Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TORO SCATENATO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 36
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 10/8/08 21:30 - 10229 commenti

La storia del "toro del bronx" secondo la versione iper-realista (evidenziata dalla bella fotografia in bianco e nero) di Scorsese e Robert De Niro. Mai come in questo film è evidente la collaborazione tra il regista e il suo interprete che va incontro ad una vera e propria metamorfosi fisica per interpretare il ruolo di Jake La Motta, giustamente premiata con l'Oscar. Ma tutto il film, con il versante privato dell'uomo sottolineato ancora di più di quello sportivo, è ottimamente realizzato.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 27/8/08 20:25 - 3875 commenti

La miseria umana non conosce confini, come dimostra la compassionevole attività svolta - per sopravvivenza - da Jake La Motta (personaggio tristemente - nel senso migliore del termine - reale, per l'occasione interpretato da un De Niro pressoché calato nella mente, e nel corpo, del protagonista). Quando il fàto si accanisce su un essere umano non rimane altro che sfruttare quel che si possiede: in questo caso un involucro, costituito da membra, ossa, carne e vene, pronte a schizzare sangue dal naso o dal volto martoriato. La rivincita della meschina condizione umana passa attraverso il dolore.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 30/8/08 11:04 - 4027 commenti

Un grande De Niro e un Pesci altrettanto bravo sono il cuore e l'anima di questo film (un'anima nera, con un protagonista che definire paranoico e psicopatico è il minimo). Quando de Niro (Jake La Motta) fa una domanda e poi fissa l'interlocutore, lasciandolo parlare, per poi ripetergliela, si inizia a temere per la sorte del poveretto, chiunque sia, amico, parente, la sua donna; è veramente inquietante. Peccato che, quando ormai non combatte più, il personaggio si riduca quasi a una caricatura, facendo un po' perdere d'interesse lo spettatore. Resta comunque notevole e da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Motta, geloso perchè la sua donna dice che il pugile che deve incontrare è carino, lo massacrerà, devastandogli la faccia.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 12/5/10 0:06 - 6596 commenti

Splendido ritratto di un italo-americano (l’ennesimo nella carriera di Scorsese) girato in un bianco e nero scintillante, fotografato magistralmente da Michael Chapman e montato divinamente dalla specialista ed affezionata scorsesiana Thelma Schoonmaker (premiata giustamente con l’oscar). Bellissima anche la sceneggiatura scritta tra gli altri da Schrader e semplicemente superba la prova attoriale di De Niro (ingrassato appositamente di 30 chili) che vinse un oscar mai più meritato. Le riprese degli incontri sono una gioia per gli occhi.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 12/2/15 15:40 - 6987 commenti

Ascesa e caduta di Jake LaMotta, campione del mondo dei pesi medi, ma anche uomo dal carattere irascibile, divorato dalla gelosia per la moglie, incapace di fidarsi di chi gli sta accanto... Sic et simpliciter, il miglior film mai realizzato sul pugilato: uno dei vertici dell'arte cinematografica, in cui ogni elemento concorre a creare un ritratto di vincitore/perdente di impressionante potenza, che non teme il passare degli anni. Scontate le lodi a De Niro, il cui tour di force fisico ha rischiato di mettere in ombra la prestazione attoriale, resto del cast all'altezza, B&N smagliante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jake massacra sul ring il volto dell'avversario, alla cui avvenenza la moglie aveva incautamente accennato prima dell'incontro.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Vstringer 19/9/10 14:17 - 349 commenti

Lo stupendo bianco e nero di Chapman, il montaggio calibratissimo della Schoonmaker, la Cavalleria Rusticana di Mascagni, l'approccio innovativo alla boxe filmata e l'abilità nel dipingere la paranoia (fra italiani, poi!) di uno Scorsese che girò il film, storia di autodistruzione senza redenzione, giocandosi un'intera carriera: giocata benissimo, grazie anche a un eccellente De Niro e a un Pesci gregario di stralusso, va detto. Occhio alla versione italiana: forse è il miglior doppiaggio del grandissimo Ferruccio Amendola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Vstringer (Commedia - Drammatico - Musicale)

Capannelle 13/11/07 16:12 - 3378 commenti

Incentrato sulla vita di Jake La Motta. Scorsese impacchetta un film con una bella fotografia in b/n che, per il soggetto scelto e la caratterizzazione dei personaggi, si accosta ai suoi mafia-movie. I combattimenti sono brevi e crudi ma inseriti quasi come reportage. Molto più spazio invece ai rapporti familiari (con le consuete liti e i soliti discorsi) e al legame mafia-incontri. Bravo De Niro a recitare un personaggio istintivo e autodistruttivo. Insomma, bella regia ma nulla di nuovo sotto il sole e ritmo che si allenta nella seconda parte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Joe Pesci che fa (finta di far) la pace.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 9/8/08 10:29 - 1330 commenti

Mi permetto una punta polemica sempre benevola; Rocky non è un capolavoro. E neanche "Toro Scatenato"; ma è un grande film. Nel film di Avildsen (solita parabola della possibilità di riscatto) non esiste un'idea di morte e resurrezione, di calvario di un uomo impossibile e vittima di se stesso, di un disadattato, in fondo, incapace di capire la natura del suo male, visto da Scorsese con accenti dostoevskiani. De Niro è immenso nel ruolo di LaMotta e i duetti con Pesci sono vertiginosi. Siamo nel melodramma e la musica di Mascagni lo sottolinea perfettamente.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Herrkinski 10/8/08 20:38 - 3780 commenti

Più che un film di boxe (nonostante le ottime sequenze sul ring), un melodramma che racconta la vera storia di un pugile, Jack La Motta, che raggiunge il successo e poi decade, con l'inevitabile parabola discendente e autodistruttiva tipica di tanti grandi artisti e sportivi. Un De Niro eccellente, Pesci bravo come sempre, ritratti di inferno familiare tipici di questo genere di film, un taglio prettamente autoriale (nobilitato dall'ottima fotografia in B/N), per una biografia romanzata che non delude le aspettative, anche se un po' formale.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Cangaceiro 22/2/09 14:53 - 982 commenti

Dimenticato il flop di New York New York Scorsese e De Niro si rituffano in quello che sanno fare meglio di chiunque altro: una storia cruda, tratta dalla biografia di La Motta, proposta con un verismo che lascia a bocca aperta. Funziona tutto alla grande: regia perfetta, montaggio da Oscar, fotografia in bianco e nero di prima classe e lo straripante Bob incontenibile sia sul ring, che nei dialoghi col suo "fratello artistico" Pesci (ottimo anche lui) e per finire nella parte dell'appesantito campione in rovina. Sublimi le musiche di Mascagni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Motta, ormai stanco e imbolsito, cerca invano di vendere la sua cintura di campione dei pesi medi per evitare il carcere.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Supercruel 24/2/09 20:55 - 498 commenti

Bel film del maestro Scorsese, che colpisce - a livello tecnico - per la curatissima regia e per l'azzeccato e suggestivo bianco e nero. Bob De Niro e Joe Pesci si rincorrono sul versante bravura attoriale, lasciando ai posteri una prova molto difficile da dimenticare. La vicenda di La Motta è interessante, raccontata con piglio realista e documantaristico ma tende - in certi frangenti - a perdere tiro, soprattutto nella seconda parte della pellicola. Più che buono ma un bel gradino sotto ad altre prove di Scorsese, questo sì.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Rambo90 9/7/15 18:32 - 5095 commenti

Un film perfetto. Scorsese affronta con grande realismo la turbolenta vita di La Motta e riesce a farla diventare commovente e coinvolgente. L'ottima fotografia in bianco e nero, il montaggio serrato negli incontri, le musiche poetiche: tutto concorre a fare di questo film un capolavoro. Fondamentale l'interpretazione di De Niro (trasformato fisicamente e in simbiosi col personaggio) e il supporto del grande Joe Pesci. Imperdibile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 6/3/11 2:12 - 3153 commenti

La storia di un uomo che con il pugilato cambierà la propria vita. De Niro è eccelso nell'interpretazione di questa pellicola drammatica che con un demodè bianco e nero ci conduce alla scoperta del personaggio. Il suo clan, le sue fisse mentali ed il suo incessante e rapido declino... tutto è ben descritto.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Belfagor 24/1/11 11:34 - 2531 commenti

De Niro è davvero un camaleonte, un attore per tutte le stagioni: dopo aver interpretato un giovane Don Vito e un tassista alienato, qui subisce un'impressionante metamorfosi fisica per questa storia di violenza e autodistruzione, portata sullo schermo con una tecnica magistrale da Scorsese. Il bianco e nero fa assumere alla pellicola una sfumatura epica, rendendo ancora più stridente il contrasto con la miseria e la degradazione. Non un semplice film sportivo, ma un ritratto umano a 360 gradi.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Giùan 29/7/11 11:00 - 2397 commenti

Altra tessera del monumentale mosaico cinematografico di Mastro Martin. Racing bull è forse l'ultimo suo capolavoro che ancora coniuga così perfettamente il cuore puro e sanguigno del ragazzo italo-americano con una tecnica straordinaria (montaggio e fotografia in b/n eccezionali di Shoonmaker e Chapman). Racconto di un uomo incapace di scindere "quadrato" e privato; storia di un legame tra fratelli Viscontiani reso memorabile dalle interpretazioni di Joe Pesci e De Niro. Un film anima(le) che ancor a rivederlo mi fa piangere e pensare... di piangere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa in ralenti con De Niro che si muove da solo sul ring; l' "avvistamento" della Moriarty in piscina; la lite tra Pesci e Otello De Niro.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Piero68 8/3/11 8:49 - 2292 commenti

Analizzato bene il film, non è che riservi grosse sorprese. E se vogliamo la sceneggiatura lascia anche a desiderare. Ma quello che ne fa un capolavoro del cinema di sempre è l'applicazione all'ennesima poteza del "metodo" da parte di De Niro. Dimagrisce, poi ingrassa 40 chili, frequenta palestre e boxeur fino a diventare un vero proprio "alter ego" di La Motta. Tanto che in un'intervista rilasciata tempo dopo la Moriarty dirà che era davvero turbata da quest'uomo che aveva smesso completamente i panni di De Niro per quelli di La Motta.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 27/3/11 14:05 - 1891 commenti

Il film si avvale di una sceneggiatura molto brillante e di una regia davvero notevole, eppure non mi ha entusiasmato più di tanto. Bestemmierò (ne sono consapevole) ma la prova di De Niro non mi ha fatto impazzire, gli ho preferito decisamente quel genio di Joe Pesci. Sontuosa la fotografia, magnifico il montaggio. Pur avendo più pregi che difetti il film non raggiunge mai le vette che Scorsese è riuscito a toccare con capolavori come Quei bravi ragazzi e Casinò. Buono.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Paulaster 12/2/16 9:56 - 1711 commenti

La vita di La Motta a cavallo tra l’essere un tributo e una sintesi storiografica. Dal lato sportivo le immagini sul quadrato e a bordo ring sono perfette per descrivere la nobile arte, mentre le vicende umane risultano un filo distaccate per la poca empatia del personaggio; inoltre Scorsese non la pone come battaglia epica per la vita. De Niro ammirevole per la trasformazione fisica e nei momenti di gelosia e verso il termine merita ogni encomio. Pesci gran spalla.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima scena sul ring; Pesci che spiega come si va al tappeto; Le barzellette sul palco.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 2/2/14 23:22 - 1550 commenti

L'epica e l'antimito del campione e del perdente per una capolavorica ballata autodistruttiva alimentata da un orgoglio e un istinto animalesco-compulsivo da rendere ineluttabile lo scindere il pugilato (lo spettacolo) dalla famiglia (il reale). Match come schegge impazzite all'interno di una vita incontentabile, alla perenne ricerca di un traguardo, schiava di una debolezza trasformata in rabbia furente, cieca frustrazione, (auto)punizione a fronte di rapporti calpestati e inconciliabili. Gargantuesco il montaggio della Schoonmaker. Iperbolico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa sulle splendide note di Pietro Mascagni; La folle sfuriata contro Vickie e Joey; "Hit me in the face!".
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Minitina80 9/4/16 17:33 - 1530 commenti

Sono diversi gli aspetti che ne hanno decretato il successo; tra questi è bene ricordare la fotografia in bianco e nero di Chapman e il montaggio della Schoonmaker. C’è anche tutto il talento di De Niro nel vestire i panni di La Motta, un uomo vittima di se stesso e del suo particolare carattere. A Scorsese va riconosciuto il merito di aver saputo descrivere con bravura una figura così particolare. Se ne può discutere a lungo, ma rimane un esempio di cinema di livello. In una parola, grandioso.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Greymouser 12/4/10 16:58 - 1441 commenti

Solo un regista follemente visionario come Scorsese poteva rendere il ring una sorta di arena dove il sangue gocciola e sprizza e ogni incontro di boxe come una seduta di macelleria. Il film sul pugilato più violento di sempre vola alto grazie ad una straordinaria prestazione attoriale di un incredibile De Niro, ben coadiuvato dal resto del cast. Tecnicamente prezioso il bianco e nero vintage, ma il sangue sembra rosso lo stesso, altrochè...
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Ultimo 3/6/16 9:39 - 1103 commenti

Non c'è niente da fare, ogni volta che Scorsese si mette in testa di girare un gran film ci riesce (più o meno da 40 anni...). La vita sportiva e privata del pugile La Motta è trattata con attenzione, concentrandosi sui tratti caratteriali del campione: il regista di concentra sulle paranoie del protagonista (le convinzioni dei continui tradimenti da parte della moglie) e sui problemi di peso che hanno contraddisitinto la sua carriera. Il finale è nel segno della malinconia. E'in bianco e nero, ma scorre via liscio e senza intoppi.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Jandileida 23/3/15 14:06 - 1016 commenti

Senza dubbio il miglior film di sempre sul pugilato, capace di trasferire su pellicola quella mescolanza tra potente epica e perdizione che solo la Nobile arte possiede (forse sarebbe meglio dire possedeva). Non bastasse questo, Martin affina la sua tecnica dietro la MdP, filma con piglio il ring e con passione il fuori dal ring. E poi gli attori: non è tanto il fisico di de Niro a colpire quanto piuttosto il modo in cui entra nel carattere del protagonista, veramente stupefacente; plauso anche per il nervoso Pesci e la magnetica Moriarty. Nella mia top 5.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: You overcook it, it's no good. It defeats its own purpose.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Parsifal68 30/3/16 15:19 - 607 commenti

Connubio perfetto tra Scorsese e il suo attore-feticcio per antonomasia, cioè De Niro. Il film, reso ancora più maestoso dalla splendida fotografia in bianco e nero di Michael Chapman, è la biografia del pugile italo-americano Jack La Motta, un viaggio in bilico tra talento e follia, esplosioni irrazionali di violenza e malinconica solitudine interiore. Ovviamente strepitosa la prova di De Niro, ingrassato di oltre 20 kg. per l'occasione e maniacale nel rappresentare le manie del pugile. Film inevitabile e stlisticamente perfetto. Ottimo Pesci.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Motorship 3/10/12 18:06 - 567 commenti

Un po' sottovalutato dalla critica e da una parte del pubblico, per me è un mezzo capolavoro. Non foss'altro per la magistrale, stupenda e superlativa interpretazione di Robert De Niro, il quale per il film fa una sorta di "yo-yo" acrobatico con la bilancia proprio per rendere credibile al massimo il suo personaggio, nonchè protagonista del film ossia il mitico Jack La Motta. A supportarlo un ottimo Joe Pesci e una brava e bella Cathy Moriarty (che strazio vederla umiliata così..). La stupenda fotografia in B/N da più risalto al film.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Cloack 77 2/10/12 11:19 - 547 commenti

Ciò che resta agli occhi e nel cuore sono gli incontri con Sugar Rey (soprattutto l'ultimo, di suprema astrazione, col pugile divenuto quasi uno spettro nella nebbia infernale che avvolge il ring), l'incontro con Janiro (che si trasforma in un duello rusticano spietato) e la trasformazione da Toro scatenato a Gattone raffinato. Capolavoro.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Alex75 13/5/17 17:25 - 483 commenti

Uno dei vertici del sodalizio Scorsese-De Niro, grazie alla meticolosa ricostruzione in bianco e nero di un’epoca e di un ambiente, all’impressionante adesione (non solo fisica) dell’attore al personaggio di Jake La Motta, tanto potente sul ring quanto fragile e patetico al di fuori e al contributo fondamentale di due attori allora semisconosciuti: il nevrotico Joe Pesci e la giovanissima e molto espressiva Cathy Moriarty. Ferruccio Amendola si conferma qui il doppiatore per eccellenza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I match con Robinson, Janiro e Cerdan; La sfuriata di Joey al Copacabana; Jake regola a modo suo i conti con Joey e Vicky; Il declino e il carcere.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Magi94 24/11/17 22:36 - 407 commenti

Molto bello, forse non il capolavoro di Scorsese (che considero Taxi driver) per via di un soggetto abbastanza stringato su cui si dipana una sceneggiatura che ha l'unico scopo di descrivere il magnifico ritratto della coppia Robert De Niro/Joe Pesci (già bravissimo, in uno dei suoi primissimi film). In questo senso il film è riuscito perfettamente: il declino di De Niro è uno dei migliori mai narrati sul grande schermo, altalenando la sua paranoia da gelosia alle aspirazioni e (in)successi sul ring. Pellicola densa di significato, girata magistralmente.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Smoker85 8/6/17 16:38 - 311 commenti

Con una squadra del genere (Scorsese, De Niro e Pesci) difficilmente può uscirne un brutto film. E infatti... Però, al di là di una fattura tecnica impeccabile, del grandioso talento di De Niro e della bravura del cast, Toro scatenato lascia un segno minore rispetto ad altri lavori del cineasta americano. L'impressione è quella di una raccolta di spezzoni d'alta fattura ma privi di omogeneità e continuità che elevino la qualità complessiva del prodotto finale.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Thedude94 4/10/17 11:33 - 230 commenti

Un De Niro strepitoso interpreta Jake LaMotta, campione di box problematico e vigoroso, affiancato dal grande Joe Pesci e da una brava Moriarty; il bianco e nero esalta il periodo storico di riferimento e l'ottima fotografia; solida è la sceneggiatura che manda un messaggio forte sulla personalità del pugile. La regia di Scorsese è eccezionale, in particolar modo le scene di combattimento lasciano un segno negli occhi di chi guarda; ma ciò che fa la differenza è il montaggio: fa sì che il film scorra mostrando tutto il suo fascino visivo.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Zio bacco 21/10/14 15:40 - 224 commenti

Capolavoro di Scorsese, che firma uno dei film più belli degli anni '80, solo in seguito giustamente rivalutato. Ottime la regia e la sceneggiatura, azzeccate le musiche di Mascagni, sublime la fotografia in bianco e nero. Strameritato Oscar per De Niro, che per l'occasione ingrassa e si cala perfettamente nei panni di uno dei pugili più controversi di sempre. Lodevoli il quasi esordiente Joe Pesci e la Moriarty, nei panni insoliti di moglie bistrattata. Da applausi la resa dei combattimenti, decisamente migliore rispetto a Rocky. Da vedere.
I gusti di Zio bacco (Comico - Commedia - Drammatico)

Tomslick 29/8/09 13:55 - 205 commenti

Storia vera dell'ascesa e caduta di un pugile con caratteraccio. Embè, tutto qui? Eh già, però il film è diretto da Scorsese ed interpretato da De Niro, entrambi ai loro massimi livelli. Aggiunciamoci una splendida fotografia in bianco e nero ed un efficacissimo score musicale, ed ecco che salta fuori un film davvero notevole. Non molto originale nello svolgimento, con tutti i suoi bravi clichè che storie del genere comportano, ma con un impeccabile componente tecnica che pensa a sopperire ad eventuali mancanze. Capolavoro no, ottimo film sì.
I gusti di Tomslick (Azione - Drammatico - Fantascienza)

Paruzzo 6/11/10 10:35 - 140 commenti

Bel ritratto del "toro del Bronx" Jake La Motta, diretto da Martin Scorsese, che utilizza il bianco e nero per raccontare la storia del pugile, in particolare la sua vita fuori dal ring. Molto bello il tema musicale preso dalla "Cavalleria rusticana". Prima collaborazione con Joe Pesci, ottimo nei panni del fratello Joey La Motta. Immortale l'interpretazione di De Niro, giustamente premiata con l'Oscar, forse la miglior prova di sempre di un attore.
I gusti di Paruzzo (Gangster - Guerra - Western)

Joker1926 26/3/17 1:51 - 8 commenti

Dalla colonna sonora inziale, al piano sequenza del toro sull'arena, l'opera di Scorsese, col suo amarissimo e debordante personaggio, Jake la Motta, rientra fra i titoli più importanti di sempre. Quella di Scorsese è una comunione di perfezioni di regia e di storia. Non manca nulla, dall'azione del ring ai mille problemi dell'uomo (debole) lontano dal combattimento. Vittoria tecnica per De Niro in una parte indimenticabile, senza dimenticare, però, Joe Pesci. "Toro scatenato" è esaltazione e decadenza. Viaggio su binari doppi ma morti.
I gusti di Joker1926 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Mr Wolf 11/2/11 0:58 - 2 commenti

Un film difficile da capire. Difficile capire perché girare un film su un personaggio così sgradevole, violento, animalesco, nonostante, nell'indimenticabile scena in cui si trova rinchiuso in prigione solo con sé stesso contro cui sfogare la propria rabbia, rifiuti di essere chiamato "animale". Robert De Niro, convinto Scorsese dopo anni a girare il film, si calò completamente nel personaggio, allenandosi per gli incontri di boxe e ingrassando di 30 kg per interpretare La Motta vecchio, offrendo una performance sensazionale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Perché sei così stupido... perché... M'hanno chiamato animale... io non sono un animale... non sono un animale... e questi mi trattano così...
I gusti di Mr Wolf (Azione - Commedia - Poliziesco)