Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL VENTO E IL LEONE

All'interno del forum, per questo film:
Il vento e il leone
Titolo originale:The Wind and the Lion
Dati:Anno: 1975Genere: avventura (colore)
Regia:John Milius
Cast:Sean Connery, Candice Bergen, John Huston, Brian Keith, Geoffrey Lewis, Steve Kanaly, Vladek Sheybal, Nadim Sawalha, Roy Jenson, Deborah Baxter
Visite:556
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/7/09 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 4/7/09 18:05 - 3953 commenti

Se non si fosse sentito l'inconfondibile profumo di smacchiante Hollywoodiano (ci volevano più lacrime e sangue), questo sarebbe potuto essere un grande esempio di cinema. Gli attori sono tutti in palla, anche se un plauso va a Connery, che dà spessore al Re Raisuli ("Non ascolto i miei uomini e dovrei ascoltare una donna?". "Donna, sei una fonte di guai"). Anche Roosevelt (Keith) è un personaggio interessante, con la sua fissa per l'orso ("Il simbolo dell'America doveva essere l'orso e non quell'aquila, che sembra un avvoltoio ripulito"). Bene anche la Bergen, il crucco e il sultano. Buono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il sultano: "Voi occidentali non capite quanto sia difficile fare il sultano". Mentre parla, è su un enorme trono mobile d'oro sorretto da schiavi.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 6/11/17 21:16 - 6562 commenti

Confronto a distanza fra il Presidente Theodore Roosevelt ed il capo di una tribù marocchina con aspirazioni anticolonialiste: a far da tramite involontario, una vedova americana, rapita dal secondo, di cui il primo vuol ottenere la liberazione senza fare concessioni. Spunto storico molto liberamente interpretato per un film di non soverchio interesse per quanto riguarda la trama, reso però piacevole non solo dalla ottima confezione ma anche dalle prove attoriali: mimetico Keith, volitiva Bergen, gustoso Huston, ma la parte del leone la fa ovviamente Connery, berbero fascinoso.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nicola81 23/11/16 15:15 - 1309 commenti

Vagamente ispirato a fatti reali, ma sembra tratto da un romanzo del miglior Wilbur Smith per il mix tra avventura e intrighi politici, l'ambientazione esotica e il carisma dei personaggi (compresi quelli apparentemente negativi). L'esaltazione dell'imperialismo americano (tipica di un conservatore come Milius) viene stemperata da una forte vena ironica. Ottimi Connery e Keith (che al presidente Roosevelt somiglia davvero), sempre affascinante la Bergen. Qualche passaggio a vuoto, ma il finale è notevole. Musiche di Jerry Goldsmith.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio e la parte finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Giacomovie 11/7/11 1:07 - 1235 commenti

Il film risulta a metà strada tra elementi di rilievo e qualche pecca. Al fascino esotico degli esterni e delle scenografie si contrappone una trama con contorni politici e patriottici non del tutto incisiva. Il ritmo è alto ma irregolare, con momenti spettacolari di pura avventura vecchio stile ed altri sottotono. Sorprendente la fotografia in base all'età del film. Anche l'aspetto tecnico del DVD ha aspetti positivi (le belle sfumature delle immagini) e negativi (l'audio, dai notevoli effetti, in italiano è solo mono).
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Il Dandi 5/11/17 23:29 - 1162 commenti

Il riferimento a un controverso personaggio storico (Mulay al-Raysuni, considerato da alcuni un brigante assassino da altri un eroico patriota) e il ritorno d'attualità di una nuova "questione araba" gettano sulla pellicola di Milius una luce particolare, facendone un convincente paradigma di relativismo culturale. Pazienza se in realtà il rapimento riguardò un uomo greco e non una donna americana, o se la Bergen finirà a rischio sindrome di Stoccolma: la melassa hollywoodiana c'è e è gustosissima. Classico, con un grande Connery.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Roosevelt spiega a un giornalista che il vero simbolo dello spirito americano dovrebbe essere l'orso Grizzly anziché un'aquila.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Xamini   8/11/17 11:49 - 753 commenti

Invecchiato abbastanza male questo hollywoodiano, retto da un Keith e un Connery in parte (il primo più divertente) ma noioso o comunque poco efficace in diversi frangenti. Sarà che il cinema di oggi e le serie televisive ci hanno abituato al cruento e al sangue, ma i tagli su misura per evitarlo, in questo film, si notano tutti e le scene più dinamiche risultano posticce.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Jurgen77 6/6/17 14:39 - 525 commenti

Bel film d'avventura girato con maestria da quel "guerrafondaio" di John Milius. Chiaramente il cast è di prim'ordine, la fotografia mentre le musiche di Goldsmith aiutano non poco. Trama a cavallo tra l'avventuroso e il politico che tuttavia non stona e ci racconta un episodio a noi poco conosciuto dei primi del Novecento. Sempre splendida Candice Bergen e superbo Connery nei panni del "cattivo".
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Josephtura 7/11/17 17:30 - 74 commenti

Grande film d'avventura che resiste al tempo. Film epico, emozionante e affascinate di un periodo in cui il "damascato" era ancora fonte di saggezza. Non ci sono veri cattivi se non alla fine. Eccellente Connery e ottimi tutti gli altri. Oggi non sarebbe possibile un film del genere che - sicuramente involontariamente - propone il contrasto tra l'islam tradizionale, romantico e il progresso "occidentale" o la definizione del banchiere Morgan come "brigante" finaziario.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Roosvelt svela di ammirare il "brigante berbero".
I gusti di Josephtura (Documentario - Fantastico - Guerra)