Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• [2.11] MASTERS OF HORROR 2: IL GATTO NERO

All'interno del forum, per questo film:
• [2.11] Masters of Horror 2: Il gatto nero
Titolo originale:The Black Cat
Dati:Anno: 2007Genere: horror (colore)
Regia:Stuart Gordon
Cast:Jeffrey Combs, Elyse Levesque, Aron Tager, Eric Keenleyside, Patrick Gallagher, Christopher Heyerdahl, Ken Kramer, Ian Alexander Martin, Ryan Crocker
Note:Undicesimo episodio della seconda stagione di "Masters of horror".
Visite:1414
Il film ricorda:Due occhi diabolici (a Buiomega71)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 23
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/6/08 DAL BENEMERITO UNDYING POI DAVINOTTATO IL GIORNO 30/9/08


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 8/6/08 1:09 - 3971 commenti

Lo squattrinato scrittore Edgar Allan Poe (Jeffrey Combs) versa in condizioni drammatiche: in miseria, con la moglie Virginia (Elyse Levesque) ammalata di tubercolosi e con l'ossessivo delirio prodotto dall'effetto dell'alcol, del quale non riesce a fare a meno. La presenza d'un gatto nero, scatena nell'uomo una depressione destinata a condurlo sull'orlo della follia e dell'omicidio. Assieme a quello diretto da Argento, in assoluto uno dei migliori espisodi della seconda stagione, diretto da un Gordon ispirato e convincente. Bravissimo Jeffrey Combs, quasi irriconoscibile, nei panni di Poe.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 14/5/11 9:03 - 6665 commenti

A parte la buona cura della realizzazione, il film offre ben pochi appigli di soddisfazione, impaludando l'attenzione dello spettatore nella noia. Il problema sta nella storia stessa, banale nel voler incastrare la vita di Poe dentro i suoi racconti (e viceversa) in modo piatto e senza fantasia, giocando sull'alternanza (altrettanto prevedibile) tra realtà e allucinazione. Niente di nuovo e quindi, in assenza di altri spunti, niente di interessante. Qualche piccolo effetto splatter gratuito deprime ulteriormente il tutto. Mediocre.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 24/3/09 12:03 - 3951 commenti

Più consistente di altri episodi della serie (si parla di Poe, noto scrittore problematico e dalla singolare personalità), ma carente nell'atmosfera (non basta avvolgere tutto nelle tenebre e nella penombra per provocare qualche sano brivido di paura; ci vuole ben altro). Almeno, si possono seguire le tribolazioni mentali (o presunte) di Poe nell'elaborazione del racconto. Il protagonista se la cava più che dignitosamente, ma i momenti riusciti sono un po' pochi (la cugina che sputa sangue, col gatto che lo lecca, la scommessa sul restare in equilibrio su un dito, la scure in fronte). Potabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Poe, davanti alla salma dell'adorata cugina: "Andrà in decomposizione in una tomba senza aria con i vermi che le mangiano la faccia".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 5/6/09 22:45 - 6489 commenti

Ennesima rilettura dell'eccelso racconto di Poe, ha il merito di essere abbastanza originale pur non essendo nulla di eccezionale. Buona la confezione, specie gli effetti speciali abbondantemente splatter. Gli affezionati del grande scrittore americano potranno apprezzare appieno i diversi riferimenti alle sue opere. Notevole la prova di Jeffrey Combs che per una volta smette i panni del mad doctor. Uno degli episodi decenti della seconda serie.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 1/7/09 20:59 - 6544 commenti

La genesi del racconto "Il gatto nero", in cui aspetti della vita di Poe (la dipendenza dall'alcool, la moglie tubercolotica, l'estrema povertà) diventano essi stessi elementi di una storia allucinata, in cui sono incastrate citazioni di altre sue famose opere. Un episodio non certo esaltante, anche noioso, ma che - rispetto alla generale mediocrità della serie - merita la sufficienza per una certa cura formale e la buona prova "mimetica" del protagonista. PS: Se avete un gatto, meglio farlo uscire di casa prima di iniziare la visione
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 8/4/09 20:33 - 2059 commenti

All'idea d'innescare la vita dello scrittore nel fantastico stesso dei suoi racconti subentra il tentativo ironico d'indagarne i processi creativi: così il film sfugge in parte all'horror puro, per quanto ne sia visivamente saturo. Gordon non possiede l'eleganza macabra richiesta per filmare Allan Poe (e, per la verità, neanche la sontuosa visionarietà auspicabile per trasporre l'opera del Solitario) ma è mordace e controllato, e confeziona un film corretto, con intuizioni perturbanti e momenti di bella inquietudine. L'atmosfera e gli esiti sono di grana grossa ma l'intrattenimento non manca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cascata di sangue dalla bocca e l'accetta piantata in faccia...
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 26/2/10 8:00 - 2244 commenti

Direi che il termine che più si addice a questo episodio della seconda serie dei masters of horror sia: noioso. È questa la sensazione che mi ha accompagnato per tutta la durata del film, dove neppure per un secondo succede qualcosa che non sia prevedibile e/o già visto molte altre volte sullo schermo e non bastano le dignitose prove degli attori per risollevare le sorti dello spettacolo. In media con il valore della serie (che pochissime volte ha raggiunto la sufficienza), questa puntata si becca un pallino e mezzo.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Herrkinski 13/5/11 1:31 - 3692 commenti

Mediocre trasposizione del solito "Gatto nero" di Poe, sicuramente meglio affrontato da Argento nell'ormai classico Due occhi diabolici. Gordon sembra non provare lo stesso coinvolgimento ravvisabile nei suoi film tratti dal suo amato Lovecraft (molto meglio La casa delle streghe, guardacaso); l'episodio infatti è decisamente noioso e risaputo, seppur formalmente elegante e interpretato con convinzione dal cast (su tutti, un irriconoscibile Combs). Poche le scene splatter; fastidiose, come sempre, le scene a danno del gatto (seppur simulate).
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 23/3/09 21:02 - 1441 commenti

Sicuramente questa seconda serie dei Masters brilla più della precedente. Non fa eccezione questo interessante film, che parla del grande Poe giocando con le sue stesse ossessioni, utilizzando contro lo scrittore le paure che egli stesso suscita nei lettori. Con le leggerezze narrrative del caso ed una serie di gustosi luoghi comuni POEtici, il racconto riesce senza dubbio ad incuriosire ed a rendere omaggio al geniale scrittore americano, lasciando il tutto sul filo che divide la paura dall'ironia. Non male.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Sabryna 21/4/09 11:25 - 225 commenti

Interessante rivisitazione del "Il Gatto Nero" di Edgar Allan Poe vista dall'interno. Il mediometraggio mostra l'allucinata genesi del racconto attraverso deliri alcolici dell'autore sospesi su un sottile filo tra sogno e realtà. Buona la scelta del colore: un viraggio seppiato chiaro su cui ben si installa a contrasto il colore rosso vivo del sangue. Bella la sequenza dell'omicidio, piuttosto gustosa per i palati splatter più esigenti.
I gusti di Sabryna (Fantastico - Horror - Thriller)

Nando 29/10/10 0:44 - 3099 commenti

Un frammento della vita del grande scrittore gotico Poe, gli ultimi suoi anni caratterizzati dalla malattia della moglie e dal suo smodato e delirante alcolismo. Atmosfere plumbee e l'inquietante presenza di un gatto nero che altera la mente, già di per sè danneggiata, dello scrittore. Onestamente splatter.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 20/5/16 19:49 - 2927 commenti

Ennesima riproposizione cinematografica del racconto di Edgar Allan Poe. Francamente mi aspettavo qualche variazione interessante e invece nessuna novità. Il tentativo di inserire qualche variabile c'è ma è davvero poca cosa. Non è un brutto prodotto, però da Stuart Gordon era lecito attendersi qualcosa di meglio rispetto a un compitino eseguito per raggiungere la sufficienza stiracchiata. Comunque siamo in linea con il resto della serie.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  29/10/09 19:43 - 2578 commenti

Quando lo splatter è fine a se stesso e non giustificato dagli avvenimenti previsti dalla sceneggiatura non sortisce l'effetto dovuto. Questa ennesima rivisitazione del classico di Poe è debole e mediocre nonostante una regia accettabile. La cascata di sangue è veramente una delle scene meno giustificate dallo script. L'accecamento del gatto trasforma l'episodio in un torture-movie. Appena sufficiente per la cura formale e le scenografie.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 21/11/12 19:39 - 2489 commenti

E se il protagonista dell'omonimo racconto fosse stato il vero Poe? Il demone della perversità è stato solo un semplice meccanismo creativo? Fin dove può spingersi il travaglio di un'opera d'arte? Gordon risponde a queste domande con un horror non eccezionale ma comunque al di sopra della media della serie. La prova di Combs nei panni dello scrittore di Baltimora è convincente, la forma è curata e non manca qualche bel momento splatter. Il finale, seppur prevedibile, è onesto e in linea con le intenzioni del film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa; Il sangue vomitato sul pianoforte.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Buiomega71 23/12/10 23:54 - 1686 commenti

Deludente episodio del mio amato Stuart Gordon, che aveva fatto un buon lavoro con La casa delle streghe (episodio della prima stagione dei Masters). Noioso e scontato, il tutto si riduce a un "biopic" sulla genesi del racconto del Gatto nero, appunto. La mente mi è andata subito al belissimo episodio di Argento per Due occhi diabolici e la già tediosa visione mi è andata in vacca. Un episodio inutile, con l'aggravante del tutto già stravisto. Spiace per Gordon, ma stavolta ha toppato. Irriconoscibile Combs nei panni di Poe. Evitabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La moglie di Poe con l'ascia piantata in faccia e che cerca pure di togliersela; la vomitata di sangue sul pianoforte.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Stefania 13/5/11 12:55 - 1602 commenti

L'angoscia del "blocco dello scrittore", il vuoto di una pagina bianca, l'ombra di un gatto nero, l'orrore repentino di uno sbocco di sangue... per potere creare, bisogna prima distruggere, dare sfogo a inconfessabili pulsioni distruttive e autodistruttive. Il perversamente liberatorio intersecarsi tra Arte e Vita deraglia nella prevedibilità, è filmato senza magia, lo splatter è modesto, l'assunto è un po' troppo cerebrale, non tocca le corde giuste per emozionare. Combs è bravissimo, ma tutto l'insieme da' un senso di distacco, di artificio. Dignitoso, ma freddo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "La perversione... quel piacere che la mente prova nel torturare se stessa".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Greymouser 14/6/10 11:40 - 1442 commenti

Buona la regia di Gordon e buona anche la prestazione del suo feticcio Jeffrey Combs. Anche la cura dei particolari e le ambientazioni sono tecnicamente preziose. Il problema è che la storia è molto risaputa, e quindi la tensione non può raggiungere livelli significativi. Bisogna sempre però considerare che si tratta di lavori per lo schermo Tv, e quindi il giudizio può essere moderatamente positivo.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Rufus68 26/10/17 21:13 - 1340 commenti

Come variazione sul tema (la vita di Poe) è molto debole; l'accuratezza della confezione, risulta, invece, apprezzabile una volta detratta la pesante tara di particolari inutili e truculenti. La deficienza più evidente purtroppo è una: il filmino non appassiona mai, neppure per un momento. Combs è credibile, ma anche lui fa nascere la nostalgia per il laido personaggio di Keitel nel parallelo e ben più crudele episodio argentiano.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Minitina80 8/7/15 9:47 - 1328 commenti

Malgrado il racconto originale sia stato riproposto fino allo sfinimento, Gordon riesce a conferire dignità alla sua rivisitazione con una storia che diventa parte stessa della vita di Poe. È indubbiamente realizzato con cura e mestiere e vanta scenografie efficaci, anche se semplici e minimali. Jeffrey Combs è ben calato nella parte e non soltanto per merito dello stupefacente trucco che lo rende incredibilmente somigliante a Poe. Paga un ritmo un po´ lento, ma comunque ha un suo stile.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Jena 28/2/10 16:41 - 757 commenti

Insomma... così così questa rivisitazione della celeberrima novella di Poe. I titoli di testa sono alla fine la cosa migliore e in fondo anche Jeffrey Combs, mio attore cult, fa la sua parte dandoci una rappresentazione convincente dello scrittore di Boston. Il resto è abbastanza scontato senza particolari sforzi nella linea consueta di Stuart Gordon regista mediocre, ultra sopravvalutato che dopo un paio di film notevoli (Re-Animator e From Beyond) è andato avanti con filmetti più o meno mediocri come questo...
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Manowar79 18/7/09 16:10 - 309 commenti

Gordon se la cava meglio con Lovecraft che con Poe. Il vero problema di questo Black Cat è il non saper mostrare chiaramente le proprie intenzioni: come horror lascerebbe molto a desiderare, come analisi realistica del rapporto conflittuale e isterico tra Poe e il suo alter ego (ovvero il protagonista di molti suoi racconti/incubi) funzionerebbe già meglio, nonostante alla lunga risulti abbastanza pretenzioso. Impossibile stabilire un pallinaggio effettivo, il giudizio più azzeccato potrebbe essere "mediocre, ma con un suo perché".
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Werebadger 6/12/12 12:06 - 270 commenti

Buon episodio che racconta le vicende (in parte ovviamente immaginarie) che portarono Edgar Allan Poe a scrivere il suo noto racconto horror. Il film ricostruisce ottimamente la depressione e la disperazione del tormentatissimo scrittore, il suo rapporto con l'alcool, l'amore profondo per la giovane moglie/cugina, i gravi problemi economici, i suoi deliri e le sue allucinazioni, la sua costante ricerca dell'ispirazione per i suoi scritti. Combs, incredibilmente somigliante a Poe grazie al trucco, è bravissimo come sempre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La moglie di Poe, in preda alla tubercolosi, inonda di sangue il pianoforte.
I gusti di Werebadger (Animazione - Fantastico - Horror)

Tyus23 16/4/11 11:20 - 218 commenti

Ma c'era proprio bisogno di questa ennesima trasposizione del classico di Edgar Allan Poe? La realizzazione è anche discreta, peccato però che l'impianto di fondo sia piuttosto noioso e, complice una sceneggiatura sostanzialmente priva di idee, nel complesso si sa già cosa ci si può aspettare. Bravo l'attore protagonista e buona la ricostruzione, ma non bastano per fare un episodio sufficiente.
I gusti di Tyus23 (Drammatico - Horror - Thriller)