Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FALLO!

All'interno del forum, per questo film:
Fallo!
Dati:Anno: 2003Genere: erotico (colore)
Regia:[+e] Tinto Brass
Cast:Sara Cosmi, Massimiliano Caroletti, William De Vito, Guglielmo Aru, Silvia Rossi, Federica Tommasi, Max Parodi, Andrea Nobili, Raffaella Ponzo, Stefano Gandolfo, Virginia Barrett, Leo Mantovani, Angela Ferlaino, Daniele Ferrari, Federico Cesareo, Vito Oliva, Andrea Ravera, Elisabetta Todde, Lyudmyla Derkach, Tinto Brass
Note:Aka: "Do It!"; "Private"; "Falo!"; "Hacelo!"; "Faça Isto!". 6 episodi: 1) Alibi; 2) Montaggio alternato; 3) 2 cuori e 1 capanna; 4) Botte d'allegria; 5) Honni Soit qui mal y pense; 6) Dimmi porca che me piaze.
Visite:5583
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/3/09 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 10/3/09 1:08 - 3971 commenti

Quello di Fallo! è uno scatenatissimo Brass, ormai distante solo "25 cm" dall'hard vero e proprio (non a caso l'atto che vede in azione Andrea Nobili non è fittizio). Squarci di donne (in primo piano) che dispensano infinto piacere e tanta allegria. Sei mini-episodi (circa 15' ciascuno) scorrevoli, ottimamente diretti e svolti tramite una solida e giocosa regia. Attrici ipersensuali (Angela Ferlaino e Federica Palmer) fanno da contorno ad una pellicola meno femminista e più spericolata, ma non per questo meno curata. Brass è un ottimo cineasta, non è in discussione: se solo cambiasse genere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dal ginecologo prima "dell'ispezione". La sventolona: "Devo togliermi le mutande?". "Direi!". "Anche calze e giarrettiere?". "No, quelle può tenerle!".
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 1/12/13 11:25 - 2990 commenti

Fallo da espulsione (dal cinema) Si può recensire per relationem, rinviando a una scheda qualsiasi su uno qualsiasi dei film di Brass degli ultimi venti (se non di più) anni? Perché non c'è nulla da aggiungere, anzi, forse nemmeno da dire. Uno sbadiglio ci seppellirà. Sic transit.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Ciavazzaro 10/12/09 16:32 - 4620 commenti

Mamma mia. Accozzaglia di episodi erotici con spazzolini da denti usati in modo "nuovo", trenini, ombre, il film è poca cosa. A questo punto molto meglio gli erotici degli anni novanta di Brass, perché in questo davvero non ci siamo e ogni tanto siamo al limite (e talvolta lo si scavalca) del ridicolo involontario.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Mco 14/11/12 19:43 - 1847 commenti

Diviso in episodi che affrontano varie tematiche relative al sesso, dal rapporto contronatura al sadomasochismo passando per i tradimenti e l'immancabile omaggio allo "specchio dell'anima" secondo il regista, questo film raggiunge il suo scopo. Curato come al suo solito, ha dalla sua una struttura che permette di non tediare lo spettatore e qualche attrice in buona vena (la Ponzo e la Palmer su tutte). "2 cuori e una capanna" e "Dimme porca che me piaze" i frammenti più gustosi. Pollice (e)recto.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Nando 23/11/10 16:16 - 3100 commenti

Sei episodi sulla giocosità del sesso realizzati con ironia ma col pericoloso rischio di scadere nell'hardcore; lo salvano i ridicoli e perennemente mostrati falli di gomma, che spuntano da ogni tipo di mutanda maschile. Una burla che col cinema ha poco a che fare, nonostante qualche interprete mostri una intrigante sensualità.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 21/1/11 21:00 - 2927 commenti

Film firmato Tinto Brass e costituito da sei episodi a sè stanti che avrebbero potuto funzionare benissimo anche come cortometraggi. Alcuni di essi sono davvero molto divertenti ("Dimmi porca che me piaze" su tutti), altri inutili e poco erotici (se l'erotismo scatta anche dal piacere del vedo/non vedo, qui Brass lascia davvero ben poco all'immaginazione), perché quasi sfociano nel pornografico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Io ti chiedo il paradiso e tu mi dai il purgatorio".
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 21/1/14 10:44 - 1687 commenti

Quintessenza della decadenza brassiana, un parapiglia squallidissimo di sketch meramente pornografici, con un umorismo terribilmente ingenuo. Tra falli sempre eretti (più o meno finti), vagine esposte in primo piano, dialoghi terrificanti, scenografie e fotografia a livelli infimi, passioni anali e orgasmi ripetitivi e ben poco eccitanti. Si "salva" l'episodio "2 Cuori e una capanna", che pare uscito dalle commediacce porno di Gunter Otto. Il resto è al limite dell'inguardabile e c'è più cinema in un video di Mario Salieri. Lo zio Tinto non abita più qui.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutto l'episodio "2 Cuori e una Capanna", con una valchiria stile Frau Blücher vogliosa, lesbica e dominatrix, alle prese con la carnosa Raffaella Ponzo.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Luchi78 27/4/11 12:02 - 1516 commenti

È un Brass ridotto ai minimi termini, con location praticamente azzerate, mini episodi che non sviluppano né personaggi né trama e quindi un inevitabile avvicinamento al porno, favorito dagli espliciti e onnipresenti falli di gomma. Eppure Brass, nel riproporre le sue immancabili manie sessuali, manovra con abilità la mdp mantenendo in ogni singolo episodio un certo ritmo (ormai gli erotici li sa fare). Le ragazze scelte sono tutte abbastanza "interessanti". Peccato che la recitazione sia a volte disastrosa.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Arrapaho 5/6/13 9:20 - 18 commenti

Meraviglioso e terribile allo stesso tempo. Con scenografie che ricordano gli erotici di Nini Grassia e recitazione ridotta ai minimi termini. Il film si ricorda piacevolmente se non altro per il primo episodio "Alibi" e per la divertente canzone cantata nel terzo episodio ("Honni soit qui mal y pense"). Ormai è chiaro che Brass segue le proprie ossessioni, fregandosene d'essere ampiamente fuori dal tempo. Quantomeno è coerente a se stesso.
I gusti di Arrapaho (Comico - Horror - Poliziesco)