Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA ROSE DE FER

All'interno del forum, per questo film:
La rose de fer
Titolo originale:La rose de fer
Dati:Anno: 1973Genere: horror (colore)
Regia:Jean Rollin
Cast:Françoise Pascal, Hugues Quester, Nathalie Perrey, Mireille Daygens, Jean Rollin
Note:Aka "The Iron Rose" o "Rose of iron"
Visite:486
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/6/08 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Ghostship
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Ciavazzaro
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Rufus68


ORDINA COMMENTI PER:

Ciavazzaro 24/6/08 12:20 - 4655 commenti

Storia d'amore tinta di horror, ambientata in un cimitero dove un paio di ragazzi per appartarsi rimangono bloccati nel lugubre loco di notte e dove la ragazza comincia a essere posseduta da misteriose forze. Molto poetico, cast di fedelissimi, stringato ma essenziale. Regia sicura e di nuovo la visione della spiaggia tanto cara a Rollin (presente già in film come Le Viol Du Vampire, Levres De Sang). Da vedere.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Ghostship 11/10/11 20:17 - 394 commenti

Poesia visiva di Rollin che con questo titolo firma il suo capolavoro. La storia è al solito semplice e, se si vuole, anche pretestuosa, ma i due protagonisti che animano la vicenda si muovono su versi ed immagini di assoluto splendore, racchiusi in una cornice decadente e crepuscolare.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Rufus68 17/11/16 23:36 - 1824 commenti

Noiosa polpettina poeticista che il buon Rollin sforna per soddisfare le proprie ansie intellettuali. Le citazioni (da Corbière?) sono confuse, la simbologia pedestre e lo svolgimento, già raffazzonato all'inizio, girano a vuoto come una stanca banderuola. Qualche timida fiammella splende nel buio pesto, qua e là, attizzata, più che altro, dalla nostra indulgenza. Poca roba.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)