Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PROVA SCHIACCIANTE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/10/09 DAL BENEMERITO LUCIUS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 31/12/17
Appartiene ai non numerosissimi film che si fanno ricordare soprattutto per la soluzione, in questo caso per un'ultima parte che sfrutta il geniale colpo di scena per chiudere l'indagine e arrivare a una conclusione beffarda. Fin lì non era forse stato un thriller impeccabile, nonostante la regia di Wolfgang Petersen (che ha sceneggiato il film a partire da un romanzo di Richard Neely) non possa che definirsi almeno corretta. Il film parte anzi con un incidente stradale ripreso con dovizia di ralenti e realismo non comune: un auto precipita da una scogliera e il suo occupante sopravvive per miracolo: col volto distrutto (un caso che di cognome faccia Merrick proprio come l'ELEPHANT MAN di Lynch, altrettanto deformato nei lineamenti?) viene operato e restituito a nuova vita. Dan (Berenger) non ricorda però nulla di sé e si affida all'aiuto della moglie (Scacchi) per cercare di ricostruire il proprio passato. Operazione difficile, che passa per il ritrovamento casuale di alcune immagini in cui proprio la donna è filmata nell'atto di tradirlo con un altro uomo. Per questo Dan si rivolge al detective privato (Hoskins) che s'era occupato al tempo di pedinarla chiedendo lumi e ottenendo in cambio altri particolari che non tornano. Inutile dire che per far quadrare tutto si ricorre a inevitabili forzature... Sempre comunque nell'ambito del possibile (per quanto improbabile): il lavoro di Petersen è infatti apprezzabile per come tiene salde le redini di una vicenda che avrebbe potuto facilmente deragliare dai binari della logica. Invece, grazie in parte alla buona interpretazione di Berenger e a quella anche migliore di Hoskins (la Scacchi non demerita ma si limita all'interpretazone da tipica femme fatale) SHATTERED può inserirsi a buon titolo tra i migliori thriller dei Novanta, nonostante una certa convenzionalità nella messa in scena e nella gestione generale che per certi versi potrebbe avvicinarlo a un buon tvmovie. In realtà la mano solida di Petersen garantisce una godibilità che permette di arrivare senza troppa noia all'ultima parte, quando si ha l'impennata inattesa. Pochi guizzi, molto rigore, uno schematismo forse eccessivo, una fotografia di qualità, una discreta scelta delle location, una parte centrale che cede un po' nel ritmo ma un soggetto intrigante e reso con intelligente progressione.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 29/10/09 15:46 - 10232 commenti

Benchè la storia si possa dire per molti versi decisamente inverosimile (uomo scampato ad un incidente d'auto si ritrova senza memoria), non si può negare la discreta fattura di questo film di Wolfang Petersen che mescola le atmosfere del thriller con quelle del giallo psicologico che si rifà direttamente al maestro Hitchcock. Buona la prova del cast.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 1/4/11 8:21 - 6596 commenti

C’è Greta Scacchi (bella come al solito) ed è già un buon inizio. Peccato però che la trama sia traballante poiché confusa e non particolarmente coinvolgente come dovrebbe essere quella di un thriller robusto. Si segue, ci si interessa (a tratti) ma alla fine la soluzione non convince, e la visione termina senza che lo spettatore sia davvero sazio.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 14/2/18 0:12 - 2938 commenti

Thriller dallo spunto intrigante, ben confezionato e ritmato. La sceneggiatura si dimostra piuttosto abile nel tenere viva l'attenzione giocando con sospetti e possibili soluzioni, ma perde qualche colpo quando deve giocare la sua carta decisiva, che da un lato si dimostra difficilmente prevedibile ma dall'altro manda a benedire la verosimiglianza. Berenger, con la particolarità dei suoi lineamenti, è un perfetto caso di visage du rôle, mentre il detective di Bob Hoskins inserisce qualche nota ironica funzionale alla scioltezza del narrato.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Rambo90 5/2/14 23:03 - 5095 commenti

Petersen si cimenta con il thriller alla Hitchcock e riesce a fare un buon lavoro, sia sulle immagini e le atmosfere (che ricordano molto il maestro del brivido), sia sulla storia, che a tratti si fa davvero interessante e coinvolgente. Il trio di protagonisti è ottimo, in particolare Hoskins che nel ruolo del detective privato ci è nato. Buona la colonna sonora.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 10/5/14 23:49 - 4099 commenti

Il colpo di scena c'è, le carte sono mischiate quanto basta tanto da far mettere da parte diverse incongruenze; ciononostante non si riesce a essere coinvolti pienamente. Il personaggio di Bob Hoskins, detective animalista, dà una buona mano inserendo ironia in un dramma sempre più cupo, con "boccate di ossigeno" che evitano l'asfissia totale. L'ottima fotografia di László Kovács e le buone location di San Francisco e dintorni aggiungono valore, ma non si arriva ai livelli che fanno di un thriller-noir-giallo un film che assorbe completamente.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  18/10/09 11:10 - 2603 commenti

Un ottimo thriller d'annata ben interpretato, che parte da una apparente situazione di normalità per poi sfociare in un girone di incubi e di tensione e in un vortice di ricatti e omicidi. Bella prova attoriale di Greta Scacchi, che interpreta una femme fatale che sconvolge la vita di uno dei protagonisti.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Nicola81 3/1/16 15:17 - 1398 commenti

Ottimo thriller che non ha nulla da invidiare ai numi tutelari del genere e che riesce a condensare ritmo, suspense e colpi di scena in soli 90 minuti (qualche moderno cineasta dovrebbe imparare la lezione). Belle location, buona colonna sonora e ottime interpretazioni: Berenger regala al suo personaggio sfumature insospettabili, la Scacchi femme fatale è una garanzia, ma il più bravo di tutti è Hoskins nei panni del detective animalista. A tratti il realismo viene piegato alle esigenze narrative, ma visto il risultato ne valeva la pena.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I flashback; I dialoghi tra Berenger e Hoskins; Il cadavere con sorpresa; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Tomastich 9/11/10 14:47 - 1168 commenti

Tom Berenger come il Viandante di Caspar Friederich (a metà film è presente infatti una scena similare al dipinto del pittore romantico). Un buon thriller psicologico, un po’ di “nebbia” ai bordi della storia, ma quando tutti i pezzi del puzzle tornano al loro posto si può dire che l’obiettivo è centrato. Finale shock degno dei classici dePalmiani. Presente anche il fu Eddie Valiant alias Bob Hoskins.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)