Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SI PUò FARE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 26
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/11/08 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 28/6/09 8:21 - 10395 commenti

All'indomani della promulgazione della legge Basaglia sorsero delle realtà deputate al collocamento dei pazienti psichiatrici, tra cui alcune coperative. E' questo lo spunto del bel film di Giulio Manfredonia che realizza una sorta di docufiction piuttosto realistica e che pone al centro un ottimo gruppo di interpreti capitanati da Claudio Bisio (sindacalista in crisi) alla sua migliore prova d'attore. Grazie all'ottima sceneggiatura il film di Manfredonia è un bell'esempio di intrattenimanto intelligente.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 26/4/10 10:09 - 7005 commenti

Cooperativa di malati mentali si lancia "nel mercato" creando parquet fantasiosi. Bellissima storia che sa affrontare con intelligenza e sensibilità due temi non comuni e comunque difficili (soprattutto in forma di commedia o, per così dire, "favola"): il lavoro e la psichiatria. Lo schema classico della sfida buonista si riempie di contenuti importanti e concreti, perfino calati in un decennio (anni 80) ben centrato, e così il film sa divertire e emozionare, con un bravo Bisio e un cast di grande efficacia.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 2/11/08 0:41 - 4058 commenti

Non si discute sulla bontà delle intenzioni, ma quello che ne è scaturito è un'allegra utopia dalla quale ci si risveglia solo verso la fine, con una svolta che sembra più un atto dovuto, che una conseguenza di ciò che è successo, per poi rivolare nelle fiabe. Eppure, grazie alla buona prova di Bisio (seppur un po' forzato nella recitazione) e alla simpatia dei matti (comunque troppo studiati a tavolino per piacere al pubblico), il film si lascia vedere, passando sopra al fatto che il protagonista sia una sorta di moderno Schindler (matti al posto degli ebrei). Potabile, ma fin troppo facile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tu non vuoi lavorare e guadagnare?". Risposta del matto: "Io sono pagato dagli alieni, che mi versano la pensione il 27 di ogni mese". .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Schramm 28/2/12 14:25 - 2094 commenti

Da Basaglia a Laing e ritorno, Bisio vola sul nido del cuculo araldo dei primi due articoli della costituzione, deloca la fragilità dallo status quo che la etichetta follia e quasi riesce nella donchisciottesca impresa di riportare in auge certa antipsichiatria, salvo poi fare i conti con le variabili impazzite. Operetta morale simpatica, frizzantina, che ha il suo maggior punto di forza nella coralità attoriale (certamente Bisio, mai così in riga, ma anche l'aderenza interpretativa di un Pistoni è da plauso), e quello minore in un procurarsi il favore dell'uditorio a colpi di volgare buonismo
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 8/12/09 11:37 - 7157 commenti

Si potrebbe puntare il dito sui difetti, innegabili (l'eccessiva coloritura di certi "matti" che fa tanto nido del Cuculo, la svolta drammatica poco convincente), ma di fronte ad un film come questo, nel panorama desolato dell'odierno cinema italiano in cui quasi tutte le commedie oscillano fra la volgarità paratelevisiva e le mocciate sentimental/ombellicali, meglio additare i pregi: un tema serio e forte, affrontato con ironia ma anche con sensibilità e misura, ben recitato, che suscita curiosità e stimola riflessioni non banali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sei proprio un peso morto... potresti fare il Presidente!".
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 20/11/08 20:59 - 2965 commenti

Una commedia italiana tutt'altro che disprezzabile che tratta con sapiente ironia il tema dei malati mentali in Italia dopo la Legge 180. Dopo l'interessante spunto iniziale il film scorre bene e con molte idee, alcune buone (il "direttore"), altre meno (l'innamoramento e la tragedia), ma comunque proposte ad un ritmo costante e ben calibrato. Buona la recitazione di tutti gli elementi del cast, a partire del protagonista Claudio Bisio, credibile sia nelle scene drammatiche che in quelle più ironiche. Azzeccata la colonna sonora. Un bel film.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Cangaceiro 10/12/14 17:05 - 982 commenti

Sebbene ispirato da reali esperienze di stampo basagliano, si tratta di una fiaba a tutti gli effetti con tanto di lieto fine, anche se non manca una punta fortemente drammatica e inaspettata. Bisio fa il suo solito personaggio stavolta in salsa comunista d'antan e il gioco gli riesce bene. Parecchi i momenti riusciti, tanto gradevoli quanto ruffiani al punto giusto. La galleria di matti alla riscossa è variopinta e simpatica. Buttata un po' a casaccio la storia d'amore del protagonista, buona solo per mostrare un paio di tette nella scena iniziale.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

G.Godardi 14/4/09 15:04 - 950 commenti

Trombato dal partito, sidacalista comunista tenta di applicare la logica dei partiti e delle cooperative al mondo dei malati mentali. Bel film, divertente e riflessivo, con un nutrito cast e un sempre bravo Bisio (che qui rivediamo con un po' di capelli in testa!), bravo anche a farsi da parte e a farsi rubare la scena dai veri protagonisti dei film. L'idea degli "scarti" applicati alla società non è male. Sul finale un po' eccesso di dramma. C'è anche una digressione vanziniana sulla Milano da bere anni '80. La Caprioli sempre bellisima e tormentata...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Noi siamo matti, non scemi!".
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Hackett 1/1/14 19:12 - 1549 commenti

Intelligente e commovente film che trova il suoi punti forti in una buona sceneggiatura e in un gruppo di interpreti all'altezza della situazione, tra i quali spicca un Claudio Bisio bravo e misurato. Vicenda dolceamara che ha il pregio di gettare luce sul mondo delle cooperative di lavoro per persone di con problemi psichici, coraggioso progetto nato negli anni '80 per dare un senso compiuto alla legge "svuota manicomi" che funziona ancora oggi. Impegnato e gradevole. Il miglior Bisio fino a oggi.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Enzus79 23/7/14 16:44 - 1539 commenti

Non male come commedia, se teniamo in considerazione il panorama di questo genere in Italia. Anche per quanto concerne la filmografia di Manfredonia questo è sicuramente fino a oggi il suo lavoro migliore. Bisio è bravo in un ruolo abbastanza "serio". Film dedicato alle cooperative sociali che davano lavoro ai diversamente abili.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Nando 9/6/11 23:31 - 3165 commenti

Una storia leggermente romanzata per raccontare le vicende di un gruppo di malati psichici che otterranno un notevole riscatto umano e sociale. La narrazione è corretta, forse tende lievemente a colpire il lato emotivo, ma il cast e lo sviluppo della sceneggiatura sono validi. Un discreto quadro di un lato della collettività mai preso in considerazione.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Luchi78 7/5/12 13:21 - 1521 commenti

Film riuscito e commovente, su una storia che trae reale spunto dalla situazione di disagio creatasi con la chiusura dei manicomi. Bisio è stavolta davvero azzeccato, sia nel personaggio che nella recitazione. Tutti i comprimari scelti per rappresentare le persone affette da disagi psichici reggono benissimo la parte, creando una situazione fin troppo "utopistica" per un gruppo con tali difficoltà, ma siamo in un film dove il dramma e la speranza si fondono insieme bilanciandosi perfettamente, quindi, si può fare...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I discorsi del Presidente.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Furetto60 23/7/14 8:21 - 1129 commenti

Pellicola che ripesca situazioni realmente vissute, un argomento difficile da trattare per le facili trappole in cui sarebbe potuto cadere. Invece le insidie sono eviate grazie a una regia attenta e dosata e alle interpretazioni dei protagonisti che riescono a divertire senza mai offendere. Tanto Bisio ma non solo lui, il risultato positivo scaturisce dal lavoro di squadra.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Manca il legno, si usano gli scarti...
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Gabrius79 2/5/14 0:13 - 1041 commenti

Sottovalutato film corale diretto da Giulio Manfredonia con un cast decisamente azzeccato che recita con impegno e bravura. Ottimo Claudio Bisio che nonostante sia il protagonista divide perfettamente la scena con gli altri comprimari senza mai strafare. Si sorride, ci si emoziona, si riflette e tutto questo basta per farne un bel gioiello del panorama italiano.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Xamini   24/2/09 10:47 - 806 commenti

Film bipolare; da un lato Bisio con la sua personalissima recitazione a cavallo tra il dramma e la commedia, dall'altro il caleidoscopico gruppo dei matti, cast faticosamente ben allestito di attori sconosciuti (i mesi di selezioni e preparazione sono stati parecchi ma il risultato si vede: sono tutti ottimamente in parte); l'intento dichiarato è quello di dare allo spettatore un appiglio in cui riconoscere una propria caratteristica portata all'estremo. Il rapporto con la Caprioli è marginale ma funzionale e il messaggio di fondo risulta un po' ingolfato da qualche eccesso di retorica, che tuttavia non guasta la degustazione. Nel complesso, si mantiene brillante e godibile.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Ford 23/11/08 21:37 - 582 commenti

Tratto da più storie vere sulle coop che danno lavoro ai malati mentali dopo la chiusura dei manicomi. 1983, Bisio è un sindacalista troppo progressista e viene mandato a dirigere una coop di malati mentali costretti in lavori umilissimi. Grazie al suo piglio sindacale e alla creatività dei malati mette in piedi una redditizia azienda di posa parquet. Una commedia sensibilissima con riusciti tocchi di dramma e un Bisio davvero ispirato. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio del film sembra un trailer: ottima trovata per riassumere la situazione del protagonista.
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)

Funesto 16/1/13 16:07 - 523 commenti

Valido. Una discreta storia che poteva pericolosamente cadere nel baratro del buonismo trova compimento in una commedia drammatica semplice, lineare ma non superficiale, dato che è innegabile il buon lavoro compiuto sulla caratterizzazione dei protagonisti, tutti molto ben interpretati, su cui svettano Bisio (che si conferma sempre più un ottimo attore) e Gabardini. Qualche scivolata nel banale ("L'isola che non c'è" di Bennato, la lovestory tra matto e sana, le situazioni sentimentali di Bisio) rientrano nel regolare e non levan troppi punti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inaspettato voltafaccia del medico, prima sostenitore di Bisio e della squadra, poi vero e proprio nemico.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Mutaforme 9/6/11 23:28 - 373 commenti

Commedia buonista e forse troppo semplicistica che tuttavia si lascia apprezzare, se non altro perché dimostra che il cinema italiano non è solo volgarità e comicità spicciola. Non manca qualche momento divertente che rende il tema trattato meno pesante, senza per questo rendere ridicoli i personaggi. Lo schock finale ci riporta tuttavia alla realtà del dramma.
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)

Guru 10/6/11 15:16 - 344 commenti

Lo spunto da una storia vera. Il pennello della sceneggiatura con tonalità realistiche ma anche leggere, tanto da renderne gradevole la visione. Grande recitazione di Bisio e di altri attori poco conosciuti calati nella loro dimensione tanto da farci riflettere sulla condizione di chi vive quotidianamente il problema... Una cooperativa formata da chi non è in grado di intendere e di volere, o non tutto è così categorico e si può aprire uno spiraglio alla speranza? Brava anche Daniela Piperno.
I gusti di Guru (Fantascienza - Giallo - Sentimentale)

Manfrin   11/1/16 14:13 - 283 commenti

Coraggiosa e illuminante pellicola che si addentra in maniera convincente nel mondo delle malattie mentali grazie a un ottimo Bisio, che qui si conferma valido anche come attore impegnato. Senza disturbare paragoni eclatanti (Qualcuno volò sul nido del cuculo) nel contesto non delude e a tratti emoziona, considerando che si ispira a vicende realmente accadute. Ottima la regia e brava anche la troupe dei "ragazzi problematici".
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ilcassiere 25/6/11 15:17 - 277 commenti

Quando un film a cui non davi due lire ti stupisce e ti affascina, è una bella sensazione. È il caso di questa pellicola, forte e delicata allo stesso tempo. Si ride molto, grazie alla sceneggiatura e, soprattutto, ai "matti", comici, tragici e dolci. E alla fine "si può fare" non è più una domanda ma una quasi certezza.
I gusti di Ilcassiere (Commedia - Giallo - Thriller)

Thedude94 11/1/17 1:23 - 239 commenti

È questo l'esempio di un cinema italiano coraggioso, intraprendente e che ti riesce a sorprendere. Lo fa Manfredonia attraverso la storia emozionante di una cooperativa di malati di mente, messi lì a cercare lavoro perché i manicomi sono stati appena chiusi. Bisio li riunisce in maniera esemplare e li fa trattare da persone normali, che sanno come svolgere un mestiere e riescono a innamorarsi, come tutti. La storia è scritta molto bene, con colpi di scena a volte toccanti, a volte divertenti, che fanno di questo film una gran cosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Siamo matti, mica scemi!".
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Onion1973 11/3/11 17:56 - 152 commenti

Sindacalista inquieto si ritrova a dirigere una cooperativa sociale di soggetti mentalmente disagiati. Con ostinazione riuscirà ad avviare un'impresa capace di migliorare le condizioni di vita dei soci "mattarelli" e a de-medicalizzarli. Una commedia ispirata da una storia vera con un Bisio finalmente convincente, ed anzi è proprio il suo personaggio a mantenere nei binari un soggetto sempre a rischio di diventare farsa o melodramma. Un po' prevedibile nel susseguirsi degli eventi, compreso il colpo a effetto, comunque gradevole e ben recitato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il fantastico discorso del Presidente.
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Soga 23/12/08 18:11 - 125 commenti

Un tributo a tutte le cooperative per la reintegrazione dei disabili mentali nate dopo la legge Basaglia. Non l’ho trovato patetico, anzi: affronta un argomento su cui è difficile non scadere nel banale e nel retorico e a mio avviso lo fa egregiamente. Divertente dall’inizio alla fine, con un ottimo Claudio Bisio, il sogno di recuperare questi “matti” non è una bella favola di fantasia ma una possibilità perseguibile proprio attraverso il contatto concreto con la realtà della loro situazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena in cui i matti vanno a prostitute.
I gusti di Soga (Avventura - Commedia - Drammatico)

Zutnas 14/11/12 15:38 - 78 commenti

Un sindacalista viene spedito presso una cooperativa di aiuto ai malati mentali dove cerca di inserirsi applicando i suoi metodi. Uno sguardo e un omaggio alle cooperative che danno lavoro ai matti e, con un tono leggero (è a tratti davvero esilarante) e senza troppi sentimentalismi ci parla di queste realtà e delle loro questioni: del rapporto coi degenti, della terapia riabilitativa, dei farmaci. È perfetto Bisio nel suo ruolo e anche i matti sono quasi tutti convincenti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Siamo fuori da Tutto-città... queste strade non esistono!
I gusti di Zutnas (Avventura - Fantascienza - Gangster)

Effe 11/12/08 0:57 - 16 commenti

Manfredonia, forse perché preso dal troppo ardore, forse perché chiamato a descriverci una realtà da lui molto sentita, incespica più volte nella tediosa trappola della retorica, che, in pellicole di questo tipo, è sempre dietro l'angolo. Sia chiaro, gli attori sono in parte e le coop sociali, nate per trovare lavoro ai matti "liberati" dalla Basaglia, uno spunto interessante, ma alcune svolte narrative (di)mostrate da (in)appropriate scelte registiche, sono davvero troppo patetiche. Peccato, poteva essere ben più di un grazioso, onesto film.