Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SILENT SOULS

All'interno del forum, per questo film:
Silent souls
Titolo originale:Ovsyanki
Dati:Anno: 2010Genere: drammatico (colore)
Regia:Aleksei Fedorchenko
Cast:Yuriy Tsurilo, Igor Sergeev, Yuliya Aug, Larisa Damaskina, Olga Dobrina, Viktor Gerrat, Artem Habibulin, Vyacheslav Melechov, Leisan Sitdikova, Viktor Sukhorukov
Note:Nomina come miglior film a Venezia 2010.
Visite:294
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/2/12 DAL BENEMERITO CAPANNELLE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Rebis 31/5/12 20:36 - 2065 commenti

In viaggio per cremare e disperdere nelle acque del fiume il corpo della donna amata, Miron e Aist vengono sommersi dal flusso dei ricordi. Road movie siberiano che riflette sul legame tra identità individuale e tradizione popolare - quella dell'etnia merja - riproduce il fluidico incedere della memoria come un "panta rei" inesorabile in cui la persistenza dei ricordi lotta contro la distruzione del tempo. L'approccio intellettualista, gelido e misurato, soffoca la partecipazione emotiva e impedisce agli importanti assunti di assurgere ad allegoria. Concettoso e assorto, ma volatile.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 20/2/12 14:11 - 3393 commenti

Sulla scia dei grandi autori russi Fedorchenko ci omaggia di una stupenda fotografia e di una visione non banale ma anche lenta e taciturna del rapporto tra vita e morte e tra passato e presente. Un funerale "on the road" messo in atto da una coppia di uomini per la moglie di uno di loro ci offre infatti uno spaccato delle tradizioni secolari di un popolo lontano nella Russia centrale. Compassato ma la tenerezza che traspare dai volti e dalle parole dei protagonisti appare genuina e da apprezzare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lavaggio del cadavere.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rufus68 28/3/17 23:17 - 1823 commenti

Andamento ieratico, distaccata voce narrante, fotografia glaciale: un Tarkovsky in miniatura? No, solo un filmino ricattatorio, estetizzante e che, invece di coinvolgere emotivamente, cerca di farlo a chiacchiere. D'altronde è una legge: quando la forza evocativa latita, mancando lo spessore intellettuale e simbolico, sale in cattedra l'autore midcult ovvero colui che regala astutamente allo spettatore l'impressione di aver assistito a un evento di rara profondità. Azzeccato, invece, il sottofondo sonoro.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 12/6/15 17:39 - 1747 commenti

Polvere siamo e polvere ritorneremo, con l’aggiunta dello scorrere dell’acqua sotto i ponti. La narrazione di un viaggio anche nel mondo dei ricordi, di ciò che i protagonisti sono stati e dei cambiamenti che dovranno affrontare. Riprese fisse per immolare la sacralità dei corpi, delle gabbie che si schiudono, con voce narrante che accompagna ma non colpisce. Nella cremazione si tocca il punto più intimo, dopodiché il film diventa didascalico, con una forzata solennità.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 4/6/12 19:55 - 1550 commenti

Bellissimo viaggio introspettivo sorretto dall’onda magmatica dei ricordi. Rifacendosi alle lezioni Tarkovskyiane, Fedorchenko ci inabissa nei luoghi del racconto e nell’intimismo più spirituale riflettendo profondamente sulla morte e sulla vita, l’elaborazione del lutto, innalzando un inno all’amore e sottolineando, con tatto e approccio intellettuale, l’importanza da un punto di vista prettamente esistenziale della Donna. Fondamentale – ma forse troppo avvinghiato al paese di appartenenza – l’evocazione del “tradizionalismo”. Solenni gli interpreti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La preparazione del corpo senza vita.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Xamini   1/3/13 23:45 - 799 commenti

Di spirito e di colori nordici, questo Zìgoli (il titolo originale russo, in riferimento ai due pennuti, è più calzante) riesce a essere contemporaneamente lento e breve. Mentre una voce narrante prova a restituirgli vigore senza venir meno alla caratura poetica (c'è quasi sempre un vetro a separarla da quello di cui sta raccontando), sullo schermo si alternano momenti appartenenti a un'etnia perduta, legabili a noi (spettatori) dal flebile filo di un destino comune. Sul cui sunto o, se vogliamo, senso, si stendono parole già sentite.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I fili colorati legati al pube della sposa.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)