Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• ROMANZO CRIMINALE - LA SERIE (12 PUNTATE)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 31
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/12/08 DAL BENEMERITO RENATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 22/1/09 19:22 - 9791 commenti

Nel mare magnum della mediocrità televisiva italiana degli ultimi anni, una bella serie televisiva di qualità decisamente pari a quella del bel film di Placido imperniato sugli stessi personaggi. Costruito su una bella sceneggiatura, a cui ha collaborato l'autore del libro De Cataldo, la serie è interpretata da attori non conosciutissimi ma "facce" perfette per i loro personaggi che rivivono in maniera nitida anche grazie all'efficace regia di Stefano Sollima.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Renato 20/1/09 22:41 - 1500 commenti

Un'ottima serie, che mi è piaciuta anche più del film di Michele Placido. Le facce scelte per i vari ruoli sono praticamente tutte perfette; le caratterizzazioni del Libanese, il Freddo, Dandi, Patrizia e compagnia bella anche. Era ovvio che avendo più tempo per definire i singoli caratteri dei personaggi, questi si potessero sviluppare con maggiore compiutezza; lo era molto meno che la fluidità della narrazione fosse di questo livello. In tempi di squallide fiction agiografiche su papi, santi e pseudo-eroi, una vera manna dal cielo.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Schramm 25/3/10 21:32 - 2062 commenti

Escalation e debacle dell'ottavo re di roma, più spregiudicato e scoppiato di un Caligola, più manipolato e tradito di un Giulio Cesare, il cui broncio perennemente ed esponenzialmente incarognito avrebbe intimorito anche Tony Montana. D'intorno, di mezzo e di contro, i peggiori anni piombati e i più meschini misteri che lo stivale possa vantare. Un pezzo della scoria d'Italia già placidamente esposto, qua superato a destra e a sinistra per cura intensità e scavo (per tacere del parco-attori). Chi l'avrebbe mai detto?Una serie tricolore che nulla o quasi ha da invidiare a quelle stellestrisciate.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Le donne tocca vizialle. Dovrebbero fà na legge pe' non falle più lavorà. La fatica je fa venì le facce stanche, le fà sfiorì".
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Tarabas 14/5/14 12:59 - 1448 commenti

Il film non mi aveva convinto, intriso di fantapolitica complottarda. La serie invece è un gioiello di efficacia, compattezza, originalità. Nel panorama italiano fatto di agiografie e soap, i Tony Montana della Magliana spaccano dde bbrutto. Cast ben assortito, solido impianto, bella ambientazione con doverose citazioni del filone "poliziottesco": funziona tutto, ma soprattutto ti aggancia e non ti molla più. Sottilmente ambiguo, con abilità forza quasi a tifare per i cattivi. Riferimenti storici così così, ma pazienza. Per quelli c'è La notte della Repubblica.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Gugly 20/9/09 20:14 - 925 commenti

Serie che riprende molto fedelmente il romanzo omonimo rispetto al film. Facce, ambientazioni e sceneggiatura risultano molto curate, senza sensazione di "posticcio". Ho apprezzato molto Marco Giallini, ma in generale tutti gli interpreti contribuiscono al risultato, ovvero una descrizione senza fronzoli e a tratti cruda di criminali che hanno avuto in mano Roma. A seguire pezzi di Stato deviati, commissari caparbi (Bocci molto meglio di Accorsi) e storie tuttora oggetto di indagini giudiziarie. Purtroppo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esibizione di Califano al matrimonio ed il contemporaneo agguato al Teribbile.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Hackett 21/8/09 11:35 - 1441 commenti

Chi ha apprezzato il film di Placido partirà senza dubbio pieno di incertezze. Ecco invece una serie tv davvero ben girata, interpretata da attori poco noti ma perfetti per i ruoli, che mantiene, anzi migliora, il serrato ritmo del film di Placido. Alla fine della visione, la bellezza di questa serie (se non dimenticare) riuscirà a mettere in secondo piano il pur valido lungometraggio del 2005. Inattesa apertura ad un'eventuale seconda stagione (speriamo sugli stessi livelli).
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Ghostship 1/3/12 13:11 - 395 commenti

Ottima serie che dimostra come in Italia ci siano attori giovani sui quali puntare e che, quando c'è attenzione nella scrittura, la sceneggiatura non può non essere migliore della media. Stefano Sollima poi è un regista di gran talento che si farà, anche nel cinema.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Redeyes 8/4/09 15:50 - 1859 commenti

Finalmente la tv italiana dimostra il suo valore e lo fa con questo strepitoso serial. Al di là di una più marcata affinità con il libro, c'è, anche in virtù di tempi dilatati, una maggiore introspezione dei personaggi abbinata ad una maniacale cura dei particolari. Efficacissimo il cast composto, per lo più, da giovani attori non conosciuti, Mastronardi a parte, che recitano in modo eccelso. Le puntate catturano ed avvincono. La scena finale della stagione è decisamente bella ed emblematica con la figura del Dandi ed il suo ombrello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il matrimonio accompagnato dalla performance del "maestro" Califano. Il piccolo Dandi ancora cameriere.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Supercruel 24/5/10 0:39 - 498 commenti

Serie tv italiana di altissimo profilo, in tutti i sensi. La regia -incredibile ma vero- non è piatta e regala bei momenti, la ricostruzione storica è accurata e credibile, la fotografia molto buona e il parco attori sfoggia volti che più perfetti non si potrebbero immaginare. Francesco Montanari è il ghigno che rimane più impresso, perennemente incazzato e minaccioso. Narrativamente siamo al cospetto di una sceneggiatura di ferro, capace anche di scavare la psicologia dei personaggi. Per una volta non dobbiamo invidiare gli americani.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Cif 2/9/09 19:16 - 282 commenti

Mai vista una serie tv tanto curata. Gli attori incarnano perfettamente i personaggi, risultando persino superiori a quelli dell'omonimo film di Placido. Bellissimi colori, fotografia, maniacale cura dei dettagli, dalle auto, agli sfondi, alle insegne, agli scorci di Roma, per finire col linguaggio assolutamente in parte. Molte differenze rispetto alla versione cinematografica, pur condividendo la presenza di Placido (qui consulente). La durata consente di meglio approfondire vicende ed intrecci, in particolare i rapporti con i servizi. 4 pallini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bravissimi i protagonisti, su tutti Libano (il giovanissimo Montanari), ed ancor di più i caratteristi, in particolare Er Teribbile (Giallini).
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Nando 18/1/11 15:44 - 3100 commenti

Una solida fiction ispirata dal romanzo di De Cataldo e al film di Placido, provvista di giusta ambientazione e interpreti appropriati. Lievemente carente la cronologia storica, ma è un dettaglio; piuttosto il clima del periodo è ben analizzato, con un'interessante analisi sociologica.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 23/7/14 13:57 - 2927 commenti

Ottima fiction diretta da Sollima e curata da Michele Placido che ci racconta un pezzo di nera della storia d'Italia. Perfetta la caratterizzazione di tutti i personaggi della Banda della Magliana, interessantissimi gli intrecci che si incastrano a meraviglia con i fatti narrati. Tutti i personaggi sono sviluppati a dovere e l'inquietudine avviluppa lo spettatore mano a mano che i fatti vengono svelati. Finalmente una fiction italiana al di sopra della media.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il legame indissolubile tra il Libanese, il Dandi e il Freddo; La tenacia di Scialoja.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 22/4/10 17:29 - 2197 commenti

Magnifico esempio di come andrebbe confezionata una fiction a puntate. Nulla è lasciato al caso. Tutto è perfetto. Dalla regia ai dialoghi passando per la fotografia e la sceneggiatura. Per non parlare della ricostruzione dell'epoca. Ottima la scelta degli attori, sconosciuti ma seri professionisti. Sempre nel ruolo, sempre credibili. Una lezione per chi continua a pensare che il massimo che si può avere da una fiction italiana sia Lorenzo Crespi con Carabinieri o Capparoni con Rex. Sollima e De Cataldo confezionano davvero un piccolo capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Libano: "Perchè te chiamano er saggio?" "Perchè parlo poco". Libano: "Ma nun pensi manco a un cazzo però!".
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Mickes2 27/6/14 14:12 - 1551 commenti

Serie incalzante e grintosa, riesce soprattutto nel descrivere lo spirito di un’epoca con grande rispetto e attenzione, non sottraendosi dal romanzare ma nemmeno dal raccontare le dure realtà sovrapposte nonché l’amarezza della consapevolezza e della memoria con sentimento e crude derive antieroiche. Sollima dimostra mestiere, virtuosismo e partecipazione, fa “pulsare” la batteria attraverso un ottimo tratteggio dei personaggi intrecciando pregevolmente l’epopea criminale e la storia.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 27/12/10 12:19 - 1516 commenti

Imperdibile. Nel triste scenario delle fiction italiane (e non), questa serie la fa da padrona incontrastata. Inevitabile il coinvolgimento emotivo e nostalgica l'ambientazione noir della Roma a cavallo tra i '70 e gli '80. Ingredienti perfettamente miscelati e anche i richiami alla storia reale del paese e ai fatti della Banda della Magliana rendono il tutto ancora più affascinante. Last but not least, le prove recitative di alto livello: il tutto è davvero notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte del Terribile sulle note del Califfo: mitico!
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Disorder 19/6/11 14:09 - 1356 commenti

Non posso che accodarmi al plauso generale per questa incredibile serie. Assolutamente perfetta: in 12 puntate mai un calo di tensione, una sbavatura, un riempitivo. Lavoro di caratterizzazione dei personaggi molto accurato tanto che, nonostante siano tutti inequivocabilmente dei "cattivi", ci si può riconoscere o immedesimare. Protagonisti e comprimari di una bravura disarmante, musiche eccezionali, location perfette nella loro normalità (non è certo la solita Roma da cartolina quella che si vede qui). Che altro dire? Un capolavoro...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Nicola81 2/2/14 17:47 - 1304 commenti

Se rispetto al libro il film di Placido era stato costretto a innumerevoli semplificazioni, questa serie può permettersi il lusso di ampliarne gli orizzonti. La validità della trama non è certo una sorpresa, ma colpiscono, invece, l'accuratezza della messa in scena, la talentuosa regia e soprattutto la bravura di tutti gli interpreti, perlopiù sconosciuti ma capaci di conferire ai rispettivi personaggi uno spessore e una credibilità non comuni. In attesa di guardare la seconda stagione la considero la miglior fiction che abbia mai visto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli arresti sulle note di "Pazza idea"; L'esecuzione del Terribile e quella del Libanese.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 1/3/10 22:50 - 1160 commenti

La struttura si accorda meglio con le vicende complesse e corali dell'epopea criminale di De Cataldo, rispetto al quale la serie può vantare fedeltà ben maggiore del film. Il punto di forza è la ricostruzione veramente calligrafica degli anni '70 (nei minimi particolari, scarpe e orologi compresi), ma anche l'accuratezza dei dialoghi e della post-produzione video sono assolutamente inedite per una fiction italiana. Ottimi gli sconosciuti: Libano fa De Niro, Freddo fa Pacino, Dandi fa Tony Manero, Bufalo (giustamente) fa Franco Citti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La dicono TUTTI: "Ma che cazzo te guardi?".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Furetto60 10/7/13 8:44 - 1133 commenti

Una delle mie serie tv preferite: cruda, con dialoghi tosti, ottime ricostruzioni (i vestiti anni 70 sono perfetti), personaggi ben interpretati tra i quali sono in evidenza il Bufalo, il Teribbile, il Freddo, il Dandi oltre a Montanari che fa un Libano allucinato, “de bborgata”. Unico difetto è nell’impressione che, per esigenze commerciali, il brodo sia un po' allungato, specie nelle trame amorose. Lo consiglio senz’altro, preparati a un uso stretto del dialetto romano (sarà una buona scuola!).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’uccisione del Teribbile.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Jandileida 20/12/09 17:18 - 969 commenti

Fare televisione come se fosse cinema sembrava essere un'equazione impossibile almeno fino all'arrivo di questa ottima fiction che si ispira al libro, ormai "cult", di De Cataldo. Ottimo ritmo, sceneggiatura solida, interpretazioni precise (fantastici tutti dal primo all'ultimo) e la grande ambientazione romana e anni '70-'80 rendono le 12 puntate simili alle ciliege: finita una si ha subito voglia di un'altra. Ottimo risultato che si spera venga confermato con la seconda serie.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Califfo+agguato da storia del cinema.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Nancy 31/8/11 14:24 - 685 commenti

L'ascesa della Magliana, trattata senza troppo buonismo e imbarazzo tipici delle serie televisive italiane. Un prodotto eccellente dal punto di vista dell'accuratezza, nella trama, nell'interpretazione (facce che, per quanto sconosciute, superano a livello di bravura e accostamento ai personaggi quelle del film di Placido) e nelle ambientazioni dell'Italia degli anni 70. Non scende mai il profilo della tensione e i personaggi, per quanto numerosi, risultano tutti meticolosamente sviluppati a tutto tondo. Da notare anche la colonna sonora.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Parsifal68 10/1/17 15:23 - 607 commenti

La serie supera il film, non v'è dubbio. Essa definisce meglio ciò che il film, per motivi di lunghezza, non può fare. E così si caratterizzano meglio anche i personaggi che hanno volto e parlantina molto più credibili, molto più veri. Ci sono un'attenzione e una cura maniacali anche per i minimi dettagli, insomma un prodotto che se non fosse per la cadenza capitolina sembrerebbe generato negli States. Bravo Sollima, figlio d'arte che ha talento. Seconda stagione di uguale fattura.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Enricottta 9/2/10 12:02 - 508 commenti

Impossibile non "innamorarsi" dei personaggi della serie che, se si vede tutta di un fiato, è un affresco perfetto della mala romana degli anni 70/80. Curatissima: perfino i piccoli errori cronologici (uno per tutti la Porsche del libanese che non era all'epoca ancora entrata in produzione) diventano licenza poetica. Il cast è a livelli mostruosi, la regia mai indugia, non è leziosa e accompagna senza sovrapporsi a una storia che è quasi cronaca (sempre di fiction si tratta). Un prodotto veramente ottimo!
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Ira72 23/11/16 15:19 - 457 commenti

Una droga legalizzata che tratta di droga. Sì, perchè finita una puntata non si può non vedere la successiva... e la successiva ancora. Ottimo cast, credibile e di spessore; ricercati accuratamente ed estremamente realistici costumi e arredi di fine anni 70. Lavoro duro anche il ricostruire attraverso filmati e documenti i reali fatti dell'epoca. I "cattivi" finiscono per muovere le coscienze, ci si affeziona a loro, al lato più becero che finisce per impietosire, fino a strapparti una lacrima.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Scialoja: "Che rapporti avete con i servizi?" Freddo: "Ce vado ar bagno a matina".
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Corinne 16/8/16 13:57 - 369 commenti

Una serie fenomenale, che non ha nulla da invidiare a tante produzioni straniere curate e riuscite come ottimi film. Anzi. Qui tutto funziona egregiamente, dai personaggi dai volti giusti alla ricostruzione della Roma Anni Settanta e il ritmo è perfetto, non ci si annoia mai. I momenti più sentimentali, spesso punto debole delle serie tv soprattutto nostrane, qui non sono mai stucchevoli e arricchiscono la trama, mostrandoci i protagonisti in tutte le loro sfaccettature.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale sotto la pioggia; Il Freddo che aiuta a far nascere un vitello; Il crescendo di ferocia e delirio del Libanese.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)

Mutaforme 11/2/12 10:33 - 350 commenti

Una delle migliori serie televisive italiane mai realizzate. Merito della sceneggiatura ispirata a fatti realmente accaduti, ma anche e soprattutto dei bravissimi attori, che sono davvero perfetti nei rispettivi ruoli. Eccezionale il libanese (Montanari), sempre con il suo grugno da cattivo, bravissimi anche il Freddo (Marchioni) e Dandi (Roja). Ottima la sigla e curati tutti i particolari, anni luce rispetto alle serie che vediamo quotidiamente in tv.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Freddo: "Quanno stai in cima puoi solo scenne, libanè! ".
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)

Magi94 12/10/17 13:50 - 307 commenti

Tra le vette delle serie italiane grazie soprattutto alla sicura regia di Sollima che, riprendendo gli insegnamenti di Placido, riesce a superarlo e a creare un vero e proprio genere "Romanzo criminale". La sceneggiatura è scritta bene e regge fino alla fine, anche se talvolta ci sono i tipici cali da serie tv (dialoghi lunghissimi e solite scene di sfida). Qualche difettuccio qua e là: va bene il personaggio, ma Montanari avrebbe potuto cambiare espressione una volta in 12 puntate; avrei preferito un Scialoja più approfondito.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Ilcassiere 29/1/11 16:59 - 277 commenti

Una serie sorprendente, in tempi in cui il livello medio di ciò che passa in tv è davvero scarso. Difficile trovare difetti: la ricostruzione di Roma degli anni '70 e della sua atmosfera tesa è formidabile così come le performance di attori quasi sconosciuti ma davvero perfetti (su tutti il Freddo e il Bufalo). Decisamente migliore rispetto al film, ma è un confronto che lascia il tempo che trova, visto che si tratta di due prodotti completamente diversi.
I gusti di Ilcassiere (Commedia - Giallo - Thriller)

Coyote 15/4/12 17:45 - 181 commenti

Dopo aver visto una serie così, viene voglia di abbondare in superlativi per quanto riesca ad appassionare, a coinvolgere, a convincere. La cosa più stupefacente è che, anche conoscendo la trama (ad esempio perché si è visto il film) ogni episodio si fa seguire con trasporto e i momenti-chiave rimangono carichi di pathos. A livello qualitativo regge il confronto con la concorrenza americana (ad esempio con i Soprano) ed è di gran lunga migliore di molte produzioni italiane rivolte al cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte del Libanese con quella colonna sonora stupenda (ci si chiede perché non l'abbiano pubblicata...).
I gusti di Coyote (Drammatico - Giallo - Poliziesco)

TomasMilia 2/8/10 11:39 - 157 commenti

Era dai tempi della prima Piovra che non si vedeva un prodotto del genere in Italia. Straordinaria la scelta degli attori sia per le facce che per la bravura (tutti o quasi sconosciuti), maniacale la cura dei dettagli (fotografia, vestiario, auto, dialoghi). Ascesa e caduta del capo della banda della Magliana, il Libanese (un emulo più carogna di Tony Montana), cui fa da contorno uno stuolo di personaggi che sembrano usciti dal Padrino. Il tutto nell’Italia di piombo e misteriosa degli anni Settanta. Superiore al film di Placido.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio del Libanese sotto la pioggia e quella del Teribbile sulle note di "Tutto il resto è noia".
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)

Sammo 19/3/10 12:42 - 3 commenti

Ottimo prodotto. Chiaro esempio di come, anche in Italia, si possano produrre dei serial che siano alla pari con l'importanza storica degli sceneggiati Rai. Dal mio punto di vista il regista ha reinterpretato il libro dando un immagine meno cattiva ai personaggi interpreatati da giovani attori veramente all'altezza con qualche rara eccezione. Da Oscar la meticolosità e la precisione nel ricreare le ambientazioni dell'epoca in puro stile "poliziottesco". Eccellente la fotografia. Ottima la scelta delle musiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'uccisione del "Terribile" sulle note di "tutto il resto è noia". Da applausi.
I gusti di Sammo (Gangster - Giallo - Poliziesco)