Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SHARK IN VENICE

All'interno del forum, per questo film:
Shark in Venice
Titolo originale:Shark in Venice
Dati:Anno: 2008Genere: animali assassini (colore)
Regia:Danny Lerner
Cast:Stephen Baldwin, Vanessa Johansson, Hilda van der Meulen, Giacomo Gonnella, Ivaylo Geraskov, Atanas Srebrev, Kaloian Vodenicharov
Note:Aka "Sharks in Venice".
Visite:1117
Approfondimenti:1) TUTTI GLI SQUALI AL CINEMA E IN TV
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/6/10 DAL BENEMERITO BRAINIAC POI DAVINOTTATO IL GIORNO 5/7/10
C'è un sottofilone piuttosto bazzicato, all'interno del genere shark movies: è quello in cui lo squalo abbandona spiagge e gare di surf per custodire ori sommersi. SHARK IN VENICE (titolo e ambientazione di sicuro effetto) vi appartiene di diritto, col grande bianco a guardia dell'inestimabile tesoro dei Medici, seppellito sotto i canali di Venezia e portato in laguna dai templari con le flotte di Marco Polo (ma sì, perché negarci un po' di luoghi comuni?). Venezia, ripresa attraverso filtri che sembrano riportarla alle tinte rossastre dei preistorici film a colori dei Cinquanta (ma con un'acqua blu Caraibi che fa "leggermente" a pugni col colore reale) fa bella mostra di sé e immergerci un grosso squalo bianco è indubbiamente una trovata geniale, per quanto assurda: l'attacco della bestia a una gondola vicino al Ponte dei Sospiri entra di diritto nella storia del genere. Peccato sia una scena isolata, perché poi la storia la fanno uno dei mille Baldwin ingrassati di Hollywood giunto in laguna sulle tracce del padre scomparso, la sua dolce compagna e un po' di mafiosi da barzelletta (Don Vito Clemenza...) alla ricerca del tesoro. Qualche discreto attacco subacqueo, effetti speciali nella norma e una storia quasi accettabile rendono il film vedibile, anche se lo shock di una pinna tra i canali è sfruttato poco. Curioso e non del tutto disprezzabile.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 3/1/11 21:35 - 3990 commenti

Tremenda vaccata ambientata a Venezia, con catacombe, templari e uno squalo da guardia che, come minimo, se fossimo nella realtà si incastrerebbe subito in un canale o morirebbe avvelenato. Quando non ci si annoia con inutili dialoghi, si assiste agli attacchi (tutti uguali) del bestione, che trita chiunque (tranne Baldwin) risputandolo perché forse troppo grasso (è uno squalo che ci tiene alla linea). L'epilogo con spadoni, asce e rissa a tre (Baldwin, cattivone e squalo) è il giusto epilogo di un film dove anche i cognomi sono ridicoli (sottotenente Totti; capitano Bonasera).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Baldwin, preso in pieno dallo squalo bianco, non fa una piega e si mette a perlustrare catacombe. Poi si ricorda di essere ferito e sviene...
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Brainiac 9/6/10 0:01 - 1081 commenti

Ebbene sì, nei melmosi canali della Dominante, laddove pure alghe infestanti e molluschi bivalvi lottano per la sopravvivenza si aggira-indolente Lo squalo. O almeno così vorrebbe farci credere questo filmaccio, che ha gli schei per far ridere il solito Baldwin (in bancarotta peggio d'Orson Welles quando pubblicizzava spumanti, a quanto pare), ma non tanti da evitarci filmati di repertorio per ogni offensiva del pescecane. Andrebbe visto solo perchè esiste, ma la regia professionale stempera gli spunti comico-involontari (il Capitano Bonasera, i dialoghi in "italiota", la signora Sofia Totti).
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Mco 3/9/16 21:22 - 1882 commenti

Avrebbe dovuto chiamarsi "Shark in Bulgaria" ma la Nu Image credette che il richiamo della bella Venezia fosse più indicato per attirare appassionati di stranezze filmiche. Vedere i canali invasi da queste simpatiche bestiole, infatti, rappresenta un'idea tanto sciocca quanto astutamente sleazy. Purtroppo, nel caso de quo, non è stata sfruttata in maniera adeguata, mostrando poco i pescecani e banalizzando il tutto inviluppandosi a una storia di malavita. Un peccato, in quanto qualche attacco è anche discreto e la Johansson merita a prescindere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I (cog)nomi dei locali.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Manowar79 5/10/10 13:16 - 309 commenti

Dai dialoghi doppiati in un improbabile mix di italiano ed inglese (entrambi pronunciati da cani) ai fumettistici attacchi di squali ruggenti, tutto sembra appartenere al repertorio dell'ultimo Bruno Mattei. Lo squalo del titolo è in verità un pretesto per dare vita ad un tribute-movie che cita, tra gli altri, il terzo Indiana Jones e Ghost Ship. Nel 1980, Castellari sosteneva che il Grande Squalo Bianco fosse in estinzione, ma evidentemente a qualcuno ha fatto comodo la sopravvivenza della specie! Si è visto di molto peggio (Mega Shark...).
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)