Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA

All'interno del forum, per questo film:
Un sapore di ruggine e ossa
Titolo originale:De rouille et d'os
Dati:Anno: 2012Genere: drammatico (colore)
Regia:Jacques Audiard
Cast:Marion Cotillard, Matthias Schoenaerts, Corinne Masiero, Bouli Lanners, Yannick Choirat, Jean-Michel Correia, Mourad Frarema, Armand Verdure, Irina Coito
Note:Aka "Rust and Bone" o "Rust & Bone".
Visite:1003
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 19
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/6/12 DAL BENEMERITO JANDILEIDA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 24/9/13 7:00 - 9362 commenti

Dopo il notevole Il profeta, il regista Jacques Audiard dirige una storia di dolore e tentativo di riscatto. Lo spiraglio iniziale di serenità dei protagonisti viene oscurato dalla ineluttabilità degli eventi che stridono sulle esistenze dei personaggi che tenteranno una via d'uscita non facile e segnata essa stessa dal dolore. Una bella sceneggiatura e una regia che predilige i toni dimessi, intervallati da bagliori più "urlati". Scontata la bravura della Cotillard, a stupire in positivo è la bella prova del protagonista maschile. Da vedere.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Schramm 27/3/16 15:43 - 1961 commenti

L’arto fantasma è invero una vita tutta da riconvertire e ricostruire, da riempire daccapo, dovere che ogni perdita (organica come affettiva) impone; un mosaico riassestato tra toni lunari ma calorosi o per contro solari ma artici, sempre attenti nello schivare il fossato del mélo, e attori che conservano tutte le nuances del plumbeo. Una regia che non teme il saliscendi tra sublime e mondano, dove la carne (lacerata) è già spirito, e lo spirito (divelto) è già carne. Un cinema che fa sentire la propria linfa (e quella della dolcezza/spietatezza del vivere) tanto più scansa il gioco in battere
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 21/10/12 19:52 - 6242 commenti

Due personaggi sconfitti dalla vita (seppure in modi diversi) si incontrano e le cose sembrano finalmente cambiare per il meglio. Lo spunto di partenza è abbastanza logoro ed usurato, ma Audiard pur non brillando per originalità, non sceglie la strada più prevedibile: basti vedere come costruisce il rapporto tra i due protagonisti che è meno facile del previsto e ben poco convenzionale. Non ci sono smancerie e sdolcinatture gratuite mentre sono presenti varie asperità e difficoltà. Come in altre occasioni, il francese sceglie di aprire alla speranza solo nel finale. Un buon film.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 13/10/12 16:12 - 1974 commenti

Annientare le ideologie e resuscitare i personaggi. L'unica strada per un cinema politico odierno secondo Audiard. Alì e Stephane sopravvivono all'esistenza, si liberano dalla morale, rimuovono il melodramma per poi lasciarlo irrompere - improvviso, anacronistico - quando il genere ormai può solo autentificare le loro vite e non sublimarle, quando il mondo ha ormai dichiarato la sua bellezza inafferrabile e disperata. Gambe cancellate dall'acqua, mani frantumate nel ghiaccio: per Audiard la formazione è un'apnea esistenziale che ti agguanta le viscere e ti devasta il sorriso. Appassionato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Stephane, sulla sedia a rotelle, che mima i comandi alle sue orche... .
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 23/5/13 1:53 - 2673 commenti

Se c'è un pregio che va riconosciuto a questo De rouille et d'os, è senza dubbio la sua capacità di autorinnovarsi, di cambiare continuamente direzione. E così, quando le vicende di padre e figlio iniziano a rischiare la monotonia, ecco l'incidente e poi il noir e poi altro ancora e alla fine del percorso ci si sente appagati, consci che le storie di questi due personaggi qualcosa riusciranno a lasciarci. Confezione grezza (ci sta) e musiche da cinepanettone (e forse anche queste ci stanno). Bello e interessante.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 12/11/12 9:52 - 3076 commenti

Film francesi incentrati su drammi personali inseriti nel quotidiano, girati in stile da moderno realismo e senza intenti palesemente ricattatori: non è il primo caso (penso a Polisse o La guerra è dichiarata) e di solito fanno centro. Qui sono da apprezzare l'equilibrio narrativo e la prova della sempre brava Cotillard, qui digitalmente amputata. Schoenarts si cala nel personaggio, meno drammatico e coreografico che in Rundkopf ma interessante nella sua atonica voglia di emergere, di stampo vagamente refniano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lei che si riprende la vita in mano ripensando alla coreografia delle orche marine.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Redeyes 3/7/13 20:10 - 1748 commenti

Perdonabile qualche caduta nello scontato? Ampiamente. Un film che per quanto, rischiosamente, nuoti nelle acque del deja vù, vedi le lotte clandestine, vedi un finale piacevolmente aperto alla speranza, non perde d'interesse. Direi um puzzo di ossa e ruggine, ma solo per accrescerne il significato, solo per decantare le sconfitte, solo per affrescare il disagio. La regia non incanta ma lascia che sia questo stralcio di vita a renderci soddisfatti della nostra visione. Consiglio.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 18/12/12 13:58 - 3809 commenti

Nel film sono concentrate tutte le brutte vicissitudini brutte (ma che conseguentemente chiamano le belle, o le riparatrici) nella vita dei due protagonisti. Questo può arrivare a stancare in qualche momento, ma non tardano ad arrivare le scene che cambiano registro, perciò si sopporta discretamente tutto il carico di sfortuna che perseguita Sam e Stéphanie (Sam molte volte se la cerca). Ciononostante Sam è senz'altro una bella figura, aperta, diretta e senza complessi di nessun genere; ecco perchè Stéphanie trova la sua roccia. Ben girato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Adesso si può?" (riguardo ai baci sulla bocca).
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 17/8/14 23:28 - 2959 commenti

Una vicenda di riabilitazione e riscoperta della vita dopo eventi tragici che ti segnano indelebilmente. Momenti toccanti miscelati con crude scene che conducono a un finale positivo. Stupenda la Cotillard nella sua interpretazione e altrettanto convincente il protagonista maschile.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Lucius  6/3/13 21:21 - 2509 commenti

Estremo realismo e una coppia di attori talentuosi che fan prendere al film una piega diversa dal solito cinema di genere. Un film che sa di vita vissuta, che porge abilmente agli spettatori l'altra guancia, servendo loro su un piatto d'argento le emozioni di chi preferisce vivere, comunque. Grande affiatamento della coppia protagonista che contribuisce alla piena riuscita di una pellicola autentica e toccante.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 13/11/13 7:25 - 2219 commenti

Dopo quel capolavoro di immanenza trascendente de Il profeta, Audiard ripiega apparentemente su un opera più intima, restando in verità manifesta l’intenzione di affrontare con avveduta consapevolezza registica tematiche attuali e universali come la difficoltà a esprimere sentimenti. Meraviglia ulteriormente in tale contesto la capacità bressoniana di astrarre/sottrarre raggiungendo un livello di verità e aderenza etica al racconto che ha oggi pochi riscontri. Cotillard e Schoenaerts coraggiosi “offertori” di sofferenza fisica e dignità morale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’approccio discreto e completamente “antispettacolare” al piccolo Sam, il bambino di Alain; La ruvida tenerezza della sorella di Alain.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 27/10/12 15:25 - 1689 commenti

Una strana coppia formata da un pugile improvvisato e una donna handicappata sviluppa poco a poco un attaccamento reciproco tale da sopperire alle mancanze che la vita propone nella sfortunata esperienza. Gli interpreti sono bravi, ma il susseguirsi di disgrazie rende il racconto esasperatamente drammatico, specie nel finale forzoso.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Mickes2 6/10/12 20:54 - 1551 commenti

Ruggine come il sangue che scorre dalle ferite aperte dell’anima e del corpo; ossa come collante, che si scontrano, si rompono, si completano e col sacrificio si ricongiungono cercando poi nella sofferenza un modo per sopravvivere e risalire, cercare un punto di contatto per tornare alla vita o viverla con maggior responsabilità. Amore favolistico e splendido percorso di formazione/rinascita; con mirabile eleganza visiva il cinema intimista di Audiard torna a produrre pietre e seta, emozionando, rendendo palpabili e veri i propri personaggi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il risveglio nell'ospedale; il momento e i giorni successivi all'incidente.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Paulaster 31/1/13 10:12 - 1224 commenti

Interpretazioni sbilanciate rendono il tema della disabilità privo di emozione: lei ha buona mimica mentre lui è eccessivamente grezzo e “stallone”, oltre ad avere un doppiaggio che lo penalizza ulteriormente. La storia mostra la corda in più occasioni e viene allungata senza capire dove vuole andare a parare, per arrivare alla parte finale posticcia e inconcludente.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Jandileida 4/6/12 13:53 - 918 commenti

Storia d'amore atipica che Audiard ci racconta con la solita classe e con quel suo cinema così riconoscibile che "po esse fero e po esse piuma" e che non si scorda e non ci stanca mai, di raccontare storie che pulsano di vita e d'ossa (appunto). Ex-puglie incontra un'addestratrice di orche: sembra una favola, ma di banale c'è poco; alcune, piccole, scivolate verso lo scontato sono perdonabili in una storia di così grande respiro ed impatto. Schoenarts è bravo e in crescita ma si ripete un po' (Rundskop) e Marion... beh, c'est toujours Marion.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Xamini   10/10/12 2:34 - 698 commenti

Due personaggi scritti e interpretati molto bene si incontrano in un dramma raccontato da un regista che conosce molto bene il mestiere. Evita qualsiasi genere di faciloneria e ha il pregio di non farsi notare, poi arriva a piazzare qualche finezza di gran livello cinematografico: l'abbinamento tra le inquadrature d'apertura e quella di chiusura, il momento di svolta di lei, l'episodio sul ghiaccio. Gli effetti speciali sono del genere che ti costringe a fare una ricerca su internet per verificare (in una parola, riusciti).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due corpi nudi, le inquadrature citate.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Nancy 14/10/12 14:41 - 653 commenti

L'ultima spiritualità possibile, in una società di fisicità, per Audiard, è l'annientamento del corpo, la mutilazione: delle persone letteralmente "a pezzi" che si ricostruiscono, fisicamente ma soprattutto mentalmente, in un'andatura narrativa a singhiozzo, come quella che ci presenta questo film. Gli elementi drammatici ci sono tutti, ma non sbadatamente alla mercé dello spettatore quanto celati dietro pose dure e fredde come il ghiaccio del finale, che invece di commuovere subito fanno un lavoro più profondo, disorientano e stupiscono. Immensa Marion.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ossimoro colonna sonora ("Fireworks" di Katy Perry), colonna visiva nella scena dell'incidente con le orche.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Cloack 77 7/1/13 15:15 - 547 commenti

Il racconto ti rapisce da subito, ti respinge e ti cattura nella descrizione dei due protagonisti, ti disturba per l'evento improvviso, ti lacera per l'atroce ironia del destino, ti inchioda per l'ineluttabilità di esistenze "in prima linea", ti richiama alla semplicità della realtà, ti intimorisce per scelte difficilmente comprensibili, ti terrorizza al cospetto della labilità del proprio io, ti lascia e non si dimentica. Un grande film semplicemente da amare.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Rullo 4/5/14 20:46 - 388 commenti

Una storia d'amore particolare, ambigua, fin dall'inizio poco chiara e segnata da un avvenimento d'impatto e disagiante. Purtroppo ogni premessa lanciata viene poi delusa con uno svolgimento che dire prevedibile è poco. A salvare la situazione una regia molto competente, una bella fotografia e gli attori, piuttosto in forma. Peccato, perché non è ciò che sarebbe potuto essere.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)