto ripete costantemente mentre intorno a lui si svolge la vita monotona di un villaggio ungherese, fino a che alcuni abitanti cominciano a morire... Un piccolo, strambo capolavoro in cui non si pronuncia mai una parola; ma non se ne sente la mancanza, perché non conta sapere piů di quello che ci raccontano i volti e i corpi degli allucinati abitanti del villaggio.
I gusti di Mirrrko (Comico - Horror - Poliziesco)