Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UNA MAGNUM SPECIAL PER TONY SAITTA

All'interno del forum, per questo film:
Una magnum special per Tony Saitta
Titolo originale:A Special Magnum for Tony Saitta
Dati:Anno: 1976Genere: poliziesco (colore)
Regia:Tony Herbert (Alberto De Martino)
Cast:Stuart Whitman, John Saxon, Martin Landau, Tisa Farrow, Carole Laure, Jean LeClerc, Gayle Hunnicutt, Jean Marchand
Visite:1389
Il film ricorda:A tutte le auto della polizia (a Homesick)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/2/08 DAL DAVINOTTI
Gli uccidono la sorella a Montreal e il capitano Tony Saitta (Stuart Whitman, un po' tanto stagionatello per fare il Callaghan) s'incazza: indaga a modo suo e non ci pensa due volte prima di arrestare il medico/amante (Martin Landau) presente al momento della morte. Però ci sono di mezzo anche una collana rubata, i travestiti e il caso si complica trasformando il poliziesco in un vero e proprio giallo-thriller, con Saitta e il suo "aiutante" (John Saxon) a cercare di far luce a suon di scazzottate e inseguimenti, uno dei quali (in auto) dura ben otto minuti con evoluzioni degne di Bo e Luke! Alberto De Martino (con lo pseudonimo di Martin Herbert) dirige con "mano internazionale" un buon cast tenendo un discreto ritmo fino al colpo di scena finale, che a dire il vero stiracchia eccessivamente il film inventandosi una conclusione spettacolare tirata per i capelli. L'indagine è piuttosto articolata e a volte si rischia di perdere il filo, ma ad ogni modo l'ambientazione canadese funziona e il clima è sufficientemente teso. Poco sangue e molti pugni (con un Whitman, ripetiamo, poco credibile come "incontrista"), qualche sparatoria decisa (quella in apertura, ad esempio), interrogatori estemporanei sotto (blanda) tortura. Un poliziesco thriller con molta azione e violenza, sulla scia di Callaghan (fin dal titolo, che plagia il secondo episodio della serie con Eastwood, di tre anni precedente), senza infamia e senza lode. Discreto.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/7/10 1:34 - 4117 commenti

Pecca di logica (l'investigatore rischia di precipitare da un grattacielo quando poteva tranquillamente qualificarsi da subito come poliziotto?), cercando lo spettacolare a scapito del buon senso (si pensi pure al finale). De Martino dirige con buon ritmo ma con scarsa anima (si pensi ai ragazzi che assistono alla prima morte: pare che guardino un'interminabile gara di cricket...). Salvano il film la buona trovata "familiare", le interpretazioni di Withman e Landau (regalmente doppiato da De Angelis). La Laure è stupenda, il film assai meno: **

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il sergente mostra l'identikit.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Il Gobbo 15/2/09 11:20 - 2993 commenti

Buonissimo lavoro di De Martino in trasferta canadese con portafoglio gonfio, cast di buon livello e professionalità che consentono di reliizzare un prodotto senza acuti straordinari (sebbene uno spettacolare inseguimento in auto si collochi fra i migliori nel non sguarnito settore) ma pienamente e degnamente collocato nell'aureo mainstream del poliziesco internazionale degli anni '70. Fantastica la cazzottata di Whitman coi travestitoni più tosti mai visti sullo schermo.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 8/2/10 8:04 - 5737 commenti

Ottimo. Equamente rappresentati e sostenuti dalle vigorose musiche di Trovajoli, giallo all’italiana e poliziesco all’americana si rincorrono in una frenesia di omicidi a catena, indagini, false piste, scazzottate, lunghissimi inseguimenti in cui le auto si impennano come cavalli imbizzarriti, flashbacks riepilogativi, colpi di scena multipli e amare rivelazioni. Whitman ferreo ed energico, Landau flemmatico e ambiguo; la Laure prorompe in una sensualità a due facce e in un paio di scene con la non vedente Farrow si richiama 23 passi da un delitto. Uno dei migliori De Martino. Internazionale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scazzottata con i travestiti. L’inseguimento in auto. L’assassino che minaccia di accoltellare il neonato. La Laure che si scatena in topless.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 8/6/11 23:01 - 6571 commenti

Certo, bisogna ammettere che il film è godibile grazie al buon ritmo che viene impresso alla pellicola. Tuttavia non si può nascondere che la sceneggiatura presenta alcune incongruenze, per non dire fesserie, notevoli: su tutte si veda la scena della scazzottata con i travestiti, ma anche la parte finale. Ci sono però anche alcune cose buone, come l'amarezza di fondo che permane sino all'epilogo. Come già detto, Carol Laure è bellissima. Luci e ombre.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 4/2/18 23:34 - 6824 commenti

Indagando sull'omicidio della sorella, un poliziotto scopre che la ragazza era coinvolto in affari pericolosi... De Martino in trasferta canadese gira un poliziottesco ruvido e spiccio con qualche merito, come il discreto ritmo, la colonna sonora tonica di Trovajoli e un cast con nomi di pregio come Landau e Whitman, ma anche con parecchie incongruenze e cadute di stile, come la goffa ed insensata scazzottata con i trans. Anche l'epilogo, inaspettatamente amaro, è compromesso da un tiro al bersaglio troppo rischioso per essere plausibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In negativo: la reazione dei compagni mentre la studentessa sta morendo davanti ai loro occhi; l'arricciacapelli come arma impropria .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Daidae 23/3/09 19:19 - 2284 commenti

Benissimo. De Martino porta il poliziesco all'italiana a incontrarsi col thriller, in ambiente franco-canadese (Montréal). Attori magistrali (alcuni di una certa caratura), scene di inseguimento fatte coi controcosi (non a caso c'è Remy e i suoi cascatori, niente cgi come va di moda oggi), musiche favolose... Che dire? Ottimo!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli inseguimenti in auto con vere sportellate e ruote per aria: niente ragazzinate!
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Trivex 14/5/12 9:50 - 1326 commenti

Dopo la rapina e la magnum che sgomina la banda, Saitta svolge la sua indagine, senza dubbi sulle lievissime implicazioni personali del fatto! Ma credo che l'apprezzato trash sia di casa e si vede, anche se mascherato e protetto dal respiro internazionale del prodotto e dagli attori famosi partecipanti (col mitico Landau di Spazio 1999). Il morboso si avverte e si manifesta nell'exploitation finale, certificando col sangue (e le tette) l'origine e il carattere dell'Italia a mano armata (in trasferta). Buone le scene d'azione e pure il finalone pazzoide.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lunghissimo inseguimentio di Saitta allo svedese: distruggono tutto quello che incontrano. Poi, avute le informazioni, Saitta lascia andare l'inseguito.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 11/5/12 20:23 - 1538 commenti

Non male questo poliziesco dai ritmi altissimi (bellissimi gli inseguimenti con le auto!) firmato Alberto De Martino. Stuart Whitman non ha lo spessore di un Eastwood, ma almeno risulta simpatico: molto comica la scena dello scazzottamento con i trans.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Fauno 24/8/11 1:39 - 1627 commenti

Un capolavoro in tutti i sensi: la bravura incommensurabile di Whitman e Landau, che interpretano due personaggi obbligati a soffocare i sentimenti di stima reciproca solo per la morte di una donna voluta bene da entrambi, la splendida colonna sonora di un Trovajoli che supera sè stesso e nel mezzo inseguimenti allo spasimo, acrobazie mozzafiato, tensione e interesse che non calano mai. Dulcis in fundo: pur essendo ambientato in Canada, la mano di un regista italiano la si sente calare pesantemente in un'ammissione finale che annichilisce... Fantastico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Le dica lei, dottore, chi era la sorellina...".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Rufus68 2/6/16 15:15 - 1538 commenti

Puro intrattenimento - e di buon livello - che De Martino sostanzia con un ritmo frenetico (ben supportato dalle musiche di Trovajoli) e un godibile bestiario attoriale. Con qualche soldo in più e qualche ingenuità di meno (il finale fa sorridere) il Nostro poteva appaiarsi alla media di Siegel e compagnia. Cult la scena del pestaggio coi travestiti sul grattacielo (e supercult l'uso per l'arricciacapelli). Whitman funziona bene come Callaghan stropicciato.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Nicola81 12/12/16 11:07 - 1371 commenti

Dal titolo ci si aspetterebbe un ispettore Callaghan in salsa nostrana, ma nonostante il protagonista sia in effetti l'ennesimo poliziotto dai modi spicci e l'azione non manchi, la trama privilegia il versante giallo/thriller rispetto a quello poliziesco. Sceneggiatura non proprio granitica, ma l'ambientazione a Montreal è insolita, la regia di De Martino scattante, il cast internazionale convince e l'amarezza di fondo ci fa capire che siamo in presenza di un prodotto assai meno dozzinale del previsto. Buone le musiche di Trovajoli.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio; La scazzottata con i travestiti; L'inseguimento automobilistico; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 7/9/13 14:48 - 1222 commenti

Dopo aver contribuito alla nascita del genere con un noir all'americana ambientato in patria (Roma come Chicago), De Martino gira qui un poliziesco all'italiana in trasferta canadese, realizzando il suo miglior contributo al genere: oltre alla presa spettacolare garantita dagli stunt di Remy Julienne e dalla musica di Trovajoli (entrambi ai massimi livelli) il film si segnala per una componente giallo-thriller nella dinamica investigativa insolita nei poliziotteschi nostrani. Promosso (**!)

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte della sorellina.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Pessoa 8/12/16 3:59 - 736 commenti

Onesto noir di respiro internazionale di De Martino, scritto e diretto con rigore. A non essere troppo puntigliosi la storia si lascia seguire e mantiene un buon ritmo per tutto il film; il regista utilizza bene il budget (una volta tanto non risicatissimo) a disposizione. Fra gli attori Whitman è bravo e simpatico mentre Saxon e Landau si limitano al compitino. Grande OST di Trovajoli e bella fotografia di Joe D'Amato, che con De Martino ha lavorato spesso. Bello anche l'inseguimento, sebbene fuori dal contesto narrativo. Discreto!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La riscostruzione dell'omicidio da parte della polizia. Trash puro!
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Alex1988 23/9/16 18:09 - 330 commenti

La magnum citata nel titolo, in realtà, si vede poco nel film; era solo un pretesto per attirare il pubblico nelle sale, rubando il titolo a uno dei film della serie di Callaghan. Insolitamente ambientato in Canada, ma di produzione italiana, è più giallo che poliziesco, non particolarmente coinvolgente, ma con un buon inseguimento automobilistico a metà film. Appena sufficiente.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)

Claudius 6/12/15 11:54 - 224 commenti

Notevole commistione di poliziesco e thriller che accontenta i fan di entrambi con scene di inseguimento frenetici e un paio di delitti piuttosto trucidi. Rivisto dopo anni, devo dire che non mi ha deluso, a parte il finale troppo esagitato. Buon cast, anche se Whitman non è molto credibile (meglio Saxon e Landau).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'uccisione della Hunnicutt e l'inseguimento.
I gusti di Claudius (Avventura - Horror - Sentimentale)

Markvale 21/8/11 11:43 - 143 commenti

Curiosa e non disprezzabile ibridazione fra poliziesco violento "alla Callaghan", whodunit classico e thrilling argentiano che, pur serbando i tipici difetti "italici" del genere (dialoghi approssimativi, sommarietà nella caratterizzazione dei personaggi, riscorso all'artificio per coprire i vuoti di sceneggiatura, ecc...) ha il pregio di riuscire a mantenere lo spettatore incollato alla sedia sia pure grazie ai consueti espedienti convenzionali. Nella media del filone e, forse, con qualche freccia in più al suo arco...
I gusti di Markvale (Gangster - Giallo - Poliziesco)

M.lupetti 17/1/10 12:44 - 58 commenti

A parte qualche evitabile accento omofobo (peraltro tipico del genere) si tratta di un buon poliziesco girato in Canada e di respiro internazionale, ma diretto dal nostro De Martino, discreto mestierante poco rivalutato che vanta invece una carriera ricca di buoni episodi. Il cast è interessante e l'intreccio più che dignitoso. I soldi della produzione ci sono e il risultato è un prodotto che pur mancando del "quid" necessario a renderlo un cult combina bene stile italiano e nord-americano.
I gusti di M.lupetti (Guerra - Sentimentale - Western)