Cerca per genere
Attori/registi più presenti

HARAKIRI

All'interno del forum, per questo film:
Harakiri
Titolo originale:Seppuku
Dati:Anno: 1962Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Masaki Kobayashi
Cast:Tatsuya Nakadai, Shima Iwashita, Akira Ishilama, Rentaro Mikuni, Shichisaburo Amatsu, Yoshio Aoki, Jo Azumi
Visite:447
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/6/09 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 16/6/09 1:11 - 6606 commenti

Grandioso film di Kobayashi che presenta una struttura narrativa ricca di andirivieni temporali (buona parte della storia è, infatti, raccontata attraverso dei flashback) che gli garantisce una notevole tensione drammatica (si scioglierà solo nel bellissimo e sanguinoso finale, degno dei migliori chambara-movie). Per gli amanti del genere assolutamente da non perdere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Brainiac 17/2/10 20:22 - 1081 commenti

Il bianco e nero della fotografia è così elegante che verrebbe voglia di staccare le inquadrature dallo schermo per incollarle alle pareti di un loft a mo di quadri minimal-chic. Il dinamismo della storia però, è talmente ipnotizzante che verrebbe voglia di spaccare la confezione del dvd ed infierire contro se stessi portando a termine per davvero l'harakiri del titolo. Il cinema giapponese è spesso uno stato di trance similipnotica che non porta a vaniloqui mistici ma all'estasi visiva che lambisce il dormiveglia. Lo straniante prologo, a mio modesto avviso, ha (creativamente) traviato Scorsese

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "La mia veste attuale meglio si addice alla morte di un Ronin caduto in povertà".
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Belfagor 24/12/11 12:55 - 2535 commenti

Potente storia di onore perduto e di vendetta, con protagonisti un ronin intenzionato a compiere il suicidio rituale e un signore deciso a dissuaderlo. Questo film si distanzia molto dagli standard occidentali per il ritmo solenne e rarefatto, la struttura narrativa segnata da improvvisi squarci di violenza, il bianco e nero dal sentore minimalista. Kobayashi gira una tragedia epica e familiare al tempo stesso, trattando ugualmente della disgrazia a livello individuale e sociale. L'epilogo è uno dei miglori esempi di cinema chambara.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Rufus68 22/1/16 23:03 - 1824 commenti

Quali sono i limiti del dovere? Occorre perseguirlo oltre il formalismo più feroce o derogarvi in nome della pietà umana? E quando il dovere cessa d'essere la linfa di una tradizione e di un popolo per divenire la maschera della menzogna del potere? Kobayashi organizza questo apologo con raffinati flashback che rivelano gradatamente tale struttura tragica sino alla vendetta/suicidio finali. Gigantesco Nakadai, personaggio in cui trascolorano codardia, rimpianto, fatalismo e toni beffardi.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Mickes2 7/12/11 18:05 - 1550 commenti

La famiglia come legame indissolubile, l’onore che si marchia col sangue intriso di fierezza e coraggio. Durissima riflessione nei confronti della società dell’epoca sicuramente rapportabile ai giorni nostri. Kobayashi fa un uso magistrale del flashback per raccontare, spiazzando e coinvolgendo, un rapporto di amicizia e amore che trascende la morte. Eleva la figura del Ronin a simbolo indissolubile e ineluttabile di orgoglio, speranza, forza dell’animo. Eccellente il b/n di Miyajima e di folgorante bellezza il cinema chambara dell’epilogo.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

R.f.e. 2/10/10 18:54 - 819 commenti

I temi centrali del film sono il cinismo e le ottuse contraddizioni del potere, estrinsecati da Kobayashi con un ritmo lento e solenne (ma i combattimenti finali sono superlativi). Un capolavoro del chambara, un Tatsuya Nakadai straordinario. Piccola curiosità: questo fu uno dei primi film distribuiti in Occidente a mostrare generosi fiotti di sangue in primo piano (circostanza un po' mitigata dal fatto che la pellicola è in bianco e nero).
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Lupoprezzo 4/3/11 16:11 - 635 commenti

Monumentale capolavoro di Masaki Kobayashi che riflette sul rigore morale e la fierezza del samurai e denuncia certe ingiustizie sociali legate ad una rigida etichetta formale. Il racconto si dipana magistralmente senza un attimo di flessione, aiutato da una rigorosa regia che spicca il volo nell'epilogo (autentico e magnifico cinema chambara). Il cast è convincente e mirabilmente diretto. Imperdibile.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Rullo 12/7/11 23:12 - 388 commenti

Grande prova per il regista giapponese Kobayashi. La narrazione è molto lenta, ma nonostante ciò riesce a mantenere uno stupefacente livello di interesse che quasi costringerà lo spettatore a voler dare un senso a tutta la storia. Di elevato livello il b/n, che è stata la scelta più congeniale per una pellicola del genere. Un jidaigeki di altissimo livello.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)