Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SANGUE DI SBIRRO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/7/08 DAL BENEMERITO RENATO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 2/7/08


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 8/12/14 9:01 - 5714 commenti

Per il suo primo noir, genere che presto svilupperà in versione partenopea, Brescia fa incetta di armi e proiettili e con sparatorie a raffica anima una storia che invero prende quota negli ultimi minuti, quando infuriano flashbacks, colpi di scena, testa a testa e tranelli. La fisicità del rude Montefiori si appaia a quella del beffardo Palance, mentre la presenza della Tamburi - dal volto più adulto del solito - fa presagire un nudo integrale che, seppur in ritardo, non mancherà. Musiche americaneggianti di Alessandroni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I flashbacks che rivelano durezza e affetto del padre di Dan; Il salvadanaio segreto; Il redde rationem in soffitta; il beffardo brindisi finale.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 11/4/10 12:12 - 1500 commenti

Non un granché, sarò franco. La trama non riesce a coinvolgere più di tanto, e la storia di vendetta personale dello sbirro George Eastman non regge per 90 minuti. Un paio di zampate a onor del vero ci sarebbero anche, però sono annacquate in un contesto fiacco ed anche fasullo (il film è ambientato formalmente a Philadelphia, ma tolto qualche esterno cartolinesco siamo con ogni evidenza a Roma e dintorni). Brescia farà di meglio, fortunatamente.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Daidae 14/3/11 15:49 - 2237 commenti

Fiacco poliziesco/noir di Brescia. Non convince per niente l'ambientazione americana, tantomeno Eastman nella parte di uno sbirro. Film che lascia alla fine un non troppo leggero senso di delusione. Nel genere è stato fatto di peggio, 2 pallini direi che ci stanno.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Mco 23/8/17 17:46 - 1846 commenti

Si comincia e già si percepisce sentore di cult. Poi arriva lui, gigantesco e con fare spavaldo, risolve un conflitto con malviventi in aeroporto e reincontra alcuni vecchi amici. La vera forza di questo film, che miscela l'azione con il poliziesco all'americana, sta proprio in Montefiori. Regge da solo, anche se Palance merita sempre a prescindere, una struttura che si basa sulla semplice ricerca di verità, con vendetta incorporata. Inoltre si può godere del nudo gratuito della Tamburi da togliere il fiato. Musiche tonitruanti di Alessandroni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza del terminal all'aeroporto; La sparatoria sul lastrico.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 7/1/15 11:05 - 1308 commenti

Brescia fa quel che deve, anzi quel che può. Essenziale in quasi tutto, comunque affascinante nella sua "dimensione bis", con nobili partecipazioni "di genere". C'è pure una scena cult (l'aeroporto assaltato) e si respira l'area rarefatta dell'America 70. Va bene poi che Ugo Bologna non c'entra niente col suo personaggio e che Eastman e Palance ne fanno di tutti i colori, quasi fossero Superman; ma nel 1976 sono tutte cose che soccombono di fronte al fascino primordiale dell'epoca. Da guardare e giudicare dopo un viaggio nella macchina del tempo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo all'aeroporto, con i banditi in versione d'assalto che aspettano nel bagno e le incredibili fasi seguenti.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Gestarsh99 15/6/14 17:13 - 1061 commenti

La prima sortita di Brescia nel sotto-cinema gangster non è delle più sorridenti. Il futuro patron meroliano improvvisa inciucioni autoriali cercando di intervallare al montaggio un incontro di boxe e una zuffa da saloon o uno spogliarello al night-club e una scena di suspense, ma il suo noir/poliziesco ha più le sembianze da western turco di basso ceppo. La scompigliata farragine del plot agonizza a lume di naso tra interminabili musicacce da emicrania pulsante, pestaggi e crivellamenti a ogni piè sospinto e figuranti che crepano irrealisticamente piroettando in aria come étoile del Bolshoi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le morti ridicolmente acrobatiche degli sgherri uccisi a pistolettate; L'andirivieni del cast nei poverissimi e anonimi set casalinghi improvvisati...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pessoa 6/3/16 22:58 - 736 commenti

A Brescia manca la cura per i dettagli dei grandi registi (complici gli scarsi mezzi) ma non certo il mestiere. Il thriller in questione, location americana (ma girato quasi tutto a Roma), non aggiunge nulla all'epopea dei B-movie nostrani degli anni '70, ma si lascia guardare con rispetto. Palance e Montefiori sapevano a memoria dove volevano arrivare, Jemmy Tamburi più intensa del solito, la storia intrigante quanto basta. Non è Hitchcock, ma a suo modo è anche questo cinema d'autore. Il nome dell'assassino si scopre davvero alla fine...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il dialogo muto fra Nello Pazzafini e Jack Palance, mestiere puro.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)