Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DUE MASCHI PER ALEXA

All'interno del forum, per questo film:
Due maschi per Alexa
Titolo originale:Fieras sin jaula
Dati:Anno: 1971Genere: drammatico (colore)
Regia:Juan Lopez Garcia (Juan Logar)
Cast:Curd Jürgens, Rosalba Neri, Juan Luis Galiardo, Ricardo Tundidor, Eva Dormane, Mario Della Vigna, Franco Marletta, Manolo Otero, Emma Cohen, Eduardo Calvo, Bernard Launois, Pilar Velázquez
Note:Aka: "2 maschi per Alexa", "2 Masks for Alexa", "Bitterer Whisky", "Deux mâles pour Alexa ", "Im Rausch der Sinne". Disponibile in VHS (Shendene & Moizzi - ciclo "Malizie")
Visite:1915
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/5/08 DAL BENEMERITO UNDYING POI DAVINOTTATO IL GIORNO 3/11/17
Ricco signore in età (Jürgens) sposa giovane studentessa arrivista (Neri), amica della di lui figlia (Cohen). Nessun dubbio questa volta sulle intenzioni di lei: raggiunto l'obiettivo matrimonio, quello successivo (ottenuto la stessa sera in cui lui le chiede la mano) è quello di farsi l'amante (Galiardo). Ma questo lo scopriremo poi, perché il film si apre sulla programmata vendetta del marito, che finge di andare in Svezia e raggiunge invece di nascosto la giovane moglie a Étretat, in Normandia (riconoscibili le celebri falesie), dove sta consumando l'ennesimo tradimento nella villa di famiglia. La coppia clandestina consuma ripetutamente e ci vuole un bel pezzo prima di arrivare al dunque, ma poi ecco il marito mettere in pratica il suo diabolico piano: entra nella camera da letto dove i due sono avvinghiati, li sorprende e infine si uccide, crollando a terra. Nello stesso istante le finestre vengono bloccate da pannelli d'acciaio, le porte si chiudono ermeticamente e parte una registrazione: "Spiacente, imputridirete con me al vostro fianco". Proprio un bello scherzo, dal quale i due non sanno come salvarsi. Non c'è via di uscita, apparentemente. E così, per non fossilizzare in una situazione claustrofobica che poco offre, il film attacca con i flashback, attraverso i quali si ricostruisce la storia dell'incontro tra i protagonisti: il matrimonio della figlia dell'uomo durante il quale questi conosce la futura moglie, l'esperienza precedente di lei con un coetaneo idealista che ancora credeva nell'amore, le tensioni alle prime avvisaglie di un tradimento inevitabile... Le idee per un lavoro originale c'erano e la situazione sembrava promettere sviluppi interessanti, ma i continui ed eccessivi flashback riportano tutto nell'ambito del melodramma di minor pretese, al quale per fortuna il cinismo della protagonista conferisce il tipico disincanto settantiano. Brava e molto sexy la Neri, che sfoggia abiti in grado di esaltarne la sensualità; Jürgens, ingessatissimo all'inizio, riguadagna la giusta umanità e disillusione nei flashback, organizzati discretamente e - per quanto prevedibili nel loro evolversi - tutto sommato raccontati con piacevolezza. I faccia a faccia tra la Neri e Jürgens sono il sale (con lui prodigo di frasi sagge che cadono come sentenze), i rendez-vous con Galiardo il pepe. Il condimento c'è, manca un po' la sostanza, e la regia di Juan Logar non fa molto per dare al film quella personalità forte che l'inizio da giallo puro pareva promettere. Musiche di Piccioni inserite talvolta a sproposito, spesso inutilmente rumorose.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/2/10 0:08 - 4062 commenti

Insolito giallo, i cui meriti stanno essenzialmente nella sua originalità e nell'azzeccata cadenza dei vari flashback. Funziona Jürgens e funziona Rosalba Neri, pure brava. Restano però inopinatamente aperte alcune piste (ma la figlia dell'anziano e l'avvocato perché spariscono dalla trama?) ed il finale lascia un po' delusi, pur se giunge inaspettato. Così così.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 18/5/08 2:19 - 3971 commenti

Un ricco ed anziano vedovo di nome Roland (Curd Jürgens) entra nelle mire della giovane Alexa (Rosalba Neri) che decide di sposarlo per l'agiatezza economica, ma allo stesso tempo opta per farsi, come amante, il più giovane ed avvenente Pierre (Juan Luis Galiardo). Quando il marito, afflitto dal tradimento, si toglie la vita, un nastro spiega cosa attende i due amanti, mentre un meccanismo blocca le uscite della casa/ritrovo. Interessante noir, tragicamente lucido, ben scritto e doppiato (anche da Amendola). Impostato su temi esistenziali.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 19/12/09 18:50 - 5714 commenti

La vendetta post-mortem - sentenziata da un magnetofono e consumata nella convivenza forzata dell’avida coppia carnefice – è proposta interessante ed anche originale, ma la sua messa in atto naufraga presto nell’incapacità del regista di gestire i meccanismi del dramma e del thriller, che si dileguano in un vano gioco di flashbacks, nella banalità dei dialoghi e nel totale difetto di suspense. Non falliscono invece i nudi della carismatica Neri, ulteriormente valorizzati dai filtri rossi della fotografia nella sequenze iniziali in spiaggia.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Ciavazzaro 21/12/09 12:01 - 4620 commenti

Ottimo thriller molto originale, ben recitato. Dall'eccellente Curd Jurgens alla sensuale Rosalba Neri, c'è pure il grande caratterista spagnolo Eduardo Calvo. La pellicola risulta molto originale, conta su un buon tema musicale. Da citare la stanza-bara nella quale si svolge la maggior parte del film e gli incubi della Neri. Consigliato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La diabolica (ma giusta) vendetta di Jurgens.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 18/6/10 14:22 - 2865 commenti

Due persone (amanti in questo caso) segregate in uno spazio chiuso con un cadavere in mezzo, mentre una voce registrata illustra loro la macchinazione. Impossibile non pensare ad un noto thriller americano recente, nonostante i temi affrontati (e il modo in cui vengono affrontati) siano del tutto differenti. Al di là di tali curiose analogie, questo thrillerino non è che sia un granchè. Ben recitato e confezionato dignitosamente, ma purtroppo incapace di coinvolgere e troppo esile nella sceneggiatura. Sufficienza risicatissima.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Daidae 23/6/09 13:07 - 2239 commenti

Bel thriller atipico e particolare.: un uomo tradito organizzerà una particolare vendetta... Bellissima Rosalba Neri, un po' scarso Galiardo, ma va bene lo stesso. Ottime musiche del maestro Piccioni; un bel film che raggiunge l'apice quando si vede il protagonista dapprima fiducioso arrendersi all'evidenza della trappola ordita.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Lucius  15/3/10 12:45 - 2583 commenti

Chi come me ama i film Anni Settanta troverà estremamente piacevole questo thriller girato quasi (o interamente?) a Parigi. Il soggetto della sceneggiatura, ancora attuale al giorno d'oggi, è ben interpretato da un cast variegato. L'appartamente "sigillato" mi ha ricordato quello di Scissors; anche se il finale forse è un po' frettoloso il film resta comunque interessante perché credibile.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Fauno 27/3/09 12:34 - 1597 commenti

La vanità ne esce veramente a pezzi e altrettanto i protagonisti del film. Crudele, inesorabile e angosciante al punto da regalare più suspense di molti thriller. I molti flashback espongono divinamente il lento procedere dell'annunciata catastrofe. Davvero eccellente Curd Jürgens (il marito), brava come sempre Rosalba Neri. Un'altra chicca di film!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Per la tua bellezza e gioventù ho la mia ricchezza, che so non essere abbastanza"; "Sono contro la società dei consumi perché genera bisogni superflu.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Faggi 16/8/16 19:04 - 934 commenti

L'idea della vendetta macabra, tramata con gusto diabolico, è buona. Anche la soluzione di introdurre i flashback non è male. Purtroppo, però, la regia è sciatta e inadeguata, gli attori sono diretti male, i dialoghi non brillano e c'è qualche buco in sceneggiatura. L'atmosfera, indecisa tra thriller e dramma, non è a fuoco e le musiche mal usate. Ma va bene così. Di buono ha che si lascia guardare; non è un completo disastro, insomma.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ronax 29/10/10 1:15 - 652 commenti

Classico eros-thriller iberico primi anni '70 con una nutrita partecipazione produttiva e artistica italiana. La trovata che dovrebbe costituire il nerbo della vicenda ha una sua originalità, ma una regia poco incisiva e tentennante, la banalità dei dialoghi e le eccessive digressioni affidate a flashback da spot pubblicitario disperdono la tensione impedendo al film di prendere quota. All'attivo resta qualche suggestivo sfondo parigino, l'autorevole presenza di Curd Jurgens e l'innata carica erotica che prorompe dalla sempre divina Rosalba.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Notevoli, come di consueto, le sensuali mises sfoggiate dalla Neri.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Atticus85 25/5/11 0:56 - 107 commenti

Curioso giallo claustrofobico su di una coppia di amanti che restano barricati in camera da letto per vendetta del marito suicida. L'idea è originale e verrà spesso copiata nel cinema a venire (chissà che Saw non abbia tratto ispirazione da questo filmetto di Logar), ma gli spunti si esauriscono presto, la realizzazione non è il massimo e il tedio prende il sopravvento. Piacevoli gli attori, su tutti il redivivo Jurgens.
I gusti di Atticus85 (Commedia - Drammatico - Giallo)

Anna 25/2/09 15:37 - 91 commenti

Thriller un po' deludente che parte in maniera intrigante e che potrebbe aver ispirato i più moderni film del genere (ambiente claustrofobico, registratore con la voce della vittima... Saw?) ma che purtroppo lascia lo spettatore in perenne attesa. Ancor più inadeguato il finale che speravo mi desse almeno un brivido di stutore. Bella e intrigante la Neri che invece non delude i suoi estimatori dando bella mostra di sè, insignificante invece il suo "giovane" amante.
I gusti di Anna (Musicale - Poliziesco - Thriller)