Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CARRETTO FANTASMA

All'interno del forum, per questo film:
Il carretto fantasma
Titolo originale:Korkarlen
Dati:Anno: 1921Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Victor Sjostrom
Cast:Victor Sjostrom, Hilda Borgstrom, Tore Svennberg, Astrid Holm, Concordia Selander, Lisa Lundholm, Tor Weijden, Einar Axelsson, Olof As, Nils Ahren, Simon Lindstrand, Nils Elffors, Algot Gunnarsson, Hildur Lithman, John Ekman
Note:Film muto.
Visite:349
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/9/08 DAL BENEMERITO RENATO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 11/8/10 19:14 - 5737 commenti

Descrivibile con l’ossimoro di “realismo fantastico” – il sovrannaturale della leggenda nordica unito alla toccante concretezza dell’affresco sociale e del precetto evangelico – con l’innovativa tecnica dei flashbacks multipli e delle sovrimpressioni dipinge scene epocali come il brindisi di Capodanno al cimitero, l’anima che si distacca dal corpo e lo sfondamento della porta con la scure, in anticipo di mezzo secolo sul celebratissimo Shining. Fotografia cangiante (giallo dorato negli interni, blu lunare negli esterni notturni) ed intense recitazioni di Sjöström e della Holm.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 19/9/08 13:01 - 1500 commenti

Un film affascinante, che ancora oggi è visivamente inquietante, soprattutto nella prima parte. L'intreccio poi segue meccanismi abbastanza ovvi, ma può contare comunque su ottime intepretazioni e un certo fascino. Sjostrom passò poi a dirigere film a Hollywood.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 5/4/10 23:47 - 6571 commenti

Seminale opera oscillante tra dramma e fantastico che se da un lato mostra tutto il suo moralismo e la sua natura edificante (ma va considerato che siamo all'inizio degli anni Venti) e a tratti patetica (soprattutto il finale) dall'altro si riscatta con uno stile affasciante e di grande caratura tecnica che influenzerà notevolmente il cinema del futuro. Prevedibile la sceneggiatura tratta da un romanzo di Selma Lagerlof (che ha gli stessi difetti del film) ma eccellente regia di un Sjostrom assoluto mattatore anche come attore. Imperdibile.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 2/3/14 16:31 - 2062 commenti

Non un capolavoro, ma un film spartiacque che attraverso l'innovativa commistione di realismo sociale e sovrannaturale ha aperto alla settima arte strade fino ad allora impensabili. Complesso, meticoloso nella costruzione narrativa a "scatole cinesi", fluttua sulla linea del tempo articolando il racconto in una ininterrotta tensione drammaturgica. Accurato l'uso delle sovraimpressioni che evocano tenebrose fantasmagorie. Le concessioni al moralismo d'epoca e il finale edificante ne inficiano in parte l'incidenza. Sjöström, antesignano Jack Torrance, straripa in ogni inquadratura.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Saintgifts 3/6/10 22:41 - 4099 commenti

Di una modernità incredibile. Oltre ad un'ottima regia e a buone interpretazioni (non ci sono nemmeno la teatralità e le esagerazioni espressive classiche del muto), Sjostrom sperimenta anche notevoli effetti speciali, illuminazioni e contrasti particolari, l'uso corretto del flashback e anche una certa suspense con la scelta di una tempistica eccellente. La storia poi, tratta dal romanzo di Selma Lagerlof, è ancora un soggetto notevole. Bergman ha preso molto da Sjostrom, il quale ha recitato, sessantottenne, ne Il posto delle fragole.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Socrate 18/1/18 20:52 - 1282 commenti

Capodanno. Sul suo letto di morte la Sorella Edit fa un'ultima richiesta: vedere David Holm, un alcolizzato che lei non ha potuto salvare. Lui non verrà a mezzanotte, ma c'è un'antica leggenda scandinava per quelli come lui. Horror soprannaturale spettrale e strabiliante come esperienza visiva per sovraimpressioni, giochi di luce e d'inquadratura. Forse cede qualcosa dal punto di vista prettamente narrativo, ma è un film che unisce ottimamente realismo e fantasia, sperimentalismo formale e racconto morale classico.
I gusti di Socrate (Commedia - Drammatico - Gangster)